I nostri TOP & FLOP della settimana hockeystica – 14 Gen. 2018

0
718

Ogni settimana vi proponiamo i nostri TOP & FLOP. La squadra migliore, le nostre 3 stelle, ossia quei giocatori che in un modo o nell’altro hanno lasciato il segno, la sorpresa ed infine la delusione…

TOP

Ci risiamo, il Bienne è la nostra squadra TOP per la seconda settimana consecutiva!

I Seeländers sono reduci dall’ennesima settimana estremamente positiva. Dapprima hanno vinto l’importante partite tra le due squadre più in forma contro il Ginevra Servette per 4-1. In seguito hanno sì perso a Zugo dopo rigori per 6-5, ma sono stati protagonisti di una grandissima rimonta che dimostra il carattere incredibile della squadra.

Ed infine, la ciliegina sulla torta. Ossia l’ottima prestazione e vittoria meritata contro la capolista Berna nel derby in una Tissot Arena letteralmente infuocata!

Si potrebbe parlare delle prestazioni da urlo di Jonas Hiller… Di quanto Marc-Antoine Pouliot sia un giocatore straordinario ed in grandissima forma… O ancora, dell’importanza di Beat Forster e della leadership che porta sul ghiaccio. E presumibilmente pure fuori.

Ma sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. La realtà è che il Bienne sta dimostrando davvero di essere un’ottima squadra grazie al contributo di ogni singolo elemento della rosa e dello staff.

Già, lo staff… Törmänen ed il suo staff, sono riusciti in tempo record a trovare il giusto ruolo per ogni giocatore. Ed i risultati sono lì da vedere… 13 vittorie nelle ultime 16 partite. Ed una sola, sfortunata, sconfitta da 0 punti rimediata contro il Davos in trasferta.

Così come da alcune settimane a questa parte dunque… Bienne is on fire!

LE NOSTRE 3 STELLE DELLA SETTIMANA

 

Barry Brust (Friborgo Gottéron)

Barry Brust sarà anche un personaggio particolare… Magari a volte farà pure venire i brividi ai tifosi del Gottéron per le sue “idee” fuori dagli schemi… Tuttavia ragazzi, che portiere!

Venerdì sera contro lo Zugo, nell’ottima vittoria del Gottéron per 6-0, è stato semplicemente perfetto ed è risultato cruciale nella prima parte della partita.

Domenica pomeriggio a Kloten poi, ancora una volta la sua prestazione è stata praticamente esente da errori. Inoltre, non contento, ha deciso di mettere la ciliegina sulla torta e si è trasformato in un ottimo play-maker servendo Cervenka per il gol del pareggio.

Un grande personaggio. Ma soprattutto, un grande portiere!

Kevin Schläpfer (Allenatore, EHC Kloten)

Ci sentiamo di applaudire calorosamente Kevin Schläpfer.

Il Kloten ha vissuto una settimana tutto sommato positiva, conclusa con un’insperata vittoria per 6-2 a Davos e con una sconfitta dopo rigori subita in casa contro il Gottéron.

Tuttavia quello che ci sentiamo di sottolineare, indipendentemente dai risultati e dalle prestazioni è che la squadra a modo suo è viva. Ed a nostro parere grande merito va proprio a Kevin Schläpfer.

Si fa presto a dire che i giocatori sono professionisti e che devono sempre dare il massimo. Quando però una squadra è desolatamente ultima da tempo immemore, ed ha vissuto parecchi episodi anche sfortunati, motivarla è davvero un’impresa. Pertanto, bravo Kevin! Ed intanto il penultimo posto si avvicina e dista ora solamente 5 punti…

Miro Zryd (SCL Tigers)

Il Langnau è reduce da una settimana estremamente positiva. Due prestazioni magari non del tutto spettacolari contro Losanna e Lugano concluse ad ogni modo con due cruciali vittorie. Dapprima per 0-1 dopo rigori nel Canton Vaud e poi per 4-0 alla Ilfishalle.

I Tigrotti si sono trovati un po’ improvvisamente senza il loro difensore Ville Koistinen… Ed allora il difensore su cui Heinz Ehlers ha fatto più affidamento è stato Miro Zryd. Non è certo stato un caso.

Miro Zryd, come tutta la squadra del resto, magari è stato poco spettacolare ma dannatamente efficace! Ha giocato due partite difensivamente eccellenti ed è stato di grande aiuto a Damiano Ciaccio il quale ha potuto festeggiare due shutout consecutivi.

Ottimo lavoro, Miro. Bravo!

MENZIONE SPECIALE

Cam Barker (SCL Tigers)

Cam Barker è arrivato a Langnau per sostituire Ville Koistinen e di sicuro ha già lasciato il segno. In positivo ed in negativo.

Nella sua partita d’esordio contro il Lugano infatti, il 31enne difensore Canadese, non si è fatto mancare niente. Letteralmente…

Dapprima ha servito un assist in seconda per il gol del 2-0 segnato da Dostoinov. Poi pochi minuti dopo ha segnato il suo primo gol in National League.

Non contento, nel terzo periodo si è però reso protagonista di un brutto intervento ai danni di Linus Klasen, il quale ha rimediato una commozione celebrale (auguri, Linus!).

Insomma come detto, Cam Barker non si è proprio fatto mancare nulla…

LA SORPRESA

 

Jeff Taffe (HC Ambrì-Piotta)

È possibile inserire uno straniero quale sorpresa? Noi crediamo di sì…

Diamo a Taffe… quel che è di Taffe. Sabato sera a Zurigo, nell’ottima prestazione e vittoria dell’Ambrì-Piotta contro i Lions, Jeff Taffe ha disputato un’ottima partita ed è stato tra i protagonisti principali.

Di certo non gli mancano le qualità. A sprazzi, lo aveva già fatto intravvedere. A Zurigo però, le ha messe in pratica ed al servizio della squadra.

Il suo gol è stato casuale. Pace… Ma per tutto l’incontro, si è sempre mosso nel modo giusto ed è stato capace di alzare il livello di rendimento dei suoi compagni di linea!

LA DELUSIONE

IL “CONTORNO” DI HC AMBRÌ-PIOTTA vs LOSANNA HC

Tutti ne hanno già sentito parlare o ne hanno letto da qualche parte. Non è nostra intenzione pubblicizzare episodi che con lo sport nulla hanno a che fare.

Ci teniamo tuttavia ad esprimere la nostra delusione per quanto successo.

LA DELUSIONE 2

HC DAVOS

Purtroppo questa settimana, il Davos ha perso l’occasione di staccarsi dal centro classifica.

Dapprima ha perso per 6-5 a Ginevra dopo tempi supplementari, al termine di una partita che potrebbe essere ribattezzata “il festival degli errori difensivi”. In seguito, ha subito una brutta sconfitta casalinga contro il Kloten al termine di una partita durante la quale semplicemente poco o niente ha funzionato…

In totale dunque, i boys di Del Curto hanno portato a 4 il numero delle sconfitte consecutive.

Di che far suonare un campanello d’allarme? Assolutamente no! Di che essere la nostra delusione della settimana? Visto il potenziale della squadra, sì.

Forza, Davos!

Salva

Save

Save

Save

Save

Save

Salva

Advertisement