Nell’articolo precedente sulla Extraliga – Repubblica Ceca – abbiamo dato un’occhiata alla stagione 2018-19 con risultati, video ed aneddoti. Ora invece, facciamo una chiacchierata con qualcuno che ha seguìto la stagione e pertanto ci può aiutare a capire meglio come si è svolta.

Abbiamo avuto il piacere di parlare con Anton Zelenko, redattore de “IDNES.cz” uno dei siti di notizie più letto in Repubblica Ceca. A lui abbiamo posto alcune domande per capirci di più sulla Extraliga 2018-19.

INTERVISTA

Cosa ci puoi dire dell’Oceláři Třinec, squadra che ha vinto il campionato?

Dopo la sconfitta nella finale la scorsa stagione contro il Kometa Brno, il Třinec ha raggiunto nuovamente l’atto finale e questa volta si è finalmente imposto. Il Třinec, allenato da Václav Varaďa, ha vinto il suo secondo titolo Ceco nella storia (il primo era arrivato nel 2011, e Václav Varaďa ai tempi era un giocatore del club). Il nuovi Campioni Cechi hanno potuto beneficiare specialmente nei playoff delle eccellenti prestazioni del loro portiere Šimon Hrubec, che ha pure vestito la maglia della Repubblica Ceca durante la stagione. Il portiere tuttavia, purtroppo per il Třinec, ha deciso di andare all’estero dopo questa stagione. Altri giocatori che hanno giocato un ruolo chiave sono l’esperto Martin Růžička (miglior marcatore nei playoff con 18 punti in 17 partite), l’altro veterano Petr Vrána (che ha raggiunto la squadra durante la stagione dallo Sparta Praha ed ha così conquistato il suo primo titolo in carriera) e il giovane David Cienciala (che giocherà nel Mladá Boleslav la prossima stagione).

Nell’insieme tuttavia, i tifosi del Třinec non devono preoccuparsi per le partenze di alcuni giocatori chiave. Il club ha una base finanziaria solida connessa all’industria dell’acciaio della città (“Oceláři” significa “acciaiatori”) a nelle ultime stagioni sono sempre stati tra le migliori squadre della lega).

Quali squadre sono state la sorpresa, positiva e negativa, della stagione?

La sorpresa positiva è stata l’Olomouc. Una squadra “media”, quasi invisibile e con una delle peggiori piste della lega, ha raggiunto ancora una volta i playoff. Inoltre, l’Olomuc quasi riesce ad eliminare il favorito Plzeň, club della città famosa per la birra, allo stadio dei quarti di finale. Hanno perso in 7 partite e sono stati guidati dal loro esperto leader Zbyněk Irgl.

La sorpresa negativa invece è stato definitivamente il Pardubice. Squadra di grande tradizione che ha prodotto vere e proprie stelle come Dominik Hašek, Milan Hejduk, Aleš Hemský, Vladimír Martinec e Tomáš Nosek, quest’ultimo finalista in Stanley Cup la scorsa stagione. Eppure ora il Pardubice sta facendo fatica da alcuni anni. La scorsa stagione è stato eliminato ai quarti di finale dopo 7 partite dal Třinec, e questa stagione è stata un orrore. La squadra ha concluso il campionato all’ultimo posto ed ha rischiato di essere retrocesso dalla Extraliga per la prima volta dal 1950. È comunque riuscita, alla fine, a salvare il posto nel girone di promozione relegazione.

A tuo parere, quali sono state le tre stelle della stagione?

Direi gli attaccanti Marek Kvapil e Milan Gulaš oltre al portiere Patrik Bartošák.

Kvapil gioca nel Liberec ed è stato in vetta alla classifica marcatori per buona parte della Regular Season, inoltre ha avuto una serie di 23 partite (!) consecutive durante le quali è andato a punti, e questa è stata la seconda più lunga serie della storia. Proprio prima della fine della stagione poi, Gulaš lo ha superato in vetta alla classifica marcatori…

Quindi Gulaš, attaccante del Plzeň, è stato il giocatore con il maggior numero di reti e punti della lega. Gulaš, con Jan Kovář, è stato uno dei leaders della squadra che era un outsider nei playoff. Non è stata quindi una sorpresa che Gulaš è stato nominato due volte giocatore del mese questa stagione (votato dagli editori del nostro giornale).

Per finire, il portiere del Bitkovice Bartošák ha avuto una fantastica stagione e per questo è considerato uno dei due candidati per essere il portiere numero 1 della Repubblica Ceca agli imminenti Campionati del Mondo. Ha avuto la miglior percentuale di parate della lega (93.3%) e dopo che Hrubec ha lasciato il Třinec, proprio Bartošák è stato annunciato quale suo sostituto.

Quali squadre hanno il maggior seguìto di pubblico?

Beh, ci sono alcuni candidati di tifosi che si considerano loro stessi i migliori in assoluto. I tifosi del Kometa Brno viaggiano in massa anche in trasferta. I tifosi del Plzeň per contro sono famori per essere molto rumorosi. A Pardubice, nonostante i risultati negativi, la pista è sempre molto ben frequentata. Queste tre squadre insomma, sembrerebbero avere i tifosi più accaniti della lega.

Ci puoi dire qualche curiosità sulla stagione 2018-19?

Definitivamente la promozione del Kladno, squadra del proprietario Jaromir Jágr in quale ha pure giocato. Il Kladno è stato retrocesso cinque stagioni or sono e finalmente ce l’ha fatta a tornare nella Extraliga, anche grazie all’aiuto di Jágr e Tomáš Plekanec, due stelle che sono tornate nella loro città natale. I due “veterani” hanno aiutato il Kladno ad essere promosso dopo il girone promozione-retrocessione… Jágr da parte sua, non ha ancora deciso se continuerà a giocare la prossima stagione.

Grazie mille per la tua disponibilità, Anton!

Se volete saperne di più sull’hockey su ghiaccio in Repubblica Ceca, vi invitiamo caldamente a seguire il sito https://www.idnes.cz/sport.

Per saperne di più sulla Extraliga 2018-19 invece, potete leggere il nostro riassunto della stagione.

Tipsport Extraliga (Repubblica Ceca) – Riassunto e curiosità della stagione 2018-19!

Advertisement