Ogni settimana vi proponiamo i nostri TOP & FLOP. La squadra migliore, le nostre 3 stelle, ossia quei giocatori che in un modo o nell’altro hanno lasciato il segno, la sorpresa ed infine la delusione…

TOP

Dopo 8 giornate d’inferno, il Sion lascia l’ultimo posto in classifica grazie alla rocambolesca vittoria per 7-2 contro il Thun!

Ma non è questo il motivo per cui i Vallesani sono la nostra “Squadra TOP” della settimana.

Da quando la squadra è stata affidata a Maurizio Jacobacci, i miglioramenti sono evidenti. La squadra già nelle scorse 3 partite aveva dato segni di miglioramento. Il fatto è che non tutto si risolve in un attimo. E la forma fisica (che era approssimativa) non aiutava di certo.

Questa Domenica però, il Sion ha messo in mostra un attitudine che, se confermata (e se i piedi verranno mantenuti per terra), gli permetterà di garantirsi senza grossi affanni la permanenza in Super League!

I boys di Jacobacci hanno dimostrato una tale fame che avrebbe reso la vita difficile a qualsiasi avversario! L’indubbia qualità della rosa poi, gli ha permesso di conquistare una vittoria sontuosa.

Avessero sempre mostrato anche solo metà di questa fame, a questo punto staremmo parlando di una squadra che lotta per le posizioni che garantiscono l’Europa League. Ma siccome con i “se” e con i “ma” non si va da nessuna parte… E siccome i nostri padri non erano merli, altrimenti eravamo sugli alberi a cinguettare… Meglio tenere i piedi per terra.

Ma un primo fondamentale passo per la salvezza è stato fatto. Avanti così, FC Sion!

LE NOSTRE 3 STELLE DELLA SETTIMANA

Miralem Sulejmani (BSC Young Boys)

Lo Young Boys continua a vincere e convincere. La squadra ha una voglia di vincere impressionante e lo dimostra settimana dopo settimana.

Tra i grandi protagonisti, c’è praticamente sempre Miralem Sulejmani!

Il 29enne Serbo incarna perfettamente la voglia di vincere e la fame dello Young Boys. Inoltre, è tra quei pochi giocatori in Super League capace di creare quei momenti di calcio “magico” che fanno spellare le mani dagli applausi agli spettatori.

Miralem da alla squadra qualità, quantità e mentalità vincente. Cos’altro pretendere di più da un calciatore?

Cedric Itten (FC San Gallo)

Il San Gallo non smette di stupìre ed a Losanna ha conquistato la sua 4a vittoria consecutiva che gli permette di restare al 3° posto in classifica.

Uno dei motivi di questa bella cavalcata, è certamente Cedric Itten.

Il 21enne attaccante, in prestito dal Basilea, anche a Losanna si è fatto notare. Ha segnato il primo gol della sua squadra ed ha servito due assist. Risultando l’uomo partita.

Sembra proprio essere quel giocatore che mancava al San Gallo nella prima parte della stagione dopo la partenza di Ajeti. Ed allora, gli Svizzeri Orientali possono continuare a sognare!

Gerardo Seoane (Allenatore, FC Lucerna)

Ok ok… la prestazione del Basilea, ancora una volta, è stata insoddisfacente. Ma quello che il Lucerna sta facendo in questo 2018 è impressionante.

Tutto è nato da quando il club ha affidato la squadra a Gerardo Seoane, il quale è stato capace, nel giro di poche settimane, a ribaltare questa squadra come un calzino.

Non tutto ancora funziona alla perfezione, ci mancherebbe. Ma intanto il suo Lucerna rimane imbattuto nel 2018 (unica squadra con l’inarrivabile Young Boys). Ma soprattutto, da l’impressione di non voler mollare mai, offrendo un calcio che a tratti è pure piacevole.

In altre parole, quello che Gerardo aveva garantito al momento della sua assunzione. Insomma, si dimostra un uomo di parola!

MENZIONE SPECIALE

Fabian Rohner (FC Zurigo)

Fabian Rohner inizia davvero a farsi un nome…

Il 19enne attaccante dello Zurigo, che ha esordito questa stagione in Super League e fino ad ora ha collezionato 6 presenze, ha segnato il suo secondo gol stagionale contro il Lugano.

Ha sfruttato perfettamente (dimostrando furbizia) un errore difensivo del Lugano ed ha realizzato l’importantissimo gol dell’1-0 nella vittoria dello Zurigo.

Oltretutto, è un giocatore a cui pare non piaccia molto segnare gol “facili”… Avanti così, Fabian!

LA SORPRESA

Valeriane Gvilia (FC Lucerna)

Quando Valeriane Gvilia è arrivato a Lucerna era stato presentato come un giocatore che avrebbe potuto fare la differenza in Super League.

Ma diciamo la verità: esclusi gli addetti ai lavori ed i ben informati, in quanti hanno arricciato il naso?

Si dovranno ricredere. Valeriane ha confermato tutto il bene che si diceva di lui. Quello che però sorprende, è il fatto che ci ha messo pochissimo ad ambientarsi.

È un giocatore che potrà dare davvero molte soddisfazioni al Lucerna!

LA DELUSIONE

FC THUN

E così, passo dopo passo, il Thun è ora in fondo alla classifica di Super League. Tutto gira male alla squadra dell’Oberland Bernese, inutile negarlo.

Però contro il Sion, la squadra è apparsa davvero incapace di reagire e questo è qualcosa cui non siamo molto abituati.

La situazione ora si complica maledettamente. E settimana prossima è in programma un altro fondamentale scontro diretto contro il Losanna.

La speranza è che la ruota torni a girare… Ma in questo preciso momento, il Thun è la nostra delusione della settimana.

Forza e coraggio!

Salva

Save

Save

Save

Save

Save

Salva