1’789 giorni… tanto è passato dal 24 febbraio 2015 al 18 gennaio 2020. Ossìa, da quando il Lugano aveva vinto per l’ultima volta all’Hallenstadion in regular season!

Ieri sera i bianconeri – vista la condizione attuale e vista l’importanza della posta in palio – hanno fornito la prestazione perfetta a Zurigo. Una prestazione che è valsa 3 cruciali punti in ottica qualificazione ai playoff. Ed una prestazione che è davvero manna dal cielo per il morale della truppa che ora può guardare al finale di regular season con moderato ottimismo pur mantenendo i piedi per terra in quanto la strata che porta ai playoff è ancora lunga.

Paradossalmente, opinione nostra, la sconfitta di venerdì sera contro il Langnau è stata benefica. Crediamo infatti che, tale sconfitta, ha fatto aumentare la fame dei boys di Serge Pelletier. I quali forse, foss’anche inconsciamente, avessero vinto venerdì sera in casa contro i tigrotti si sarebbero presentati all’Hallenstadion meno concentrati.

Ma sta di fatto che finalmente per il Lugano, 1’789 giorni dopo, è terminata la “maledizione” dell’Hallenstadion in regular season!

Andiamo a rivivere la serata di quel febbraio 2015.

24.02.2015 – ZSC Lions vs HC Lugano 2-3

L’allenatore dei bianconeri era ancora Patrick Fischer. Si giocava l’ultima partita di regular season. Una partita ininfluente per i Lions, che erano già certi di concludere la stagione regolare in vetta alla classifica. Per il Lugano invece, era una partita di quelle “particolari”. Di fatto, il Lugano poteva “scegliersi” l’avversario per i playoff. Una vittoria all’Hallenstadion e l’avversario nei quarti di finale sarebbe stato il Ginevra Servette. Una sconfitta all’Hallenstadion e l’avversario – in caso di vittoria dello Zugo a Davos come poi è stato – sarebbe stato il Davos.

I bianconeri decisero di giocare e vincere a Zurigo. Si portarono avanti nel primo periodo con Linus Klasen. Nel periodo centrale però Patrik Bärtschi pareggiò i conti per i Lions ed a 8 minuti dal termine Luca Cunti portò avanti i padroni di casa. La truppa di Patrick Fischer però diede dimostrazione di grande personalità… e negli ultimi 3 minuti della partita ribaltò il risultato con Linus Klasen e Juraj Simek. Una vittoria che significò “scegliersi” l’allora bestia nera Ginevra Servette nei quarti di finale dei playoff.

Con il senno di poi, la scelta dei bianconeri non fù pagante. Nei quarti di finale infatti, la truppa di Fischer venne sconfitta dalle aquile per 4-2 complessivamente nella serie. Resta però che quel successo a Zurigo non venne mai più replicato in regular season fino al 18 gennaio 2020.

Non ce l’ha fatta Doug Shedden a vincere a Zurigo in regular season. E non ce l’ha fatta nemmeno Greg Ireland. Insomma, in un modo o nell’altro, Serge Pelletier è entrato nella storia 🙂

Che dire invece dello Zurigo? La sconfitta di ieri sera contro il Lugano è di quelle che fanno male. Però non tutto il male vien per nuocere… per i più “scaramantici”, vale la pena ricordare che l’ultima volta che i Lions persero in casa contro il Lugano in regular season, vinsero poi il campionato!

Buona fortuna per il finale di stagione, Lions e bianconeri.

Advertisement