NHL TOP 5 FREE AGENT PER LA STAGIONE 2019-2020

Articolo scritto da: Jonathan Camponovo


Benvenuti a questa nuova edizione di NHL Corner di Leading-Sport, la rubrica dedicata all’hockey NordAmericano!

Lasciatoci il draft alle spalle, in questo articolo, andremo a vedere chi sono secondo noi i 5 giocatori più appetitosi di questo mercato estivo. Consideriamo per questa categoria gli Unrestricted Free Agent (UFA) che, dal 1 luglio, sono liberi di trovare una nuova sistemazione senza dover dipendere dal vecchio team.

Unrestricted Free Agent/Restricted Free Agent, una distinzione importante

Cominciamo subito col ribadire che l’hockey su ghiaccio non va mai in vacanza. Dire che una stagione comincia alla prima di campionato è riduttivo. Spesso infatti, i motivi dei successi o degli insuccessi vanno a ricercarsi nel cosiddetto “Off Season”. Infatti una squadra viene progettata e rinnovata proprio nei mesi precedenti al campionato (purtroppo in Europa accade addirittura durante il campionato precedente).

Ecco che quindi in NHL, il primo luglio, scatta la fase della messa sotto contratto dei cosiddetti “free agents”, i giocatori il cui contratto è scaduto il 30 giugno. Le tipologie di giocatori senza contratto sono, per semplificare, essenzialmente 2:

Restricted Free Agent (RFA)

Sono i giocatori in uscita da un primo contratto in NHL, o che hanno una clausola finale per diventare RFA. Vale a dire che il club per il quale hanno giocato, detiene ancora del “potere” su di loro. Il team può fare un’offerta del 110% del salario precedente, in maniera di entrare in trattativa con il giocatore automaticamente per un rinnovo. Questo ovviamente se il suo rendimento viene ritenuto sufficiente. Se il giocatore rifiuta l’offerta può venire scambiato ad un’altra squadra, oppure, se continua a declinare un rinnovo oltre il 1 dicembre, non potrà giocare per tutto il campionato in NHL, ma sarà libero di trovare un’altra squadra per la stagione successiva. L’ultimo esempio di questo fenomeno è quello di William Nylander, che ha firmato un contratto in NHL con Toronto proprio il giorno prima che non potesse più giocare per tutto il campionato. Fino all’ultimo i tifosi svizzeri avevano sperato di vederlo in NLA.

Unrestricted Free Agent (UFA)

Sono i giocatori che non sono in uscita da un primo contratto in NHL e che non hanno nessuna clausola per diventare RFA. Ogni giocatore dai 27 anni o con 7 anni di esperienza in NHL inoltre ha il diritto di dichiararsi UFA, vale a dire libero di cercarsi la squadra che vuole a partire dal 1 luglio.

Fatta questa premessa, andiamo ora a vedere chi sono i 5 UFA che più stanno infiammando questo Off Season.

Sergei Bobrovsky

Il 30enne portiere russo è in scadenza dopo 7 stagioni passate nei Columbus Blue Jackets per un contratto annuale di 7.4 milioni guadagnati all’anno.  Nel 2017 ha vinto il premio come miglior portiere in NHL (Vezina Trophy) e nella passata stagione è stato colui che ha ottenuto più shutout, ben 9! Sul futuro di questo giocatore se ne parla da un po`anche in Europa. Elvis Merzlikins e Veini Vehviläinen sono apparentemente pronti per giocarsi un posto in NHL insieme a Jonas Korpisalo. Questo fatto sembrerebbe escludere un rinnovo del portierone russo. Chiaramente Bobrovsky è un mostro di esperienza e di talento, sul quale i Blue Jackets hanno costruito i successi più recenti. Un suo non-rinnovo sarebbe una perdita molto grande.

Artemi Panarin

Per il nostro secondo giocatore scelto di questa TOP 5, restiamo sempre a Columbus. Il 27enne attaccante russo è un attaccante che fa gola a tantissime squadre in NHL. Arrivato da Chicago nel 2017, ha messo a segno la bellezza di 156 punti in 163 partite in regular season e 18 punti in 16 match di playoff. Tutto ciò per 6 milioni di dollari a stagione.  Nel 2016 ha vinto il trofeo come miglior giocatore debuttante dell’anno in NHL (Calder Trophy) e nel 2017 è stato il miglior marcatore del Mondiale IIHF disputatosi a Parigi-Colonia e pure eletto nell’All Star Team. Un giocatore veramente letale, capace di inventare una giocata magica in qualsiasi momento della partita

Mats Zuccarello

Il folletto norvegese quasi 32enne è un altro dei pezzi più importanti e appetibili di questo mercato 2019. Alto solo 171 cm, questo incredibile giocatore compensa la sua minuta statura con una tecnica invidiabile. Ha disputato 8 stagioni e mezzo con i New York Rangers, e l’ultima metà stagione con i Dallas Stars. Con grandi capacità di playmaking e metronomia in powerplay, Zuccarello è diventato l’idolo dei tifosi di New York. Questa stagione ha raccolto 40 punti in 48 partite di Regular Season (un brutto infortunio lo ha messo KO durante buona parte della stagione) e 11 in 13 match di playoff disputati, aiutando Dallas a superare il primo turno dei playoff (era dal 2012 che non accadeva). Il suo contratto in scadenza di 4.5 milioni è destinato a salire. Dallas è pronto ad offrire un rinnovo, ma vedremo se Zuccarello non si farà attrarre da altre sirene.

Joe Pavelski

Il giocatore statunitense dei San José Sharks è uno di quei giocatori che non vorresti mai perdere. Giocatore completo, leader dentro e fuori dal ghiaccio con uno spirito di sacrificio fuori dal comune. Capitano da 4 stagioni, il 35enne è alla fine della sua 13esima stagione con la squadra californiana. Definito il miglior giocatore del circuito nelle deviazioni volanti, in carriera ha totalizzato 761 punti in 963 partite. Nei playoff invece 100 punti in 134 match disputati, per un contratto di 6 milioni all’anno. Pavelski è la dimostrazione che un buon scouting può portare a grandi successi; infatti è stato draftato in 205esima posizione nel 2003, al 7 round! Ha partecipato inoltre a 3 All Star Game e ed è entrato nell’All Star Team della NHL nella stagione 2013-2014. Un rinnovo per San José sarà difficile: questa squadra ha 17 milioni per rinnovare (oltre a Pavelski) anche Donskoi, Labanc, Joe Thornton e…… Timo Meier (che è Restricted Free Agent, in quanto esce dal suo primo contratto in NHL).

Matt Duchene

I tifosi dell’Ambrì e di chi segue l’hockey svizzero si ricorda sicuramente di questo nome. Durante il lockout 2012-2013 infatti, questo fenomeno canadese di 28anni aveva calcato i palcoscenici della NLA anche se solo per 4 partite (più altre 4 di Coppa Spengler). Nella sua carriera in NHL invece, ha giocato per 8 stagioni e mezzo per gli Avalanche di Colorado, prima di venire scambiato ad Ottawa (dopo avere fatto molte pressioni per essere ceduto) nel corso……. di una partita! Infatti durante il match tra Colorado e NY Islanders a novembre 2017, l’accordo di scambio è stato siglato, ed ecco che ha dovuto abbandonare il ghiaccio, in quanto non più membro degli Avalanche. Con i Senators ha ottenuto 107 punti in 118 partite, prima di essere nuovamente scambiato, questa volta direzione Columbus nel corso della stagione 2018-2019. Quest’anno ha raccolto 12 punti in 23 partite di Regular Season e 5 gol e 5 assist in 10 match nei playoff per un salario di 6 milioni all’anno. Anche Duchene, è stato fondamentale per la crescita dei Blue Jackets di Columbus. Facciamo notare che su 5 giocatori di questa lista dei migliori giocatori in scadenza, 3 appartengono a questa squadra. Per la prima volta nella loro storia, quest’anno hanno superato un turno di playoff (eliminando tra l’altro Tampa Bay in sole 4 partite, che avevano stradominato la regular season). La presenza di questi 3 giocatori nella squadra ha aiutato molto a raggiungere l’impresa. Il general manager di Columbus ha il suo bel da fare quest’estate.

Per concludere, vogliamo far notare che ci sono tanti altri nomi importanti sulla piazza in questo momento (Gardiner dei Toronto, Johansson di Boston e così via), noi abbiamo considerato solo quelli che stanno più infiammando le discussioni dei tifosi e stanno impegnando di più i general manager delle squadre.  Inoltre in ottica di NLA, sarà interessante vedere quali giocatori non strapperanno un contratto in NordAmerica, perché poi essi si rivolgeranno verso l’Europa.

Dirlo con mesi di anticipo suona un po`strano ma, la stagione 2019-2020 di NHL è cominciata…..

Advertisement