Photo: justpictures.ch


Il 19enne Valentin Nussbaumer è una gemma preziosa, uno dei migliori giovani talenti Svizzeri in circolazione. Draftato dagli Arizona Coyotes nel 2019 in 207ma posizione assoluta, aveva fatto il suo debutto in National League l’8 settembre 2017 a Kloten quando gli Aviatori ospitavano il Bienne.

Con il passare delle partite, si era capito immediatamente che si aveva a che fare con un attaccante dal talento sopra la media. Un attaccante dall’ottimo pattinaggio capace di giocare con grande intelligenza. Ed un attaccante con un buon fiuto offensivo che lo porta pure a segnare diverse reti. Come la sua prima, indimenticabile, in National League segnata il 15 settembre 2017 a Malley… alla sua quarta apparizione nella massima serie.

Quel giorno i Seeländer allenati da Mike McNamara si imposero per 3-2 dopo supplementare a Losanna e Valentin Nussbaumer – ancora senza nome sulla maglia – segnò la prima rete della serata per gli ospiti assistito da Robbie Earl e Samuel Kreis.

Quella stagione complessivamente Valentin Nussbaumer segnò 5 reti. Inclusa l’ultima, il 28 novembre 2017, proprio a Kloten dove tutto ebbe inizio. La SwissArena insomma, deve essere davvero un posto speciale per il ragazzo…

Ed anche quel giorno, la partita si concluse con una vittoria per 3-2 dei Seeländer – che erano temporaneamente allenati da Martin Steinegger – ed anche quel giorno Valentin Nussbaumer segnò la prima rete della serata per gli ospiti, assistito da Toni Rajala e Marc-Antoine Pouliot.

Nonostante gli ottimi numeri – 26 partite, 6 punti (5 gol!) – Valentin giocò la seconda parte di quella stagione, quando il Bienne fù affidato ad Antti Törmänen, negli U20-Elit. Ma soprattutto, al termine della stagione 2017-18 partì per il Nord America e più precisamente si accasò ai Shawinigan Cataractes (QMJHL) per due una stagione e mezza.

La stessa squadra per la quale giocò Dominik Schlumpf tra il 2008 ed il 2011. E la squadra che, in questa stagione, è allenata dall’ex allenatore dell’Ambrì-Piotta Gordie Dwyer.

La sua avventura ai Cataractes iniziò alla grande… durante la sua prima partita della stagione infatti, Valentin mise a segno una fantastica tripletta!

Poi però, le cose sono forse andate meno meglio del previsto. Lo stesso Valentin ha dichiarato in un’intervista al sito ufficiale del Bienne rilasciata la scorsa estate che ha vissuto momenti difficili alternati ad altri belli durante il suo primo anno a Shawinigan.

Le cose non sono particolarmente migliorate nella stagione corrente. Tanto che ad inizio anno, Valentin Nussbaumer è tornato nel Seeland. La scelta migliore per migliorare.

In due stagioni oltre oceano, Nussbaumer ha collezionato un totale di 95 presenze mettendo a referto un totale di 67 punti.

Dal suo ritorno a Bienne, Valentin Nussbaumer ha subito dimostrato di essere pronto per giocare un ruolo chiave nella truppa allenata da Antti Törmänen. Gioca in media più di 15 minuti a partita ed ha pure a volte l’opportunità di giocare in power-play ed in inferiorità numerica.

Ha fatto il suo “nuovo” esordio in National League il 17 gennaio 2020 quando il Bienne si è imposto per 7-3 tra le mura amiche contro il Ginevra Servette. E alla sua 9a presenza, sabato sera 15 febbraio 2020, è tornato al gol in National League dopo 809 giorni!

Sabato sera il Bienne ha fornito una prestazione fantastica, si è imposto per 4-0 contro i “cugini” del Berna, e Valentin Nussbaumer ha segnato la terza rete della serata per i Seeländer!

Un gol che simbolicamente può rappresentare davvero un nuovo inizio per uno dei talenti più cristallini dell’hockey Svizzero. Un nuovo inizio che può portarlo a coronare tutti i suoi sogni. Perché di giovani ragazzi di talento come Valentin… ce ne sono in giro ben pochi.

Tutto il meglio per la tua carriera!

Advertisement