TOP

fc_sionFC SION

Non tanto per il 5-1, ma perché in assoluto, al momento, è la squadra più in forma e la più bella da vedere.

Quarta vittoria consecutiva, che estende a 8 le partite senza sconfitte; la più larga ottenuta in stagione e, opinabilmente, anche la miglior prestazione, che volere di più ? La squadra mette in campo un intensità, abbinata alla qualità dei singoli ed a tratti pure ottime trame di gioco, da fare invidia al resto della Super League!

Il rammarico per le prime partite stagionali continua a crescere in un Tourbillon che è tornato a vestirsi a festa per questa squadra cui altro non si può che fare un lungo e caloroso applauso!

FLOP

grasshopperGRASSHOPPER

La sconfitta contro il Basilea, pur se interrompe il cammino ad oggi immacolato nelle partite casalinghe, ci può stare, l’atteggiamento no!

Remissivi, imprecisi, persi in mezzo a quel prato verde… la squadra di Pier Tami sembra decisamente spaesata e senza mordente; incassa la terza sconfitta consecutiva, non va a segno da oltre 180 minuti ed è ora chiaramente in crisi. Ora il calendario aiuterà le Cavallette, mettendole di fronte alle ultime della classe, e la risposta deve assolutamente essere veemente, anche per evitare eventuali fantasmi di emulare i cugini dello Zurigo…

I PERSONAGGI

+

Guillaume Hoarau (BSC Young Boys)

È l’attaccante più devastante di Super League!

Il suo rientro è coinciso con la rinascita dello Young Boys, e non è assolutamente un caso; il Francese riesce non solo a segnare parecchi gol (doppietta per lui questo fine settimana), ma anche a fare reparto da solo aiutando gli altri elementi della rosa a disposizione di Hütter ad aumentare il loro livello di gioco.

Fondamentale!

+

Matias Delgado (FC Basilea)

Il Basilea negli anni ha dovuto sostituire parecchi giocatori, giovani di belle speranze che hanno poi avuto fortune alterne, ma da ormai quattro stagioni può contare su questo giocatore che non fallisce praticamente mai!

Magari non sempre bellissimo da vedere, ma tremendamente efficace e decisivo. In una squadra con elementi del calibro di Janko e Doumbia, sembrava poter finire nel dimenticatoio, ma nella partita del Letzigrund ha dimostrato nuovamente come il Basilea può sempre contare su di lui ed anzi, che forse non può proprio farne a meno.

Ricardo Costa (FC Lucerna)

Nella partita vinta dai suoi a Losanna, è stato di gran lunga il giocatore meno performante, e non è una novità…

Ad un certo punto pure Markus Babbel ha “osato” togliere l’esperto difensore Portoghese, e vuoi il caso (o magari anche no), gli Svizzero-Centrali hanno iniziato a giocare meglio e soprattutto a non più commettere errori in zona difensiva, ribaltando la partita.

HIT!

Sembra che, dopo 13 giornate, i reali valori delle squadre stiano venendo a galla, e non ci sorprenderebbe nemmeno più di tanto se la classifica finale di Super League sarà quella odierna.

Certo che il rammarico, per gli appassionati neutrali e per i tifosi di Sion e Young Boys, non è poco… i Vallesani stanno pagando a carissimo prezzo un inizio di stagione catastrofico culminato con il cambio in panchina Tholot-Zeidler, mentre i Bernesi sono stati incapaci di gestire l’assenza per infortunio di Hoarau.

Il Basilea di quest’anno, per quanto resti uno carro armato, non è certamente incontenibile come quello di alcune stagioni passate, ma ha dalla sua qualcosa che nessun’altra squadra dispone: una profondità della rosa che permette di far fronte ai momenti negativi ed agli infortuni.

Eppure ci ripetiamo, il rammarico non è poco, perché se invece di 12, i punti di distacco dalle inseguitrici Sion e Young Boys fossero al massimo 6, questa stagione avrebbe potuto regalarci ancora parecchio anche nella lotta per il titolo!

Save

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here