(cliccare “Marcatori” e “Statistiche” per accedere al resoconto statistico della partita)

L’OPINIONE

E finalmente, al 7° tentativo, il Langnau è riuscito a sfatare il tabù della Ilfishalle! In una serata che, per il Friborgo di Larry Huras, coincide con un dei periodi più neri della storia recente (e non solo).

Non che i Tigrotti siano parti trascendentali, ma hanno disputato una partita più che onesta ed hanno assolutamente meritato la vittoria. Il nuovo tecnico Ehlers sta cercando di apportare dei correttivi al sistema difensivo che evidentemente danno i loro frutti; dal suo arrivo il Langnau ha subito 5 gol in 3 partite, una media di 1.66 gol a partita, che fa impallidire se confrontata con i 3.8 della gestione Beattie.

Nell’Emmental stanno inoltre scoprendo un nuovo straniero che ha dimostrato di avere un tiro mica da poco risultando pure decisivo; stiamo parlando di Elo! Arrivato un pò nell’indifferenza generale, il Finnico si sta dimostrando l’uomo giusto al posto giusto. Sarà curioso capire, d’ora in poi, come la squadra proseguirà il suo cammino, che resta ad ogni modo irto e pieno di difficoltà.

E se da una parte c’è una sorta di entusiasmo, dall’altra si è caduti nella depressione totale. L’arrivo di Larry Huras sulla panchina del Gottéron non ha ancora dato la svolta tanto attesa, ed anzi la partita di Langnau ha confermato un qualcosa di molto preoccupante: nel Friborgo l’unico che cerca di dare la scossa è Sprünger, mal coaviduato dai compagni di squadra. Ma il buon Julien non può certo portare la croce per conto suo, ed allora in Riva alla Sarine si attende l’esplosione di Cervenka, potenzialmente uno dei migliori stranieri del campionato.

Partita per la Ice Hockey World Cup lasciando un ottimo ricordo, si è ripresentato giù di forma e poco decisivo; il Friborgo ha dannatamente bisogno di lui. E di tanto lavoro… perché se qualcosa non cambia alla svelta, i play off rischiano di diventare un obiettivo irraggiungibile.

KEY MOMENT

10:47 – GOL (Ville Koistinen, SCL Tigers)

Penalità fischiata a Seydoux, prima situazione di inferiorità numerica per il Langnau. Il gol in 4vs5 ha di fatto dato la carica ai padroni di casa tagliando le gambe agli ospiti, che da una potenziale occasione per pareggiare si sono trovati, a seguito di una ingenuità difensiva, sotto di due gol alla prima pausa.

IL GIOCATORE

Ville Koistinen (SCL Tigers)

È stato l’uomo più utilizzato da Ehlers (23:09 minuti). Il difensore Finlandese segna, fa segnare, è l’uomo dei Tigrotti che più tira in porta (4) e blocca pure 2 tiri avversari, terminando la sua partita con un bilancio personale di +2.

LA PILLOLA

SCL TIGERS: prima partita in stagione senza concedere gol agli avversari.

FR GOTTÉRON: 25 i tiri concessi agli avversari, il minimo stagionale alla pari della trasferta di Losanna. In entrambi i casi i Burgundi sono statti sconfitti senza segnare nemmeno un gol (2-0; 3-0).

LA FORMA

SCL TIGERS: seconda vittoria consecutiva, complessivamente i Tigrotti hanno vinto 3 delle ultime 4 partite. Si tratta inoltre in assoluto dei primi punti conquistati alla Ilfishalle.

FR GOTTÉRON: torna alla sconfitta dopo una sola vittoria. Il Friborgo ha vinto 1 delle ultime 8 partite, e resta senza vittorie ottenute in trasferta.

 

Salva

Salva

Min. SCL TIGERS vs FR GOTTÉRON Min.
7′ Elo (Koistinen, Schremp)
11′ Koistinen (DiDomenico, Albrecht)
60′ DiDomenico (Müller)

tigers-friburgo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here