Photo: justpictures.ch

Il Lugano è stata meritatamente la nostra ultima squadra TOP della settimana nonostante la sconfitta dopo rigori rimediata a Langanu. È innegabile infatti che i boys di Sami Kapanen stanno crescendo di partita in partita, e crediamo non sia sbagliato affermare che – quanto meno nelle prime fasi delle partite – i Bianconeri stanno mettendo in mostra probabilmente l’hockey più spettacolare in National League.

È tuttavia bene sottolineare quel “nelle prime fasi” delle partite. Il Lugano infatti, inizia spesso e volentieri a spron battuto e quanto meno inizialmente mette gli avversari sotto grandissima pressione. Con l’andare delle partite poi, questa pressione inevitabilmente cala causa condizione fisica da migliorare e sistema di gioco nuovo in parte ancora da assimilare… è comunque impressionante il modo in cui i ragazzi di Kapanen iniziano le partite. Ce lo confermano anche i numeri, ed a tal riguardo andiamo a vedere l’andamento dei gol segnati e subiti.

p.s. ogni dato, considerato che sono state giocate solamente 9 partite, va evidentemente preso con le pinze ed andrà verificato più avanti.

GOL FATTI & GOL SUBÌTI TENDENZA

Il grafico parla chiaro, nelle prime fasi delle partite il Lugano è incontenibile! Di fatto, i Bianconeri hanno segnato una rete nei primi dieci minuti di gioco in 7 partite su 9… e complessivamente, hanno segnato ben 12 reti nei primi periodi di gioco. Nessuna squadra di NL ha saputo fare meglio.

Concretamente, il Lugano ha sempre segnato almeno una rete nei primi periodi di gioco in tutte le partite tranne che nella seconda stagionale contro il Davos. Nessuna squadra di NL può vantare tali numeri!

A questo, si unisce anche il fatto che i ragazzi di Kapanen hanno subìto solamente 4 reti nelle prime frazioni, così come il Friborgo Gottéron che però ha giocato 2 partite in meno… solamente il Davos, che però ha giocato 3 partite in meno, ha fatto meglio con 2 sole reti subite.

Insomma, non c’è che dire. Il Lugano è in assoluto la squadra più performante dei primi periodi di gioco!

Questo, tra le altre cose, sta ad indicare che c’è tantissima voglia di far bene.

Poi certo, complessivamente il calo con l’andare delle partite è piuttosto marcato. E questo è dovuto sicuramente alla condizione fisica, che comunque migliorerà, ed al fatto che ci sono ampi margini di miglioramento relative alla lettura delle varie fasi di gioco.

Le cose stanno comunque migliorando già parecchio. Prendiamo le ultime due partite prima della trasferta alla Ilfis, dove forse anche un pò di stanchezza ha pesato.

Contro l’Ambrì-Piotta il Lugano al solito ha iniziato alla grande. Poi è riuscito ottimamente a gestire la reazione dei padroni di casa ed ha gestito la partita senza eccessivi problemi fino alla fine. Contro lo Zurigo poi, ancora meglio… dopo il solito ottimo inizio, rovinato da una rete subita, i Bianconeri non solo hanno gestito ottimamente la situazione, ma son poi riusciti – nel terzo conclusivo – a colpire nei momenti giusti per affossare l’attuale capolista di National League.

Ma torniamo allo sviluppo delle partite. Ci sono altri dati che ci confermano come i Bianconeri sono davvero devastanti nelle prime fasi. Per esempio, il numero di tiri e tiri subìti…

TIRI & TIRI SUBÌTI

Anche in questo caso i dati parlano chiaro. I Bianconeri sono dominanti nelle prime fasi delle partite. Poi però, è ovvio che non si possono tenere quei ritmi per 60 minuti fin tanto che non si è in ottima forma o fin tanto che si riescono a leggere ottimamente tutte le fasi di gioco… ma focalizzandoci sulla “stanchezza”, essa si traduce in mancanza di lucidità (specie sotto porta) e questo pare evidente dal seguente grafico relativo alla percentuale realizzativa per periodo di gioco.

PERCENTUALE REALIZZATIVA

Da un’ottima percentuale realizzativa del 12% nei primi periodi di gioco, si passa a dati dimezzati nei successivi due periodi.

Insomma, per riassumere, è ovvio che ci sono parecchi margini di miglioramento per il Lugano. Ma le premesse sono davvero ottime. Il gioco che richiede Sami Kapanen è molto dispendioso ma con il passare delle partite si capisce che la squadra sta crescendo davvero parecchio.

Ed i miglioramenti, sono riscontrabili anche in altri numeri. Se infatti il Lugano aveva subìto 12 reti complessivamente nei secondi e terzi periodi di gioco delle prime 5 partite stagionali… ne ha subite solamente 5 – di cui ben 3 a Langnau – nelle ultime 4 partite.

Che dire? Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino… e visti i margini di miglioramento ed i progressi già fatti, i Bianconeri potrebbero davvero vivere una stagione emozionante!

Advertisement