Photo: justpictures.ch


Questo è chiaramente un articolo da prendere con le pinze e non si basa su alcun dato se vogliamo “scientifico”. Tuttavia, abbiamo avuto l’impressione che lo Zugo giocasse in maniera più solida quando il portiere titolare è Luca Hollenstein invece di Leonardo Genoni.

Vediamo se i numeri confermano la nostra impressione. In seguito, cercheremo di esporre il nostro punto di vista.

Gol subiti in media

Leonardo Genoni ha concesso in media 3.1 gol a partita mentre Luca Hollenstein solamente 1.5. Vediamo ora la percentuale di parate dei due portieri.

Percentuale parate

Luca Hollenstein ha una percentuale di parate stratosferica, di fatto solamente Joni Ortio degli ZSC Lions (94.8) ha una percentuale di parate migliore. Poi certi, queste cifre vanno prese con le pinze, foss’anche solo per il fatto che Luca Hollenstein ha collezionato un totale di 5 presenze mentre Joni Ortio 4.

Resta il fatto che la percentuale di parate di Leonardo Genoni è bassa, molto bassa. Di fatto, solamente Noël Bader, Ludovic Waeber, Damiano Ciaccio e Stefan Müller hanno una percentuale di parate più bassa. Ma questi ultimi quattro, sono i portieri di riserva.

Ma vediamo ora se i numeri confermano la nostra idea. Ossìa che lo Zugo è più solido quando in porta c’è Luca Hollenstein.

Tiri concessi per 60 minuti

No, i numeri non lo confermano. Anzi, lo Zugo concede addirittura – leggerissimamente – di più con Luca Hollenstein in porta. Tuttavia…

Tuttavia abbiamo l’impressione che lo Zugo, quando gioca Luca Hollenstein in porta, gioca in maniera molto più solida.

Ma perché?

Questo è il classico caso dove le statistiche non dicono mai tutta la verità ma vanno interpretate dopo aver guardato le partite delle squadre.

A nostro parere, dall’esterno, può essere un fattore del tutto subconscio.

Leonardo Genoni è il miglior portiere in circolazione ed il portiere più vincente della storia dell’hockey Svizzero. Magari – e sottolineamo, magari – giocare con lui tra i pali porta i giocatori ad essere foss’anche inconsciamente più distratti. Perché? Forse perché si può pensare che, tanto anche se faccio un errore ho il miglior portiere in circolazione alle mie spalle.

Allo stesso tempo, quando tra i pali c’è il giovane talento Luca Hollenstein, i giocatori – sempre foss’anche inconsciamente – sono portati a proteggerlo maggiormente.

È solo un’ipotesi, che abbiamo voluto condividere con voi. Tre cose sono comunque certe.

La prima: lo Zugo ha margini di miglioramento, ha dimostrato di avere un talento offensivo impressionante ma deve diventare più solido.

La seconda: Luca Hollenstein è un incredibile giovane talento, un portiere che molto probabilmente farà tantissima strada.

La terza: il valore di Leonardo Genoni non si discute. Attualmente è infortunato ma tornerà forte quanto prima. E non saremmo sorpresi se al termine di questa stagione solleverà l’ennesimo trofeo di Campione Svizzero della sua storia giocando un ruolo da protagonista!

Insomma, buon lavoro Zugo, Leonardo e Luca!

Advertisement