Photo: justpictures.ch


Quando si parla di Langnau Tigers, bisogna sempre fare la premessa che si parla di una squadra che non ha i mezzi delle “big”. Di una squadra che, quanto meno sulla carta, deve forzatamente dipendere molto dagli stranieri in quanto difficilmente il club di base nell’Emmental riesce a competere con altre squadre quando si tratta di mettere sotto contratto i migliori Svizzeri in circolazione.

Non crediamo ci sia niente di male in questo. La realtà è che tutti devono lottare duro per ottenere risultati, ma se il Langnau vuole avere successo deve lottare ancora un pò più duro degli altri.

A nostro parere il club lavora benissimo con i pochi mezzi a disposizione. Dal ritorno in LNA del 2015, i Tigrotti sono sempre migliorati e la scorsa stagione sono pure riusciti a qualificarsi per i playoff per la prima volta dal 2011.

Dall’esterno la sensazione è che ogni situazione – buona o meno buona che sia – venga gestita con estrema calma. E questo, forse, è proprio il segreto del successo di questo club che è l’orgoglio di tutto l’Emmental.

Poi però è inutile girarci intorno, i risultati contano. Ma spesso però, crediamo che i giudizi e le impressioni nei confronti del Langnau sono ingenerose.

Si dice spesso “il Langnau è una piccola squadra” , “il Langnau ha perso 5 delle ultime 6 partite quindi non è in forma” , “il Langnau farà i playout”. E lo si fa senza analizzare le prestazioni. Prestazioni che, a nostro parere, sono nella maggior parte dei casi molto buone.

I Tigrotti infatti, anche quando sono in periodi negativi, si rivelano praticamente sempre essere una brutta gatta da pelare. Prendiamo il seguente grafico per cominciare.

Vittorie e sconfitte – Gol di margine

Come si può vedere dal grafico, il Langnau non rimedia mai imbarcate.

Anche nei periodi negativi – come ad inizio stagione quando ha collezionato 10 sconfitte in 14 partite – i boys di Heinz Ehlers hanno perso una volta sola con un margine di 3 reti di scarto. Se prendiamo invece i risultati di tutta la stagione, solamente 3 volte il Langnau ha perso partite con 3 reti di scarto.

Sono dati importanti, che dimostrano come i Tigrotti sono sempre vicini ai loro avversari.

Poi ci sono fattori che le statistiche dimostrano solo in parte. Parliamo delle prestazioni. Troppo spesso, erroneamente a nostro parere, si dice che il Langnau gioca in maniera puramente difensiva. Falso.

Chiaro che, avendo sulla carta meno talento rispetto a tante altre squadre, non si può pensare che i boys di Heinz Ehlers scendano sempre in pista dominando i loro avversari. Però la realtà è che l’allenatore Danese non è un puro difensivista come troppo spesso lo si dipinge. Anzi, è uno degli allenatori più sottovalutati del campionato.

Per cominciare, il Langnau ha un indice Corsi del 51.01%. In National League, solamente Lugano, ZSC Lions e Zugo hanno un indice Corsi superiore. Questo significa che i Tigrotti sono più dominanti rispetto ad altre 8 squadre.

L’indice Corsi, così come praticamente tutte le statistiche, va interpretato.

Ma in questo caso, ben riflette l’impressione che si ha guardando le partite. Ossìa, che il Langnau riesce praticamente sempre a tenere testa ai suoi avversari. Questo perché, se parliamo di impegno ed abnegazione, i ragazzi di Ehlers non sono secondi a nessuno.

Inoltre, la squadra è costruita molto bene visti i mezzi a disposizione. Gli stranieri, DiDomenico e Pesonen su tutti, fanno la differenza e concretizzano il duro lavoro di tutta la squadra. Non dimentichiamo poi che i Tigrotti sono estremamente ben organizzati e che quando contr’attaccano sono velocissimi e capaci di essere letali. Poi c’è il carattere, che gli permette di praticamente mai panicare… anzi, proprio quando sembrano con le spalle al muro ed in situazioni disperate, i giocatori non perdon praticamente mai la calma.

Insomma, quando si giudica il Langnau non bisognerebbe mai limitarsi a guardare unicamente il numero di sconfitte.

Certo, la squadra potrebbe migliorare in termini di continuità. Ma crediamo che in troppi, e troppo spesso, sottovalutano il Langnau. Perché non tutti i risultati compaiono sempre sul tabellone. Noi crediamo infatti che, per rapporto al potenziale sulla carta, i Tigrotti siano tra le migliori squadre della lega!

Basterà per fare i playoff per il secondo anno consecutivo per la prima volta nella storia? Forse sì, forse no. Ma di certo basterà per lottare fino alla fine. E considerati i mezzi del club, questo è già un grande successo. Quanto meno per il momento.

Advertisement