Ci siamo quasi… mancano una decina di partite al termine della Regular Season e questa settimana c’è l’ultima (mini) pausa dedicata alla Nazionale. Crediamo sia l’occasione giusta per dare una breve occhiata a come stanno le 12 squadre di National League e cercare di capire quali sono i punti di forza ed i punti deboli. Cercare di capire quante possibilità ci sono di fare i playoffs e quali sono i giocatori chiave da quì al termine della stagione.

SCL Tigers

Indipendentemente da come finirà la stagione, il Langnau non è ormai più una sorpresa. Di fatto, è una squadra solida, organizzata e determinata. Inoltre, sfatiamo per un’ultima volta un mito che sembra duro a morire… i Tigrotti non sono una squadra solamente difensiva!

Nell’Emmental si sta vivendo una stagione eccellente che potrebbe diventare straordinaria qualora si tornasse a partecipare ai playoffs per la prima volta dalla stagione 2010-11.

Un obiettivo raggiungibile, per quanto abbiamo visto fino ad ora questa stagione. Un obiettivo che non deve diventare un’ossessione ma dovrebbe essere una “semplice” ambizione. Un obiettivo che sta facendo sognare i tifosi. Un obiettivo che, a volte nel passato, è stato così vicino dall’essere raggiunto… eppure è rimasto così lontano. Un obiettivo che, se raggiunto, sarebbe la bella ricompensa per il duro lavoro.

I PUNTI DI FORZA

Il sistema di gioco

Basta, basta, basta! Il Langnau è una squadra piuttosto solida e difensivamente organizzata, vero. Non per niente, ha la terza miglior difesa del campionato dietro a Berna e Zugo. Eppure a volte sembra quasi gliene si faccia una colpa. I Tigrotti non sono solamente difensivi. Anzi, spesso e volentieri sono offensivi e creativi. Non sono certamente al quarto posto in classifica per caso.

Il rendimento esterno

Non solo il Langnau è capace di essere offensivo e creativo. Ma dimostra pure personalità e sicurezza nei propri mezzi! Questo è evidenziato anche da un rendimento esterno eccezionale. La truppa di Ehlers ha il terzo miglior rendimento esterno della LNA dopo Zugo e Berna.

Le situazioni speciali

Il Langnau ha il 6° miglior power-play (18.5%) ed il 3° miglior box-play (87.5%) della LNA. Questo grazie ad un’ottima organizzazione. I Tigrotti sanno sempre cosa fare… quando giocano con l’uomo in più riescono a far girare piuttosto bene il disco mentre quando giocano con l’uomo in meno sono solidi e nessuno si tira indietro per aiutare i portieri.

La costanza

Raramente il Langnau inanella lunghe serie di vittorie… allo stesso tempo, non ha mai perso due partite consecutive dimostrando costanza di rendimento e pure capacità di reagire dopo le sconfitte! In LNA, il Berna è l’unica altra squadra che non ha mai perso più di due partite consecutive.

I PUNTI DEBOLI

La mancanza di esperienza

Diverse volte nel passato, ed in particolar modo la scorsa stagione, il Langnau è arrivato così vicino – eppure così lontano – ai playoffs. Non è un caso. Sembra ancora mancare quel sano “killer instincs” che permetta di vincere le partite chiave per fare quell’ultimo passo ed arrivare ai playoffs. Avranno imparato la lezione della scorsa stagione? Avremo le risposte tra qualche settimana. Le ultime due cruciali vittorie conquistate a Lugano e Berna sembrano suggeriscono di sì.

Il rendimento casalingo

Paradossalmente, al Langnau questa stagione mancano alcuni punti fatti alla Ilfishalle. Ossìa quel luogo “magico” dove solitamente i Tigrotti conquistavano la maggior parte dei loro punti. La truppa di Heinz Ehlers non è disastrosa in casa… ma i numeri dicono che ha solamente il 9° rendimento casalingo della LNA. Si può migliorare in tal senso.

Gli ingaggi

Il Langnau ha un’efficacia agli ingaggi del 49.2% che è piuttosto bassa. Soprattutto però, i Tigrotti vincono solamente il 44.7% degli ingaggi in zona offensiva e questo è un fattore che può migliorare. Una buona efficacia offensiva agli ingaggi permette infatti di evitare di sprecare energie per recuperare il possesso del disco. Senza dimenticare che, per una squadra organizzata come quella di Ehlers, un’alta efficacia negli ingaggi offensivi sarebbe manna dal cielo.

POSSIBILITÀ DI FARE I PLAYOFFS

65%

Per quanto visto fino ad oggi, daremmo al Langnau l’80% di possibilità di fare i playoffs. Guardando al recente passato tuttavia, abbiamo deciso di abbassare un po’ la percentuale. Una cosa è certa: queste ultime settimane saranno una vera prova del 9 per i Tigrotti.

IL TOP SCORER

Chris DiDomenico – 38 punti (9G, 29A)

I GIOCATORI CHIAVE

Heinz Ehlers (Allenatore)

Lo ripetiamo spesso: a nostro parere Heinz Ehlers è forse l’allenatore più sottovalutato in Svizzera. Riesce a far giocare alla sua squadra un hockey organizzato, solido e pure offensivamente almeno a tratti creativo. Inoltre, sembra essere riuscito a rendere la squadra sicura nei propri mezzi. Ce la farà il buon Heinz a far fare l’ultimo passo ai Tigrotti?

Chris DiDomenico

Chris DiDomenico è tornato a Langnau ed immediatamente è tornato ad essere protagonista. Chris garantisce punti ma garantisce pure una buona leadership e porta una mentalità vincente. Insomma, un giocatore chiave.

Damiano Ciaccio

Dopo l’infortunio occorso a Ivars Punnenovs, Damiano Ciaccio è ormai l’indiscutibile numero uno. Ed è pure riuscito in parecchie occasioni a fornire prestazioni straordinarie. Da quì alla fine della stagione, il suo ruolo sarà cruciale. Un portiere affidabile infatti, è la chiave per avere successo.

LE PREVISIONI METEO DI LANGNAU

Situazione stabile, solo qualche velatura ad alta quota

Metaforicamente, il sole splende a Langnau! L’ultima volta che i Tigrotti hanno fatto i playoffs – stagione 2010-11 – avevano conquistato in media 1.48 punti in media al termine della Regular Season. Questa stagione fino ad ora, ne hanno conquistati 1.62… che altro dire?

Buona fortuna per il finale di stagione!

Advertisement