La magia della Coppa Spengler. Un torneo amichevole ma che trasuda storia da tutti i pori. Un torneo che però, ogni anno, solleva la questione se è giusto o meno che la National League si debba fermare per lasciar spazio ad una “festa dell’hockey” per pochi eletti.

Ora, tralasciamo l’aspetto finanziario. Vediamo cosa succede in questo periodo in Europa.

I “vicini” Tedeschi, Francesi e Austriaci giocano

La DEL non si ferma ed anzi approfitta del periodo festivo per giocare. Si gioca il 26, il 27 ed il 28 dicembre. Ci sarà poi una breve pausa prima della ripresa prevista per il 3 gennaio. La Ligue Magnus Francese per contro gioca il 28 ed il 30 dicembre. E riprenderà in seguito il 3 gennaio. In EBEL si fa ancora meglio… sono previste partite il 26, il 28 ed il 30 dicembre. E nessuna pausa, dato che il 1° gennaio sono già in programma le prime partite del nuovo anno.

In Scandinavia si gioca

In Scandinavia, e più precisamente in Svezia, Finlandia e Norvegia, si gioca. Svezia e Finlandia si gioca il 26, il 28 ed il 30 di Dicembre. In Svezia poi, si ricomincia già a giocare il 2 gennaio mentre in Finlandia si ricomincia il giorno successivo. Anche in Norvegia si gioca, sono previste partite il 28, il 29 ed il 30 di dicembre. Si ricomincia poi il 4 gennaio.

La Repubblica Ceca fa tris

In Repubblica Ceca approfittano di questo periodo per giocare parecchio. Partite sono previste il 26, il 28 ed il 30 di dicembre. Si ricomincia poi tra il 2 ed il 3 gennaio a giocare.

In Polonia si gioca… poco, ma si gioca

Solamente due partite sono previste in Polonia durante il periodo festivo. Entrambe programmate per il 27 dicembre.

Ci si ferma solo in Svizzera

Potremmo andare avanti e ci si rende conto che solamente in Svizzera il campionato si ferma completamente. È giusto o no?

Da una parte in Svizzera siamo fortunati a poterci godere un torneo con cotanta tradizione. Noi siamo grandissimi estimatori della Coppa Spengler. Ci ricorda quando, da ragazzi, si guardava la partita del pomeriggio… poi si imitavano le giocate dei campioni prima di cena… ed infine si guardava pure la partita della sera.

È un torneo fantastico, che ci allieta le giornate festive durante le quali si tenta di digerire tutto quanto mangiato – e bevuto… – a Natale.

Però diciamolo, sarebbe davvero un momento propizio per giocare in National League. Vero che le squadre – escluse Davos e Ambrì-Piotta in questo caso – potranno ricaricare le batterie. Il che non è un male. Ma siamo certi che i tifosi apprezzerebbero vedere le loro squadre scendere in pista. E siamo pure certi che molte piste farebbero registrare il tutto esaurito.

E voi, cosa ne pensate? È giusto che tutta la National League si fermi per lasciar spazio alla Coppa Spengler?

Advertisement