I nostri TOP & FLOP della settimana hockeystica – 10 Dic. 2017

0
847

Ogni settimana vi proponiamo i nostri TOP & FLOP. La squadra migliore, i giocatori che in un modo o nell’altro hanno lasciato il segno, la sorpresa ed infine la delusione…

TOP

Non era semplice questa settimana scegliere la squadra TOP. Tra Davos, Ginevra Servette e Langnau di certo non mancano le squadre che hanno fatto bene. Tuttavia, visti i significativi risultati ottenuti e le prestazioni, non abbiamo dubbi. E scegliamo… il Losanna!

La settimana del Losanna era molto particolare. Dapprima Martedì sera i Vodesi dovevano ospitare il fanalino di coda Kloten, e poi tra Venerdì e Sabato dovevano affrontare le prime due squadre della classifica, ossia Lugano e Berna.

La classifica è molto tirata ed ogni punto può alla fine rivelarsi cruciale. Certo è che per i boys di Sarault, uscire da questa settimana con 4/5 punti sarebbe già stato un successo…

Ed invece… il Leoni Vodesi hanno ruggito! Dapprima hanno giocato una buona partita e battuto il Kloten per 4-0. Poi grazie ad una prestazione brillante sono riusciti ad espugnare la Resega. Infine hanno perso in casa contro il Berna solamente dopo i tempi supplementari pagando alla lunga un pò di stanchezza per la terza partita settimanale! Un Berna che, dopo le 4 sconfitte consecutive semplicemente non poteva più fallire.

Fanno 7 punti, che permettono al Losanna di rimanere all’8° posto in classifica. Ma soprattutto, i boys di Sarault hanno vinto 4 delle ultime 6 partite giocate, fallendo solamente la prestazione contro il Langnau in trasferta.

La squadra appare in grande crescita, specie dal punto di vista della condizione fisica. Resta ancora da registrare la solidità difensiva, che a tratti è ancora precaria. Ma di certo questi ultimi risultati hanno lanciato al meglio la seconda metà di campionato. Che, visto il potenziale della squadra, potrebbe trasformare il Losanna in un avversario difficilissimo da affrontare per chiunque!

I PERSONAGGI

Gregory Hofmann (HC Lugano)

Gregory Hofmann è tornato ad essere quello della prima parte di stagione ed in 2 partite ha messo a segno ben 4 gol ed 1 assist!

Ma quanto fa la testa?! Per alcune settimane, a tratti pareva che Hofmann litigasse con il disco. E soprattutto, che il disco non volesse entrare nonostante le varie occasioni. Poi ecco che contro il Losanna Venerdì sera, come per incanto, dopo alcuni minuti Gregory segna un gol… Nel proseguio della partita ne segnerà un altro.

A Zugo Sabato poi, Hofmann si ripete. Dapprima segna una doppietta nei 60 minuti di gioco, ed in seguito segna anche l’unico rigore della serie!

Insomma, di nuovo. Ma quanto fa la testa?! E la fortuna anche, di quella che aiuta gli audaci. Ci sono infatti momenti quando il disco non ne vuole sapere di entrare. Altri invece, quando entra che relativa facilità. Una cosa è certa però, quando Gregory Hofmann è in “momentum” positivo, è tra gli attaccanti più pericolosi di tutta la National League!

Enzo Corvi (HC Davos)

In una squadra come il Davos, dove più che da altre parti il singolo deve sempre e comunque mettersi a disposizione del collettivo e nessuno è indispensabile, fare nomi è spesso ingeneroso. Facciamo tuttavia il nome di Enzo Corvi tra i nostri personaggi…

Il Davos ha vinto due partite su due questa settimana. I boys di Del Curto sono dapprima andati ad imporsi a Friborgo e poi si sono ripetuti in casa contro il Bienne. Un buon affare e due prestazioni tutto sommato positive.

Tra i protagonisti principali, di certo c’è stato appunto Enzo Corvi! Venerdì sera a Friborgo ha segnato il 2° gol del Davos. Mentre Sabato sera in casa contro il Bienne è stato l’uomo partita grazie a 2 gol ma anche e soprattutto grazie ad una prestazione sontuosa.

Le prestazioni di Enzo Corvi sono sempre quanto meno discrete anche nei momenti meno positivi. Quando poi si trova in un periodo positivo, eccelle e riesce a fare ancor di più la differenza!

Henrik Tömmernes (Ginevra Servette)

Il Ginevra Servette ha vissuto una settimana particolarmente positiva. Dapprima ha battuto per 1-0 in casa il Friborgo Gottéron ed in seguito è andato ad imporsi a Berna per 3-4 dopo tempi supplementari.

In entrambe le partite, Henrik Tömmernes è stato il giocatore più utilizzato da Chris Woodcroft e di certo non è un caso!

Contro il Friborgo Gottéron non mette a referto punti ma si eregge a pilastro della difesa. Contro il Berna poi, conferma la tradizione stagionale… Ossia che quando una partita va oltre il 60° minuto di gioco, lui diventa decisivo! Aveva già segnato i due rigori decisivi, mentre a Berna segna il game winning goal ai tempi supplementari.

Ci ha messo un pò ad ingranare e ad abituarsi all’hockey Svizzero. E di certo la difficile situazione del Ginevra non l’ha aiutato. Ma ora pare diventare quel giocatore che faceva venire l’aquolina in bocca ai tifosi delle Aquile al momento del suo ingaggio!

Antti Erkinjuntti (SCL Tigers)

Il Langnau ha vissuto una settimana praticamente da sogno sul fronte offensivo. I Tigrotti hanno avuto il miglior attacco della settimana grazie ai 9 gol segnati contro l’Ambrì-Piotta ed i 4 realizzati contro il Kloten.

Di certo uno dei giocatori che più ha contribuito è stato Antti Erkinjuntti. Non tanto dal punto di vista dei gol segnati, visto che dei 13 gol l’attaccante Finlandese ne ha segnato solamente 1. Ma piuttosto ha contribuito grazie ai suoi movimenti, grazie alla sua intelligenza e grazie alle sue qualità di uomo-assist.

Il Langnau continua a sognare i play-offs specie grazie ad un rendimento offensivo brillante (4.8 gol in media nelle ultime 5 partite). E di sicuro Antti Erkinjuntti è tra i principali artefici dei miglioramenti.

MENZIONE SPECIALE…

Martin Steinegger (Allenatore, EHC Bienne)

Ha preso il posto dell’esonerato Mike McNamara ad interim, e questa settimana molto probabilmente per lui sono state le ultime partite alla guida del Bienne.

Lascia la squadra e torna ad accomodarsi dietro la scrivania. Lascia la squadra con un bilancio di 6 partite, 5 vittorie ed 1 sconfitta. 19 gol segnati e 13 subiti!

Non ha reinventato l’acqua calda, ma ha saputo trovare il modo di far esprimere i boys in maniera semplice ed ordinata. Ma soprattutto, è riuscito nell’intento di generare una reazione positiva che si è riflessa sul ghiaccio con prestazioni ottime dal punto di vista dell’attitudine.

Di certo ha complicato il lavoro del suo successore…!

Bravo, Martin!

LA SORPRESA

Mark Kämpf (SC Berna)

Due settimane or sono, Mark Kämpf ha segnato il suo gol piu grande quando ha rimosso un tumore dai testicoli. A lui i nostri auguri di cuore!

Venerdì sera è invece tornato a giocare con il Berna. E dopo soli 14 minuti e 52 secondi ha segnato il temporaneo 2-0 per gli Orsi che è anche stato il suo 6° gol stagionale alla prima stagione in National League a 27 anni! Lui che la maggior parte della sua carriera l’ha passata nel Langenthal in LNB.

Siamo davvero felici per lui!

LA DELUSIONE

ZSC LIONS

Dallo Zurigo ci si attendeva una settimana da 6 punti. Dapprima era ospite del Bienne attualmente 7° in classifica ed in seguito ospitava il Kloten fanalino di coda.

Seeländers ed Aviatori hanno giocato davvero bene, ma lo Zurigo in entrambe le partite non è riuscito a trovare le dovute contromisure ed a cambiare i momentum delle partite in suo favore.

La settimana dei boys di Walsson si conclude con soli 3 gol segnati e ben 10 subìti. Ma soprattutto, con la perdita di contatto con Berna e Lugano!

Lo Zurigo non vince una partita da “3 punti” da 6 giornate, durante le quali ha vinto solo contro Ginevra dopo supplementari e Berna dopo rigori. Niente di grave sia chiaro… ma a nostro parere i risultati dei Lions sono la delusione della settimana.

Salva

Save

Save

Save

Save

Save

Salva

Advertisement