Photo: justpictures.ch


Per la famiglia Bertaggia, Zugo non sarà mai una squadra come tutte le altre. Papà Sandro è nato a Zugo ed ha giocato proprio per lo Zugo prima di trasferirsi per una stagione a Friborgo ed infine iniziare la sua storia d’amore con il Lugano che è durata fino alla fine della carriera. Figlio Alessio per contro è nato a Lugano, dove ha fatto tutte le giovanili… poi però, dopo l’avventura in WHL con i Brandon Wheat Kings e con gli Spokane Chiefs, quando è tornato in Svizzera è tornato proprio a Zugo per una stagione e mezza prima di “rientrare alla base”, ossìa a Lugano.

E proprio da quando è tornato in riva al Ceresio, l’impressione è stata che lo Zugo sia stata la vittima prediletta di Alessio quando si tratta di mettere punti a referto.

Ma è solo un’impressione oppure è la realtà? Scopriamolo subito.

Alessio Bertaggia ha messo a referto un totale di 120 punti (53 gol) da quando è tornato a Lugano dopo l’esperienza di Zugo. Ebbene, proprio contro i Tori ha messo a referto il 18.3% dei suoi punti totali, ma soprattutto proprio contro i Tori ha messo a segno il 22.6% delle sue reti!

In altre parole, Alessio Bertaggia segna praticamente più di un gol ogni cinque contro la sua ex squadra ed ex squadra di suo papà Sandro.

Quindi, per rispondere alla domanda del titolo, ironicamente ovviamente, sì… Alessio Bertaggia ha un problema con lo Zugo 🙂

O meglio, proprio contro lo Zugo Alessio riesce spesso e volentieri a tramutare il suo grande lavoro pure in punti. Perché diciamolo, Alessio non è propriamente una macchinetta da punti pur se a nostro parere avrebbe il potenziale per segnare di più, come del resto sta facendo anche in questa stagione.

Tuttavia, come sempre, i punti non sono l’unico metro di giudizio quando si tratta di analizzare le prestazioni di un giocatore. Ed allora crediamo sia giusto dire che Alessio Bertaggia è uno dei giocatori più preziosi di tutta la National League!

È uno di quei pochi giocatori che non riceveranno mai una critica dai propri tifosi, perché è “energia pura” e ci mette l’anima in ogni singolo cambio. Lotta duro costantemente e nonostante non sia un “gigante” gioca pure fisico. È uno di quei giocatori cruciali per qualsiasi squadra che vuole avere successo.

Inoltre, pure tecnicamente è dotato. L’impressione dall’esterno è che la sua relativa poca efficacia sotto porta sia dovuta principalmente al fatto che arriva davanti al portiere stanco per gli sforzi profusi piuttosto che per mancanza di talento. Siamo certi insomma che Alessio, oltre ed essere un giocatore preziosissimo, ha pure nelle corde 15-20 gol a stagione.

Una cifra che raggiungerebbe tranquillamente, a patto che il Lugano giochi sempre contro lo Zugo 🙂

Ma come detto, punti o non punti, Alessio Bertaggia è uno dei giocatori più preziosi in circolazione. Un giocatore che ogni allenatore vorrebbe avere nella sua squadra!

Advertisement