HC Lugano – Ginevra Servette HC 4-3 (d.r.) – Il resoconto, le statistiche ed i riflessi filmati!

0
16185

HC Lugano – Ginevra Servette HC 4-3 (d.r.)

Il nostro resoconto, il giocatore chiave, i riflessi filmati e le statistiche della partita.


LA PARTITA

Il Lugano si è imposto per 4-3 dopo rigori contro il Ginevra Servette ed ha dunque conquistato 2 punti cruciali!

Hanno iniziato alla grande i Bianconeri che sono partiti molto determinati e si sono portati sull’1-0 con Raffaele Sannitz dopo soli 5 minuti e 40 secondi. L’ottima entrata in materia tuttavia è stato solamente un fuoco di paglia… perché il Ginevra Servette è cresciuto con l’andare della partita e già nel primo periodo ha ribaltato la situazione andando a segno con Eliot Berthon e Arnaud Riat con quest’ultimo che ha trovato il suo primo gol in LNA.

In entrata di periodo centrale poi i padroni di casa hanno pareggiato con Mauro Jörg… ma anche in questo caso si è trattato unicamente di un fuoco di paglia. Perché il Ginevra Servette si è dimostrato molto solido ed in power-play – al minuto 26:39 – si è riportato in vantaggio grazie a Daniel Winnik. Non che il Lugano non ci abbia provato. Ma la realtà è che ha fatto troppo poco.

Le due squadre sono dunque andate alla seconda pausa con il risultato di 2-3. Ci si aspettava pertanto che nel terzo periodo i boys di Ireland fossero rientrati in pista per il terzo tempo con l’intenzione di mangiare il ghiaccio… ma così non è stato. Le Aquile hanno continuato a gestire la partita fino a quando – a circa 8 minuti dal termine – Gregory Hofmann ha pareggiato un po’ dal nulla per i padroni di casa ed ha riportato energia alla squadra! Lo stesso Top Scorer Bianconero poi, a pochi secondi dal termine, si è riscoperto pure portiere togliendo un disco dalla porta… (episodio molto controverso, è probabile che gli arbitri abbiano deciso di non dare il gol solo perché non avevano la certezza assoluta che il disco ha toccato la seconda linea).

La partita si è poi decisa in un’infinita serie di rigori. Fantastica l’esecuzione di Klasen (!), indomito Luca Fazzini e temerario Tömmernes che diverse volte ha battuto Elvis Merzlikins. Alla fine però, il punto extra è andato ai Bianconeri.

Una sconfitta molto dolorosa per il Ginevra Servette. Una vittoria che invece per come arrivata, se verrà cavalcata l’onda dell’entusiasmo, può davvero essere la svolta della stagione per il Lugano. Martedì sera a Losanna, ci sarà la prova del nove in tal senso.

IL GIOCATORE

Gregory Hofmann (HC Lugano)

A tratti si ha come l’impressione che è l’unico che ci prova davvero… segna il cruciale gol del 3-3. E sul finale, si sostituisce pure al portiere e salva un disco sulla linea di porta che potrebbe cambiare tutta una stagione. Ci mancava solo che andava a spinare qualche birra alla pausa ed avrebbe fatto tutto.

STATISTICHE PARTITA

Advertisement