Settembre se n’è andato e non tornerà più… quanto meno per i prossimi 11 mesi. È stato un settembre dal sapore odiosamente estivo. Allo stesso tempo, per tutti gli appassionati di hockey su ghiaccio, settembre fa rima con “inizio di stagione di National League” ed è pertanto un mese cui siamo molto affezionati.

Ed è stato un mese che ci ha già regalato molte emozioni! Andiamo pertanto a vedere il nostro “mese di settembre in numeri”!


Buona parte dei dati sono presi dal sito NLICEDATA.COM , il sito più completo dedicato alle statistiche della National League. Vi invitiamo caldamente a visitarlo!


Da notare che, evidentemente, non abbiamo preso in considerazione le partite giocate il 1° ed il 2° ottobre. Tutti i numeri pertanto, sono aggiornati al 30.09.2019.

LA CLASSIFICA DEL MESE DI SETTEMBRE

Le squadre sono ordinate per media punti. A parità di media punti, è davanti la squadra con la miglior differenza reti.

A guardare la classifica del mese di settembre, balzano immediatamente all’occhio alcune sorprese. Il tanto sottovalutato Ginevra Servette è in testa alla classifica con la stessa media punti dello Zurigo. L’ex cenerentola Rapperswil si trova a metà classifica. Ed i campioni in carica del Berna sono addirittura sotto la linea.

Poi certo, la classifica a questo punto della stagione è giusto nemmeno guardarla per innumerevoli ovvi motivi. Tanto più che – al solito… – è illeggibile in quanto ci sono squadre che hanno giocato 8 partite ed altre che ne hanno giocate 4… ma ormai a questo ci siamo abituati.

PERCENTUALE REALIZZATIVA & PERCENTUALE PARATE

Lo Zugo ha un potenziale offensivo mostruoso… e questo si ripercuote anche sulla percentuale realizzativa, che è stata la più alta del mese di settembre indipendentemente dai risultati. Del resto, al netto di prestazioni altalenanti, i Tori hanno già dimostrato che possono veramente essere una macchinetta da gol.

Da notare che ZSC Lions, Davos e Losanna sono le altre uniche tre squadre che hanno fatto registrare una percentuale realizzativa superiore al 10.0%.

Per contro, le percentuali di conversione peggiori le hanno fatto registrare Ambrì-Piotta, Friborgo Gottéron e Bienne. È particolare il dato dei Seeländer… i quali fino ad oggi hanno messo in mostra un’invidiabile solidità difensiva ma allo stesso tempo hanno dannatamente faticato – causa anche le numerose assenze – a buttare il disco in rete.

Il Ginevra Servette ha concluso il mese di settembre in testa alla classifica con gli stessi punti dello Zurigo. Ed uno dei motivi, sono i due portieri Gauthier Descloux e Robert Mayer, i quali hanno fatto registrare costantemente percentuali di parate impressionanti.

Stesso dicasi per il Bienne, che può contare su Jonas Hiller e Eliane Paupe in gran forma.

Tra i dati negativi, evidentemente l’occhio scappa su Zugo e Losanna… Tori e Leoni Vodesi hanno fatto salti mortali per aggiudicarsi i due migliori portieri – con Jonas Hiller – sulla piazza. Ma per il momento, il loro investimento non ha pagato in quanto Leonardo Genoni e Tobias Stephan non sono ancora al massimo del loro livello. Tuttavia, non saremmo sorpresi se ben presto questi due portieri si trasformeranno – in termini di percentuale di parate – da flop a top!

Ci rivediamo in ottobre…

PP % – PK %

Le situazioni speciali spesso e volentieri fanno la differenza. Ancor di più in un campionato equilibrato come la National League. Non ci sorprende allora, visto il potenziale, vedere che lo Zugo riesce a tramutare in gol praticamente una situazione di power-play ogni tre.

Sorprende per contro un pò di più l’eccellente dato del Rappi. I nuovi stranieri dei Lakers sono dominanti e questo si ripercuote anche sul rendimento in superiorità numerico che, fino ad ora, è davvero eccellente.

Ottimi anche i dati di Davos, ZSC Lions e Losanna. Per contro però, ci sono squadre che deludono.

Su tutte il Bienne, che ancora proprio non riesce a fare la differenza in superiorità numerica. E questo è un problema non nuovo nel Seeland. Stessa storia per il Lugano, che proprio come la scorsa stagione ancora non riesce ad essere incisivo.

Sulla carta, la difesa dell’Ambrì-Piotta non è la più forte della National League… ma i boys di Cereda, grazie allo spirito d’abnegazione e all’organizzazione, sono attualmente i migliori “penalty killer” della lega con un impressionante 91.3%!

Non sorprende invece vedere i Tigrotti al secondo posto in questa classifica. Del resto, quando si parla di solidità difensiva ed organizzazione, la truppa di Ehlers non è seconda a nessuno.

Sorprendono per contro in negativo i dati di ZSC Lions, Zugo e Losanna. Queste tre squadre hanno evidentemente ancora da affinare le loro doti in inferiorità numerica.

CORSI & PDO

Il Lugano ha letteralmente cambiato pelle rispetto alla scorsa stagione. Da un tipo di gioco “speculativo”, è passato al tipo di gioco “attivo” voluto da Sami Kapanen. L’indice CORSI in tal senso, anche se va preso con le pinze date le poche partite giocate, parla chiaro. I Bianconeri sono la squadra con il maggior “possesso del disco”.

Ottimo, davvero ottimo, anche il dato dell’ex cenerentola Rapperswil! Questo dato dimostra che i boys di Jeff Tomlinson non si limitano unicamente a difendersi e ripartire… ma anzi, riescono a mettere sotto pressione i loro avversari.

Le squadre con il minor possesso disco per contro sono attualmente Ginevra Servette e Davos. Le Aquile sopperiscono al basso possesso con un grandissimo spirito di squadra… mentre il dato degli Stambecchi andrà verificato più avanti dato che hanno giocato solamente 4 partite.

Il Ginevra Servette è stata la squadra più “fortunata” del mese di settembre! Seguono in questa classifica Davos, ZSC Lions e, un pò sorprendentemente, Zugo. Insomma, i Tori non sono stati molto sfortunati se ci basiamo sul loro PDO.

Chi invece sembra aver avuto un debito con la fortuna sono Friborgo Gottéron, Ambrì-Piotta e Losanna. Sarà allora interessante vedere come si svilupperà la stagione di queste tre squadre…

MARCATORI SETTEMBRE

Garrett Roe è stato in assoluto il Top Scorer del mese di settembre! Siete sorpresi? Noi in realtà non molto. Garrett aveva già dimostrato allo Zugo di essere un giocatore dominante… si è spostato qualche chilometro più a nord e continua, semplicemente, a fare la differenza.

Segue un trio formato da Tommy Wingels del Ginevra, Roman Cervenka del Rapperswil e Pius Suter dello Zurigo.

Wingels è in grandissima forma ed ha giocato un ruolo chiave nel portare le Aquile al primo posto in classifica. Cervenka sta già lasciando il segno nei Lakers, ed è già stato soprannominato Mr. Overtime. È un piacere poi vedere la “rinascita” di Pius Suter!

Da notare, nella TOP 10, la presenza del giovane Dominik Egli, il quale sta sorprendendo un pò tutti e sta dando una grandissima mano ai Lakers.

PUNTI PER 60 MINUTI

Abbiamo preso in considerazione unicamente i giocatori con almeno 3 partite giocate.

Perttu Lindgren è letteralmente rinato. Lo dicono le eccellenti prestazioni e lo dice pure la media punti per 60 minuti. È davvero un piacere “rivedere” Perttu ai suoi livelli migliori! Ed il Davos gongola…

Molto interessante poi, sempre restando in casa Davos, il dato di Benjamin Baumgartner, il quale ha già messo a referto 4 punti in 4 partite! Il 19enne attaccante Austriaco con licenza Svizzera aveva fatto il suo esordio in NL la scorsa stagione… ed aveva messo a referto 12 punti in 31 partite, destando tra l’altro un’ottima impressione. Questa stagione poi, sta già facendo benissimo e dimostra di avere il livello per la NL!

Chiude il podio un altro “Stambecco”, ed è un piacere rivedere Marc Wieser andare a punti con regolarità. Marc, così come tutta la squadra, è reduce da un’annata durante la quale tutto è andato a ramengo sin da subito… ma, sempre come tutta la squadra, questa stagione sembra rinato. Bentornato, Marc Wieser!

E ci vediamo alla fine di Ottobre ragazzi… per un altro mese di National League in numeri!

Advertisement