Il Berna è reduce da una stagione molto negativa – conclusa con il mancato accesso ai playoff – ed ha perso l’idolo dei tifosi Mark Arcobello. Sono due brutte notizie. Gli Orsi hanno tuttavia certamente tutte le intenzioni di rifarsi nella prossima stagione ed il primo “colpo” di mercato risponde al nome di Ted Brithén che arriva direttamente dal Rögle BK, dove ha giocato le ultime tre stagioni e dove è cresciuto come giocatore di hockey su ghiaccio.

Andiamo a scoprire il nuovo innesto che sulla carta promette di essere uno dei migliori centri della National League.

Nome: Ted

Cognome: Brithén

Nazionalità: SWE

Data di nascita: 25 novembre 1990

Ruolo: C

Se volete seguirlo sui social:

Profilo Twitter

Profilo Instagram

TED BRITHÉN – CARRIERA

Ted Brithén è nato il 25 novembre 1990 ed ha giocato a hockey su ghiaccio a livello giovanile nel Rögle BK, squadra che negli 50’ aveva quale presidente suo nonno Hilmer, ed ha fatto il suo esordio in prima squadra – in SHL – durante la stagione 2008-09.

Al termine di quella stagione è stato draftato al CHL import draft dai Sarnia Sting (OHL), squadra per la quale nel 2009-10 ha collezionato 9 presenze (3 punti). Quella decina di presenze tuttavia, sono rimaste le uniche della sua carriera oltre oceano. Ted infatti non è mai stato draftato in NHL – era eliggibile per il draft 2010 – ed è sempre rimasto a giocare nella “sua” Svezia.

A partire dal 2010-11 Ted Brithén è entrato in pianta stabile nel roster della prima squadra del Rögle BK, che nel frattempo era stato retrocesso nell’Allsvenskan. Ha contribuito a riportare la sua squadra giovanile nella SHL al termine della stagione 2011-12 e dopo un’ulteriore stagione passata sotto gli ordini di coach Roger Hansson – attuale allenatore della EVZ Academy – si è trasferito all’HV71 dove è rimasto per 4 stagioni, fino alla fine della stagione 2016-17 conclusa con il titolo di Campione di Svezia, e dove è stato capitano della squadra per due anni.

A quel punto è “tornato” a casa e più precisamente è tornato a giocare per il Rögle BK dove ha passato le ultime 3 stagioni prima di lasciare la Svezia per la prima volta nella sua carriera da professionista ed accordarsi con il Berna.

Complessivamente in SHL ha collezionato 407 presenze ed ha messo a referto 251 punti (91 gol) e specialmente nelle ultime due stagioni si è rivelato essere uno dei giocatori più preziosi della lega.

TED BRITHÉN – IL GIOCATORE

Ted Brithén – 186cm x 86kg – è un attaccante Svedese di ruolo centro che è reduce da una stagione da 33 presenze e 37 punti (15 reti). Su eliteprospect viene descritto come un intelligente centro two-way con un buon tiro e capace di giocare sia in superiorità che in inferiorità numerica.

Per conoscerlo meglio abbiamo avuto il piacere di risentire il nostro amico Mattias Ek, giornalista de “HockeyNews.se”. Gli abbiamo chiesto cosa ne pensa di Ted Brithén. Di seguito, riportiamo la sua impressione.

A mio parere Ted Brithén è stato il miglior centro della SHL. In qualche modo è il tradizionale centro Svedese, un gran lavoratore con un ottimo “hockey sense” e capace di migliorare il rendimento dei suoi compagni di linea. È pure molto abile agli ingaggi, specialmente in zona offensiva, ed in tal senso è stato uno dei migliori giocatori della lega.

La scorsa stagione ha messo a referto 37 punti (15+22) in SHL dopo che ha recuperato da un brutto infortunio rimediato ad inizio stagione quando è stato colpito in faccia da un disco. Brithén avrà 30 anni il prossimo mese di novembre ed ha l’esperienza necessario per adattarsi senza problemi al trasferimento in Svizzera ed in National League. Ha sviluppato una buona capacità di buttare il disco in rete ed è forse fisicamente oltre che abile a mantenere il possesso del disco.

Ted Brithén viene da una famiglia che vive di hockey. Suo notto Hilmer era il presidente del Rögle BK (negli anni 50’) e sia suo padre Jim che suo fratello maggiore Tim sono allenatori di hockey su ghiaccio. Ted è padre di due gemelli di questi tempi so chissà che pure lui non diventi un allenatore di hockey su ghiaccio e far così in modo che di proseguire la tradizione della famiglia Brithén.

Grazie mille, Mattias.

TED BRITHÉN – LA NOSTRA IMPRESSIONE

Secondo Mattias, che riteniamo un grande conoscitore di hockey su ghiaccio, Ted Brithén era il miglior centro della lega. Questo fatto da solo già promette molto bene. Tutti infatti ben sappiamo che, nell’hockey in generale ed in Svizzera, avere un primo centro dominante può davvero fare la differenza tra una stagione di successo ed una stagione “fallimentare”. Il punto debole ovviamente è rappresentato dal fatto che Ted Brithén non ha mai giocato fuori dalla Svezia – escluse quella decina di presenze in OHL – ma sulla carta questo 29enne attaccante Svedese sembra avere tutto per avere un grande impatto in Svizzera.

Benvenuto, Ted!

CURIOSITÀ

Ted Brithén ha già segnato una rete in Svizzera… è successo il 5 settembre 2014. Quel giorno il Kloten ospitava l’HV71 nell’ambito della Champions Hockey League e gli Svedesi – che allineavano pure l’ex Lugano e Bienne Chris Campoli oltre all’ex Davos Mattias Tedenby – si imposero nettamente per 5-0. Ted Brithén mise a segno la quarta rete della serata per gli ospiti.

Video SRF.CH. Goal di Ted Brithén dal minuto 01:58

STATISTICHE

VIDEO

Advertisement