I nostri TOP & FLOP della settimana hockeystica – 22 Gen. 2018

0
682

Ogni settimana vi proponiamo i nostri TOP & FLOP. La squadra migliore, le nostre 3 stelle, ossia quei giocatori che in un modo o nell’altro hanno lasciato il segno, la sorpresa ed infine la delusione…

TOP

Il Lugano ha vissuto un’ottima settimana andando dapprima ad imporsi a Losanna per 6-3 e poi vincendo una partita “da play-off” in casa contro lo Zugo per 1-0.

Specie la seconda prestazione dei Bianconeri, è davvero di buon auspicio per il presente e per il futuro!

Un portiere (Merzlikins), che quando decide di abbassare la saracinesca riesce a mandare in frustrazione totale gli avversari. I quali non sanno più cosa, e come, fare per superarlo… Un sistema difensivo che è tornato ad essere solido grazie al contributo di tutti. Anche al duro lavoro degli attaccanti. I quali dimostrano di giocare per il nome stampato davanti alla maglia piuttosto che per quello stampato dietro.

Ma soprattutto, uno spirito di squadra che è tornato ad essere quello dei tempi migliori! Ed è grazie a questo che il Lugano potrà dare fastidio a chiunque nella caccia al titolo di Campione Svizzero.

Non tutto funziona ancora a meraviglia. Sarebbe strano il contrario, dopo che il Lugano ha passato un fisiologico e naturale calo di tensione. Il cui unico vero problema, è stato il fatto che è durato un po’ troppo a lungo.

Ma le due prestazioni settimanali, che hanno fatto seguito alla netta vittoria per 7-1 contro il Ginevra Servette, fanno capire che i Bianconeri sono tornati e sono pronti a fare di tutto per riuscire ad arrivare il più lontano possibile! E fanno dire a noi che il Lugano è stata la squadra più convincente della settimana!

I tifosi del resto hanno apprezzato, e l’ambiente della Resega dopo la vittoria contro lo Zugo era elettrico.

LE NOSTRE 3 STELLE DELLA SETTIMANA

Heinz Ehlers (Allenatore, SCL Tigers)

Il Langnau continua a tenere vivo il sogno di poter partecipare ai play-off. E lo fa grazie a 4 vittorie consecutive, incluse le due di questa settimana contro Kloten in casa ed Ambrì-Piotta in trasferta.

La partita contro gli Aviatori ha significato portare a 3 il numero di partite consecutive senza subire reti… Quella contro i Leventinesi invece, ha significato ridurre a 3 i punti di distacco dal Ginevra Servette. Ossia l’attuale squadra 8a in classifica.

E chi l’avrebbe mai detto, solo una decina di giorni or sono quando la squadra era reduce da 6 sconfitte consecutive? Ed allora, grande merito ci sentiamo di attribuirlo ad Heinz Ehlers. Il quale è stato capace di mantenere l’ambiente tranquillo nei periodi negativi. Oltre naturalmente a saper creare una struttura di squadra granitica.

Ora sarà interessante vedere se i Tigrotti sapranno fare il prossimo passo avanti… Troppo spesso infatti, al Langnau è parso venire il braccino del tennista quando si è avvicinato considerevolmente all’8° posto in classifica.

Jonas Hiller (EHC Bienne)

Il Bienne è reduce dall’ennesima settimana positiva. Dopo la sconfitta subìta a Zurigo infatti, i Seeländers sono immediatamente tornati al successo grazie all’ottima prestazione fornita alla Tissot Arena contro il Davos.

In entrambe le partite settimanali tuttavia, tra i grandi protagonisti c’è stato Jonas Hiller. Il quale, aiutato dalla sua difesa, ha fornito due prestazioni eccezzionali.

Dapprima a Zurigo ha fermato 40 tiri su 42, tenendo in partita la sua squadra quando era sotto pressione. Contro il Davos invece, ha avuto il grande merito di sfoderare alcuni eccezionali interventi nei momenti chiave della partita. Soprattutto nel periodo centrale.

Una saracinesca. Un portiere che è tornato a giostrare a livelli altissimi. E che, con tutta la sua squadra, sta facendo impazzire di gioia il popolo dei Seeländers!

Gaëtan Haas (SC Berna)

Il Berna, pur senza brillare particolarmente, ha ottenuto 2 vittorie su 2 questa settimana. Dapprima si è imposto a Ginevra per 2-3 dopo supplementari, al termine di una bella rimonta nel periodo conclusivo. Ed in seguito, ha battuto per 4-3, sempre dopo tempi supplementari, il Losanna tra le mura amiche.

La squadra pare vivere un leggero e fisiologico calo di tensione dovuto al fatto che ormai il primo posto in classifica è sigillato. Non che gli Orsi stiano giocando male… Ma di certo non hanno lo stesso livello per tutti i 60 minuti di gioco.

Tuttavia chi invece resta in grande forma è Gaëtan Haas! Magari per alcuni tratti della partita non lo vedi molto, ma poi… A Ginevra è stato tra i più attivi ed ha messo a referto l’assist per il gol di Mason Raymond che è valso il pareggio. Contro il Losanna invece, ha segnato il gol d’apertura ed il gol vincente nei tempi supplementari, risultando di gran lunga il migliore in pista!

È ormai a quota 15 gol stagionali, e non si fermerà tanto presto… che giocatore!

MENZIONE SPECIALE

Josh Holden (EV Zugo)

Garrett Roe era assente per le due partite del week-end. Ed allora, come già capitato altre volte in questa stagione, Harold Kreis ha richiamato dall’EVZ Academy la leggenda Josh Holden.

E lui, come al solito, ha risposto presente! Addirittura Venerdì sera contro l’Ambrì-Piotta, ha segnato 1 gol ed ha servito l’assist per il gol di Viktor Stalberg. Sabato poi contro il Lugano, in una partita con ritmi da play-offs, di certo non ha sfigurato. Anzi!

Il suo amore per questo sport trasuda da tutti i pori in ogni singolo cambio in cui è allineato. Si diverte ancora un mondo a giocare, e si vede. Quando deciderà di smettere ed appendere i pattini al chiodo… ci mancherà da morire!

Apposta non abbiamo scritto la sua data di nascita. Perché giocatori come lui, non hanno età!

LA SORPRESA

Nathan Marchon (Friborgo Gottéron)

Nathan Marchon, tra tutto, sta giocando la sua 4a stagione con il Friborgo Gottéron. Ogni anno le sue presenze con gli Juniori Elite diminuivano e quelle con la prima squadra aumentavano…

Fino a quest’anno, dove il 20enne è stato definitivamente aggregato alla prima squadra.

All’inizio le cose non andavano benissimo ed è pure stato criticato. Tuttavia il duro lavoro paga sempre, ed a giudicare dalle sue prestazioni di questa settimana, si vede che Nathan ha lavorato davvero duro.

A Davos, nella sconfitta della sua squadra, ha pure segnato il suo 1° gol stagionale. In totale, play-out / play-off inclusi, si è trattato del suo 5° gol in carriera. E se continuerà a giocare così, altri seguiranno…

Forza, Nathan!

LA DELUSIONE

HC AMBRÌ-PIOTTA

Purtroppo l’Ambrì-Piotta è in un momento complicato. I risultati faticano ad arrivare, e dal momento in cui la squadra è ormai certa di partecipare ai play-out anche le prestazioni sono state meno convincenti.

Personalmente, crediamo che sia un naturale calo di tensione dovuto proprio al fatto di avere la certezza di non partecipare ai giochi per il titolo. Poi certo da fuori si fa presto a criticare… senza considerare che di certo i giocatori non scendono in pista per perdere.

Tuttavia le due prestazioni settimanali, contro Zugo e Langnau, non sono state all’altezza delle aspettative. Qualche miglioramento contro i Tigrotti c’è stato… Ma non abbastanza per risultare, a nostro parere, la squadra meno convincente della settimana.

Come scrivevamo poco sopra tuttavia, il duro lavoro paga. E siccome certamente alla Valascia stanno lavorando duro, prima o dopo i frutti verranno raccolti.

Non quest’anno. Magari nemmeno l’anno prossimo. Del resto certi cambiamenti, specie se si tratta di mentalità, richiedono tempo. Tanto tempo. E pure se il tempo è tiranno, siamo certi che l’Ambrì-Piotta ha intrapreso la strada giusta. Che con il tempo, darà soddisfazioni anche dal punto di vista dei risultati.

Ed allora, auguri Ambrì-Piotta. E buon lavoro!

Salva

Save

Save

Save

Save

Save

Salva

Advertisement