(clicca “STATISTICHE” per accedere alla presentazione numerica della partita)

L’OPINIONE

Alla Valascia andrà in scena il secondo derby stagionale, che assume un importanza maggiore.

L’Ambrì-Piotta, dopo aver finalmente ottenuto i suoi primi 3 punti stagionali in una partita durante la quale ha convinto solamente in parte, è alla ricerca di quel successo che possa dare la spinta anche a livello psicologico, contro una squadra quotata, per affrontare il proseguio della stagione con la consapevolezza di potersi giocare i play off fino alla fine.

Non sempre Zurkirchen potrà tenere in piedi la baracca da solo, e sarà allora importante che anche gli elementi chiave della rosa a disposizione di Kossmann diano un chiaro segnale di miglioramento; il derby potrebbe essere la partita giusta date le emozioni che i Biancoblù riescono praticamente sempre ad estrarre dal cilindro quando vedono i colori Bianconeri.

Il Lugano si appresta invece ad affrontare la corta trasferta in casa dei cugini sull’onda delle emozioni positive che la sfida con il Berna ha generato e, soprattutto, rievocato. La partita infrasettimanale contro il Pilzen nell’ambito della CHL, oltre a garantire praticamente il passaggio ai 16/1 di finale della competizione, ha messo in mostra un Lugano anche capace di mettere insieme delle ottime trame abbinate ad un gioco frizzante. Di buon auspicio per il futuro!

Una partita come il derby dovrebbe precludere qualsiasi calo di tensione, ed allora ci aspettiamo un Lugano aggressivo e con la voglia di mangiare il ghiaccio per riportare i 3 punti a sud del Ceneri.

LA FORMA

HC AMBRÌ-PIOTTA: è reduce dalla prima vittoria di 3 punti stagionale. Complessivamente l’Ambrì, è in un ottimo periodo che ha portato 5 vittorie nelle ultime 6 partite. Il successo pieno in casa resta tuttavia ancora un tabù; i Biancoblù hanno vinto 2 partite su 5 alla Valascia tutte oltre il 60° minuto.

HC LUGANO: è reduce da un fine settimana da 5 punti, frutto di 2 vittorie che hanno interrotto una serie negativa di 3 partite. In trasferta i Bianconeri sono reduci dalla vittoria di Losanna, che è anche l’unico successo esterno stagionale su 5 partite.

LA PILLOLA

HC AMBRÌ-PIOTTA: 450 i tiri subiti in porta, la peggior squadra di NLA.

HC LUGANO: 83 i tiri bloccati, solamente il Davos ha bloccato meno tiri avversari del Lugano.

I PRECEDENTI STAGIONALI

HC Lugano vs HC Ambrì-Piotta 5-3

Era l’esordio stagionale per il Lugano, che in una Resega resa rovente dal clima estivo, riuscì ad imporsi sull’Ambrì-Piotta in una partita di livello piuttosto basso e resa ingiocabile dalla calura in pista.

Le reti portarono la firma di Brunner, Bürgler, Walker, Hofmann e Gardner per i padroni di casa, e di Gautschi, Lauper e Guggisberg per gli ospiti.

LO SAPEVATE CHE…

  • L’Ambrì-Piotta ha vinto gli ultimi 3 derby giocati in casa; l’ultima volta che il Lugano riuscì ad espugnare la Valascia, era il 9 gennaio 2015. Per l’occasione il risultato finale fù di 3-5, figlio delle reti di Hall, Pestoni e Lhotak per l’Ambrì, e di Filippula, Klasen (x2) , Brunner e Walker per il Lugano.
  • Molto rari gli shoot-out di un portiere nei derby Ticinesi. L’ultimo accadde il 29 ottobre 2013, sempre alla Valascia, quando per l’occasione l’Ambrì-Piotta si impose sul Lugano con il risultato di 1-0 grazie alla rete di Park.

ambri-lugano-2

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here