HC Lugano vs Ginevra Servette HC 1-2 – Resoconto, statistiche e riflessi filmati!

0
225

HC LUGANO vs GINEVRA SERVETTE HC 1-2

15.02.2020


Il Ginevra Servette si è imposto meritatamente per 2-1 a Lugano al termine di una partita che comunque, per lunghi tratti, è stata piuttosto soporifera.

Perché diciamo che le Aquile si sono imposte meritatamente? Tanto piu che che per segnare le due reti hanno dovuto beneficiare di altrettanti errori dei padroni di casa? Beh, semplicemente perché specialmente nella prima parte di partita i boys di Emond sono stati molto più pericolosi. Di fatto, crediamo sia giusto dire che il vantaggio di 1-0 alla prima pausa – rete segnata da Tommy Wingels dopo 18 minuti e 49 secondi di gioco – è stato fin troppo ingeneroso per loro.

Dal secondo periodo in poi, la sfida si è fatta invece più equilibrata e, se possibile, ancor più soporifera. Era tuttavia chiaro che gli ospiti avessero più energie. Ma quì passiamo ai meriti del Lugano… i Bianconeri, va detto, sono comunque riusciti a restare in partita fino alla fine. Ed anzi, nel terzo conclusivo, hanno dato fondo a tutte le loro risorse ed hanno iniziato a farsi più presenti in zona offensiva, fino al punto che David McIntyre in power-play ha trovato la rete del pareggio quando mancavano ancora 15 minuti al termine della partita.

Nell’aria c’era fin anche la sensazione che, a quel punto, il Lugano avrebbe potuto vincere la partita. Non sarebbe stato certamente uno scandalo. Poi però il Ginevra, che pur senza incantare ha fornito una solida prestazione, ha potuto raccogliere i frutti degli sforzi fatti nella prima parte di partita… un secondo errore dei padroni di casa infatti, ha permesso a Noah Rod di segnare il gol partita a 8 minuti dal termine. Ed il risultato non è più cambiato. Un pò perché gli ospiti hanno gestito bene la situazione, ed un pò perché – detto francamente – è sembrato che il Lugano non avesse (comprensibilmente, ci mancherebbe!) più energie.

IL GIOCATORE

Patrick Emond

Difficile segnalare un migliore in pista in questa partita. Diremmo, nel caso, Taylor Chorney del Lugano. Ma premiamo l’allenatore delle Aquile Patrick Emond, che è riuscito a qualificare in anticipo la sua squadra per i playoff. Una squadra che in molti, troppi, già immaginavano nei playout.

RIFLESSI FILMATI

STATISTICHE

INTERVISTA – Simon Le Coultre

Advertisement