Il Bienne ha messo sotto contratto il giovane difensore Russo Alexander Yakovenko per il resto della stagione. Si tratta del primo russo – se escludiamo Dostoinov che ha licenza Svizzera – che diventa un Seeländer dopo Andrei Zyuzin che collezionò 13 presenze (2 assist) durante la stagione 2011-12.

Nome: Alexander

Cognome: Yakovenko

Nato il: 22 febbraio 1998

Nazionalità: RUS

Ruolo: D


CARRIERA

Alexander Yakovenko è nato il 22 febbraio 1998, il giorno dopo che il Bienne si impose per 7-1 in gara-3 dei quarti di finale di LNB contro il GCK. Quella stagione i Seeländer riuscirono ad arrivare alla finale di LNB ma la persero complessivamente per 3-1 contro il Langnau.

La gioventù in Russia

Il padre di Alexander, Sergei Yakovenko che ha pure rappresentato il Kazakhstan a livello internazionale, in quei periodi giocava in Russia… e pure Alexander ha poi giocato in Russia nei suoi ultimi anni da juniori. Più precisamente, nella stagione 2014-15 ha giocato per il Traktor Chelyabinsk U17 e U18 ed ha pure rappresentato la Russia ai Campionati del Mondo U17 e U18.

Tra il 2015 ed il 2017 Alexander Yakovenko ha giocato nella MHL e nella VHL sempre in Russia. Ha vestito la maglia del Team Russia U18 (con la quale ha pure partecipato alla Hlinka Gretzky Cup), del Chelmet Chelyabinsk e del Belye Medvedi Chelyabinsk. Poi, il grande tentativo…

Tentativo oltre oceano…

Alexander infatti, ha giocato a partire dalla seconda parte della stagione 2017-18 oltre oceano. Ha raggiunto i Muskegon Lumberjacks (USHL) ed è rimasto fino all’estate del 2019. In USHL ha collezionato un totale di 98 presenze arricchite da 75 punti, risultando essere nella stagione 2018-19 il terzo miglior marcatore della squadra.

La Finlandia… e la Svizzera

La scorsa estate poi, Alexander Yakovenko è tornato da questa parte dell’oceano e si è accordato con lo Jukurit nella Liiga Finlandese. Anche nella Liiga ha dimostrato di avere molto talento, e pur se la squadra ha fatto fatica – lo Jukurit è attualmente al 14° posto in classifica – il difensore Russo ha messo a referto 21 punti in 36 partite ed è stato il secondo miglior marcatore della squadre alle spalle di Vadim Pereskokov che ha appena raggiunto il Losanna.


IL GIOCATORE

Per conoscerlo meglio, ci siamo messi in contatto con qualcuno che ha potuto seguirlo da vicino nel recente passato. Abbiamo avuto il piacere di conoscere Ville Niskanen, giornalista del “Länsi-Savo”, giornale basato a Mikkeli, che segue lo Jukurit. Di seguito, la sua opinione su Alexander Yakovenko.

Ho fatto un’intervista con Alex alcune settimane or sono. Ci vuole molto carattere per lasciare presto la tua Nazione e seguire il tuo sogno per una grande carriera in un ambiente totalmente diverso. Questo è quello che ha fatto Alex Yakovenko quando si è tarsferito negli Stati Uniti per giocare nella USHL. Il ragazzo è davvero molto determinato e vuole arrivare in alto!

Ovviamente, essendo un giocatore ancora molto giovane, i suoi punti deboli sono quelli che ci si può aspettare. Alex commette ancora alcuni errori in fase difensiva ed il gioco fisico non è un suo punto di forza. Direi però che, per quanto visto, con l’esperienza migliorerà parecchio in difesa. Non bisogna dimenticare inoltre che è al suo primo anno da professionista…

E questo ci porta ai suoi punti di forza. Yakovenko ha tantissimo talento ed è un difensore molto abile nel controllo del disco. Il suo pattinaggio è ottimo, ha un’ottima visione di gioco ed i suoi passaggi sono molto precisi. Un ottimo difensore offensivo, insomma.

Anche se questa stagione è stata la sua prima nella Liiga, era già uno dei giocatori chiave dello Jukurit. E diventerà ancor più determinante la prossima stagione quando tornerà a Mikkeli.

Il padre di Alex – Sergei Yakovenko – ha rappresentato il Kazakhstan a livello internazionale e pure Alex è nato in Kazakhstan. Tuttavia, ha unicamente il passaporto Russo.

 “

Grazie mille, Ville!

Alexander Yakovenko è ancora molto giovane eppure ha già fatto diverse esperienze. Inoltre, stava già giocando un ruolo chiave in una squadra della Liiga Finlandese. Mica poco… È ancora presto per dire se a Bienne potrà davvero ritagliarsi uno spazio. Noi ad ogni modo, non vediamo l’ora – se del caso – di vederlo all’opera.

Benvenuto in Svizzera, Alex!


CURIOSITÀ

Alexander Yakovenko è stato eccezionale durante la sua esperienza nella USHL. Il seguente articolo (in inglese) parla di Alex, dei record infranti e del suo incredibile potenziale. Da leggere assolutamente!

https://accesshockeymi.com/alex-yakovenko-is-breaking-records-on-his-way-to-the-ahl/


STATISTICHE


VIDEO

Advertisement