FC LUZERN – 2 partite, 3 punti… giusto così!

0
1087

Dopo la vittoria ottenuta contro il Lugano al termine di una buona prestazione complessiva, il Lucerna ha dovuto subire la legge dei campioni in carica ed è stato sconfitto per 3-1 al Sankt-Jakob Park contro il Basilea.

1 vittoria ed 1 sconfitta dopo 2 giornate. Dalla nascita della Super League, il Lucerna ha ottenuto gli stessi risultati in due occasioni. Nelle stagioni 2009-10 e 2013-14.

2009-10: il Lucerna, dapprima perse a Sion (3-1) ed in seguito andò in Ticino ad imporsi contro il Bellinzona (1-2). Al termine del campionato, la squadra si classificò al 4° posto.

2013-14: il Lucerna alla prima giornata vinse in casa contro il Losanna (2-0), mentre alla seconda venne sconfitto ad Aarau (4-2). Neanche a dirlo, la squadra allora allenata da Carlos Bernegger (che venne sostituito in ottobre da Markus Babbel), terminò il campionato al 4° posto in classifica.

Si delinea dunque un 4° posto anche in questa stagione? Il tempo, ce lo dirà…

L’ULTIMA PARTITA

Basilea, al solito, è una trasferta proibitiva. E quest’ultima non ha fatto eccezione.

Il Lucerna inizialmente è parso capace di poter mettere in difficoltà i padroni di casa, grazie anche ad una buona condizione fisica. Tuttavia, dal momento dello svantaggio arrivato al 14° minuto, la truppa di Babbel ha fatto davvero fatica a reggere il ritmo dei Renani.

Nel secondo tempo, quando il risultato era ormai sul 2-0, l’autogol di Elyounoussi poteva cambiare il destino della partita. Ma così non è stato, e la sconfitta finale di 3-1 è, purtroppo, il risultato giusto.

Troppo grande il divario tecnico tra le due squadre. Mal del resto, non sono questi i punti che potrebbero potenzialmente mancare al Lucerna.

IL PROSSIMO AVVERSARIO…

Il Lucerna per la terza giornata ospiterà il Grasshopper alla Swissporarena.

Il Grasshopper è, ad oggi, la squadra che ha maggiormente deluso. I boys di Bernegger paiono in grande difficoltà, e la giovanissima età media della squadra di certo non aiuta.

Sia contro lo Zurigo che contro lo Young Boys, in definitiva non c’è stata storia. Questo anche se, contro lo Young Boys, la squadra aveva iniziato la partita in maniera discreta.

La sensazione ad ogni modo, è che se il Grasshopper va sotto nel punteggio, mancano gli uomini di esperienza per poter ribaltare la situazione.

Giocatori da tenere d’occhio? Tutti e nessuno in realtà. Elementi quali Andersen, Jeffrén e Sigurjónsson sono potenzialmente ottimi per la Super League. Se in giornata, possono trascinare la squadra. Interessante inoltre il portiere Austriaco Heinz Lindner, che nonostante le sue difficoltà nei rinvii, tra i pali è parso solido nonostante le tante reti subite.

STATISTICHE