Photos (Tristan Vauclair, Julien Vauclair): justpictures.ch


Insieme, hanno collezionato oltre 2’000 presenze in National League. Stiamo parlando dei tre “Super” fratelli Vauclair: in ordine alfabetico Geoffrey, Julien e Tristan. Tre giurassiani che hanno giocato a livello giovanile per l’HC Ajoie.

Quando si parla di giovani talenti si dice spesso che “uno su mille ce la fa”. In questo caso ben tre fratelli sono riusciti ad imporsi, chi più chi meno, nel massimo campionato Svizzero. Una storia fantastica. Uno di loro, Julien, è pure riuscito a collezionare una presenza in NHL con gli Ottawa Senators e, detto francamente, se fosse nato una quindicina di anni più tardi siamo certi che le presenze nella lega più prestigiosa del mondo sarebbero state molte di più.

Al termine della stagione 2019-20, in maniera ingenerosa causa situazione di emergeza, gli ultimi due fratelli che ancora giocavano in National League – Julien e Tristan – hanno appeso i pattini al chiodo.

Che dire? Applausi, solamente applausi a non finire, per tutti e tre. Semplicemente.

Non hanno mai giocato tutti e tre insieme contemporaneamente nella stessa squadra in National League e forse questo è l’unico rimpianto per questi tre “Super Fratelli”. Ad ogni modo, hanno legato i loro nomi in maniera inossidabile a tre squadre in particolare. Ajoie, la squadra dell’infanzia, Lugano e Friborgo Gottéron.

Geoffrey, oggi 43enne, è stato il primo dei tre fratelli ad avere appeso i pattini al chiodo al termine della stagione 2013-14. Ha fatto il suo esordio in National League con la maglia del Lugano durante la stagione 1997-98 ed ha poi giocato pure per Friborgo Gottéron, Olten (1 presenza), Franches-Montagnes e Ajoie dove ha passato gli ultimi 4 anni della sua carriera. Era un attaccante di grandissimo talento che ha fatto molto bene e che forse, con tutto il rispetto, considerato il potenziale poteva anche fare di più. Ha vinto il titolo con la maglia del Lugano nel 1999 segnando pure un gol nella partita decisiva giocata alla Valascia contro l’Ambrì-Piotta.

Julien è diventato una vera e propria leggenda a Lugano ed il suo numero 3 resterà per sempre appeso sotto le volte della ex Resega ora Cornèr Arena. È stato uno dei migliori difensori svizzeri di questo secolo che ha sempre dato tutto per la maglia e che nei suoi anni migliori ha pure collezionato un bottino impressionante di punti. Dei tre fratelli, Julien è quello che ha ottenuto più risultati di prestigio. Si è laureato due volte Campione Svizzero con il Lugano, negli anni ha collezionato diversi premi individuali, ha partecipato ad un All Star Game della AHL ed ha pure vinto la medaglia d’argento con la Svizzera ai Campionati del Mondo del 2013.

Per finire Tristan è forse colui dei tre fratelli che, con tutto il rispetto, aveva meno “talento puro” ma che tutto quello che ha conquistato in carriera se lo è guadagnato con il sudore ed il duro lavoro. Non ha mai conquistato titoli ma si è sempre fatto apprezzare dai suoi tifosi per la sua voglia di dare il 110% durante ogni singolo cambio. Tristan è stato l’esempio perfetto del giocatore indispensabile per ogni squadra. Quel tipo di giocatore che magari non fa spellare le mani dagli applausi per una giocata individuale di classe… ma che fa spellare le mani dagli applausi per la determinazione.

Geoffrey, Julien e Tristan sono stati tre fratelli diversi se parliamo di tipologia di giocatore. Ma tre giocatori che hanno certamente lasciato il segno in Svizzera in questo secolo. Uno su mille ce la fa… nel caso della famiglia Vauclair, le percentuali vanno decisamente riviste.

Un’era è finita. Grazie per tutto quello che avete dato all’hockey su ghiaccio svizzero e che ancora darete!

Advertisement