In seguito ad un introduzione, vi proponiamo due interviste. Il punto di vista “politico” e quello del “tifoso”.

Il prossimo fine settimana gli ZSC Lions giocheranno tre partite:

la prima a Langnau venerdì sera, la seconda sabato quando ospiteranno nel derby Zurighese il Kloten per la seconda volta in stagione (calendario mio, appunto…!), ma soprattutto, la terza, domenica contro parte della popolazione di Zurigo.

Già, domenica 25 settembre è un giorno fondamentale per le sorti degli ZSC Lions, in quanto le urne decideranno in merito alla costruzione della nuova Eishockey Arena, o “Theatre of Dreams”, impianto destinato ad ospitare le gare casalinghe degli ZSC Lions con annessa pista per gli allenamenti di una delle organizzazioni hockeystiche più grandi d’Europa.

La nuova pista, che avrebbe un costo complessivo di 169 milioni di franchi, verrebbe costruita nella zona di Altstetten, avrebbe una capacità di 11’600 spettatori nella sua struttura principale e di 300 spettatori nella la pista di allenamento; dovrebbe essere utilizzabile a partire dal 2022.

Il finanziamento sarebbe così sezionato: 30 milioni tramite equity, 19 milioni tramite investimenti di terzi, e 120 milioni saranno finanziati dalla città di Zurigo tramite un prestito a rendere.

Importante notare come la creazione dell’intera infrastruttura non costerà nulla alla popolazione.

Per ulteriori dettagli vi rimandiamo al sito ufficiale della presentazione del progetto (in tedesco) http://www.eishockeyarena.ch

Tuttavia, vi sono contrari, coloro che parlano di “sogno molto costoso”, e del fatto che attualmente l’area è “verde”, e tale deve rimanere. Si insiste poi sul dato di fatto che, ad ogni modo, gli ZSC Lions una pista ce l’hanno, ed è pure costata cara nemmeno molti anni addietro.


Diciamo la verità, al di fuori dell’area di Zurigo, questa votazione interessa unicamente gli appassionati di hockey, spesso e volentieri frustrati da un calendario sempre più cervellotico che sembra creato per far perdere il lume della ragione, ed in parte questo è dovuto proprio alle esigenze degli ZSC Lions, che non possono disporre a piacimento dell’Hallenstadion.

Tutto il movimento hockeystico Elvetico beneficerebbe della costruzione della nuova Eishockey Arena, ed in particolare gli ZSC Lions, che sarebbero finalmente in grado di riunire sotto un solo tetto l’organizzazione sportiva, incluse le selezioni giovanili e femminili, oltre ovviamente a poter disporre di un impianto concepito unicamente per l’hockey su ghiaccio.

Ultimo ma non per importanza, il lato finanziario; l’introito economico generato dalla struttura stessa, che permetterebbe agli ZSC Lions di programmare un futuro radioso.

Ed infine certo, per gli appassionati, quella che si andrebbe a costruire sarebbe un gioiello di pista per l’hockey su ghiaccio, un templio che qualsiasi tifoso non potrà mancare di andare a visitare!

Il futuro degli ZSC Lions, e dell’hockey Svizzero, insomma, passa anche da questa votazione.

Noi, votiamo sì! E voi ?

Di seguito vi proponiamo due interviste, una a Daniela Lepori, Presidentessa del SLRTZ (Società Liberale-Radicale Ticinese di Zurigo), ed una ad Simon Essah, tifoso degli ZSC Lions, per capire i punti di vista di due diverse entità a pochi giorni dal voto.

Entrambi a favore della costruzione della nuova infrastruttura, ci esporranno il loro punto di vista.

(era nostra intenzione proporvi anche una opinione contraria, ma purtroppo nessuno si è reso disponibile)

http://leading-sport.com/2016/09/22/nuova-eishockey-arena-zsc-lions-lintervista-a-daniela-lepori-a-meno-di-un-gol-in-zona-cesarini-il-nuovo-palazzetto-si-fara/

http://leading-sport.com/?p=2934&preview=true

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here