HC AMBRÌ-PIOTTA vs EHC BIENNE


L’Ambrì-Piotta ospita il Bienne per gara-2 dei quarti di finale alla Valascia. Evidentemente, alla luce di gara-1 giocata alla Tissot Arena, i Seeländers sembrerebbero i favoriti per qualificarsi per le semifinali. Ma attenzione, mai fare i conti senza i boys di Luca Cereda…


LA SERIE

EHC Bienne vs HC Ambrì-Piotta 1-0


I MIGLIORI MARCATORI DELLA SERIE

1 punto – Dominik Diem (1G, 0A)

1 punto – Jannik Fischer (1G, 0A)


IL MOMENTUM

EHC Bienne

Il Bienne aveva giocato un po’ sotto tono le ultime due partite di Regular Season… poi però, sin dal primo ingaggio di gara-1 dei quarti di finale, ha fatto capire di essere prontissimo per i playoffs. Inoltre, i Seeländers avevano vinto tutte e 4 le partite in stagione contro l’Ambrì-Piotta… il che poteva essere una pericolosa arma a doppio taglio. Vincere subìto, ha evidentemente portato il momentum a favore della truppa di Antti Törmänen.


QUARTI DI FINALE – GARA-2 – 12.03.2019

HC AMBRÌ-PIOTTA vs EHC BIENNE – Valascia – 20:00


COSA HA FUNZIONATO

Il gol di Jannik Fischer

Il gol di Jannik Fischer è giunto troppo tardi e non è servito a nulla sul piano contabile. Tuttavia, ha permesso alla squadra di concludere una serata difficile con sensazioni positive… sensazioni che andranno portate in pista questa sera alla Valascia sin dal primo ingaggio di gara-2 dei quarti di finale.

COSA PUÒ MIGLIORARE

Fisicità

È chiaro che complessivamente, sulla carta, il Bienne è squadra più completa. A nostro parere l’Ambrì-Piotta deve cercare di portare sul ghiaccio una maggior fisicità. In questo senso, alla Tissot Arena è mancato qualcosa. Non stiamo dicendo che i boys di Cereda devono entrare in pista ed aggredire come dei fabbri… ma un po’ più di gioco fisico non guasterebbe.

IL GIOCATORE “ON FIRE”

Benjamin Conz

I Leventinesi hanno avuto una certezza a Bienne… Benjamin Conz è un portiere affidabile proprio come lo è stato durante la Regular Season. La prestazione di Benjamin durante gara-1 è stata di ottimo livello ed ha comunque permesso alla squadra di rimanere in partita fino alla fine. Non è mica poco… anzi!

COSA HA FUNZIONATO

La prestazione

Il Bienne ha fornito un’ottima prestazione durante gara-1 contro l’Ambrì-Piotta. I boys di Antti Törmänen sono stati solidi in difesa, abili a ripartire con facilità e pure creativi in zona offensiva. È sembrato insomma di vedere i Seeländers di inizio stagione… quando dominavano gli avversari proprio grazie al loro sistema di gioco.

COSA PUÒ MIGLIORARE

Limitare gli errori

Durante la partita, sporadicamente, il Bienne ha commesso delle leggerezze che hanno permesso all’Ambrì-Piotta di crearsi alcune chiare occasioni da rete. Inoltre, sotto porta i Seeländers non sono stati abbastanza spietati per chiudere la partita in anticipo. Sono piccoli errori che però vanno limitati per evitare di complicarsi inutilmente la vita.

IL GIOCATORE “ON FIRE”

Toni Rajala

Toni Rajala è “on fire” come praticamente sempre. Anche durante gara-1 dei quarti di finale, pur se non ha segnato, è stato tra gli attaccanti più pericolosi dei Seeländers. La sua velocità, la sua capacità di fare sempre la cosa giusta al momento giusto, e la sua creatività, sono grandi armi a disposizione del Bienne.


LE STATISTICHE COMPARATIVE DELLA SERIE







 

Advertisement