Ci siamo quasi… mancano una decina di partite al termine della Regular Season e questa settimana c’è l’ultima (mini) pausa dedicata alla Nazionale. Crediamo sia l’occasione giusta per dare una breve occhiata a come stanno le 12 squadre di National League e cercare di capire quali sono i punti di forza ed i punti deboli. Cercare di capire quante possibilità ci sono di fare i playoffs e quali sono i giocatori chiave da quì al termine della stagione.

Losanna HC

Il Losanna aveva iniziato la stagione in maniera terribile… aveva conquistato 10 punti nelle prime 11 partite ed era al 10° posto in classifica. A quel momento tuttavia, la società ha dimostrato di avere imparato dagli errori del passato ed invece di licenziare Ville Peltonen ha avuto pazienza.

Una pazienza pienamente ripagata, perché tra la metà di Ottobre e la metà di Novembre i Leoni Vodesi hanno vinto 9 partite su 10 e si sono rialzati completamente!

Da quel momento in poi la situazione si è però “stabilizzata” ed il Losanna ha vissuto, e sta vivendo, diversi alti e bassi. Al punto che la qualificazione ai playoffs è tutt’altro che scontata. Insomma, può davvero succedere di tutto da ora in poi…

I PUNTI DI FORZA

La solidità difensiva

Quando il Losanna è in serata positiva, diventa davvero difficile per gli avversari creare chiare occasioni da rete. Il sistema difensivo dei Leoni Vodesi infatti è molto efficace e difficilissimo da scardinare. Lo dimostrano anche gli innumerevoli tiri bloccati grazie allo spirito di sacrificio, il carattere ma anche grazie ad un posizionamente spesso perfetto. Senza dimenticare che i portieri si stanno dimostrando all’altezza. Boltshauser (ora infortunato) è stato ottimo e Zurkirchen ultimamente è cresciuto parecchio. Questo promette bene in vista di eventuali playoffs.

Il rendimento casalingo

Il Losanna è la seconda miglior squadra casalinga della LNA! La truppa di Ville Peltonen ha conquistato 43 punti in 20 partite a Malley 2.0 (una media di 2.15 punti a partita), solamente il Berna ha fatto meglio. Da segnalare che i Leoni Vodesi hanno vinto ben 12 delle ultime 15 partite casalinghe.

Il carattere

Quando una squadra, senza cambiare allenatore, riesce a raddrizzare una stagione dopo un inizio terrificante… Quando una squadra riesce, quando si è trovata con le spalle al muro, a reagire… Quando una squadra riesce a vincere le ultime tre partite cruciali giocate contro Lugano, ZSC Lions e Bienne… beh, significa che la squadra ha carattere. E questo promette bene per i playoffs!

I PUNTI DEBOLI

L’inizio di stagione

L’inizio di stagione – 10 punti in 11 partite – rischia di costare caro alla fine della stagione. Nulla è ancora perduto, certo… ma se i Leoni Vodesi avessero 5-6 punti in più in classifica in questo momento sarebbero molto più tranquilli.

Il rendimento esterno

Tanto quanto il rendimento interno del Losanna è ottimo… quello esterno è insufficiente. I Leoni Vodesi fuori casa sembrano avere meno personalità e questo li ha portati a conquistare solamente 22 punti in 21 partite giocate lontano da Malley 2.0. Solamente Lugano, Ginevra Servette e Rapperswil hanno fatto peggio.

La disciplina ed il gioco fisico

Il Losanna è una squadra molto disciplinata. Non per niente, è la seconda squadra meno penalizzata del campionato (solo l’Ambrì-Piotta ha ricevuto meno penalità) e addirittura è la squadra che ha ricevuto il minor numero di penalità minori da 2 minuti. Ottimo! Però abbiamo un dubbio… in questa fase finale della stagione e poi negli eventuali playoffs, ci vuole qualcuno che sappia anche “agitare” gli animi – senza necessariamente essere cattivo – in modo da cambiare i momentum delle partite. A volte insomma, a nostro modesto parere, servirebbe un po’ più di cattiveria.

La pressione

A Losanna si investe molto e pertanto la pressione è conseguentemente e logicamente alta. La pressione tuttavia, è spesso e volentieri una pericolosa arma a doppio taglio…

POSSIBILITÀ DI FARE I PLAYOFFS

65%

Il Losanna ha una maledetta partita in più… ma a parte questo, può succedere davvero di tutto. La truppa di Ville Peltonen pare grado di qualificarsi in scioltezza per i playoffs così come mancarli all’ultimo respiro. Il fatto di essere attualmente sopra la linea tuttavia, è un bel vantaggio psicologico e deve dare fiducia.

IL TOP SCORER

Dustin Jeffrey – 37 punti (12G, 25A)

I GIOCATORI CHIAVE

Dustin Jeffrey

Dustin Jeffrey sarebbe un giocatore chiave in qualsiasi squadra della LNA. Dopo tutto, stiamo parlando di uno degli stranieri più forti e decisivi del campionato. Nel recente passato ha giocato pure partite quando non era al meglio della forma… questo anche perché il Losanna ha bisogno di lui.

Ronalds Kenins

Ronalds Kenins è cresciuto con l’andare della stagione. A nostro parere tuttavia, lui sarà molto imporatante anche perché sa come si fa, e cosa si deve fare, per vincere. È campione in carica con lo Zurigo… dovrà trasmettere sul ghiaccio la mentalità vincente.

Etienne Froideveaux

Etienne Froideveaux è stato nominato Capitano della squadra per questa stagione dopo quattro stagioni durante le quali era assistente. Fino ad ora ha disputato un campionato al di sotto delle aspettative anche se ultimamente ci sono stati piccoli segnali di crescita… potrebbe essere lui l’arma a sorpresa per questo finale di stagione!

LE PREVISIONI METEO DI LOSANNA

Molto variabile. Sole alternato a piogge. Qualche temporale non escluso…

Può davvero succedere di tutto da questo momento in poi. Il Losanna in questa stagione ha vissuto lunghi bassi… poi lunghi alti… poi ha faticato a trovare continuità ma allo stesso tempo ha vinto partite decisive… insomma, un bel rebus! Quale Losanna vedremo in questa fase finale della stagione?

Buona fortuna per il finale di stagione!

Advertisement