Grazie all’HC Biasca Ticino Rockets per la fotografia!


È lunedì, e come ogni lunedì parliamo dei Ticino Rockets, la squadra di tutti i Ticinesi!

La scorsa settimana la Swiss League si è fermata e pertanto non sono state giocate partite. Crediamo dunque che questa pausa sia il momento ideale per “dare qualche numero” e pertanto questa edizione del Lunedì del Razzo sarà concentrata in particolar modo sulle statistiche.

LE STATISTICHE DEI RAZZI

I MIGLIORI MARCATORI

Già solo la classifica marcatori dimostra come i Ticino Rockets necessitavano dannatamente di un giocatore d’importazione offensivo. Basti pensare che i Top Scorers della scorsa stagione a fine regular season erano Dario Rohrbach e Timo Haussener entrambi con 15 punti. Max Gerlach, che si sta dimostrando davvero un ottimo elemento, ha praticamente già messo a referto lo stesso numero di punti in 16 partite!

Ad ogni modo, quest’anno diversi giocatori stanno facendo meglio in termini realizzativi. Prendiamo Jason Fritsche, che in sole 17 partite ha messo a referto 11 punti, tanti quanti la scorsa stagione al termine della regular season. Che dire poi di Aronne Pagnamenta? Il 22enne difensore dopo sole 16 partite ha già battuto il suo record di punti in Swiss League alla terza stagione.

Vediamo ora alcune statistiche di squadra.

GOL SEGNATI & GOL SUBÌTI

I Ticino Rockets hanno segnato in media 2.56 gol a partita, non male. Davvero non male. Vero che il dato è tra i più bassi della Swiss League, ma se parliamo dei Razzi in questa stagione il dato va forzatamente confrontato con quello delle stagioni precedenti. Ed allora scopriamo che la scorsa stagione i Rockets avevano segnato 1.36 gol in media a partita, la stagione prima ne avevano segnati 1.47 mentre quella ancora precedente, la prima della storia, ne avevano segnati 2.64.

Insomma, i dati di questa stagione sono in linea con quelli della prima stagione sotto la guida di Luca Cereda. Stagione durante la quale, non bisogna dimenticare, i Razzi potevano contare su elementi quali Roman Hrabec (il quale poi si è un pò perso), Christian Stucki, Patrick Incir, Giacomo Dal Pian, Noele Trisconi, Matteo Romanenghi, Christian Pinana ed Elia Riva. Giocatori che, quasi tutti, ora giocano un ruolo importante in National League.

Se parliamo di gol subìti invece i Razzi hanno la seconda peggior difesa della Swiss League. Questo fattore deve assolutamente migliorare.

TIRI IN PORTA & TIRI SUBÌTI

I Ticino Rockets tirano abbastanza in porta, più di Langenthal, Visp, La Chaux-de-Fonds ed EVZ Academy. Allo stesso tempo, concedono troppi tiri ai loro avversari. Di fatto, solamente l’EVZ Academy concede più tiri in porta dei Razzi.

Questi dati suggeriscono come, in termini di conclusioni in porta, i Razzi vengono piuttosto dominati.

È tuttavia interessante soffermarci sul numero di tiri subiti. Questa stagione i Ticino Rockets ricevono in media 34.1 tiri a partita, ed è il dato più basso della storia! La scorsa stagione infatti ne subita in media 39.4 a partita, la stagione precedente 35.3, mentre la prima stagione con Luca Cereda i tiri subiti in media erano 35.0.

Insomma, passi avanti.

PERCENTUALE REALIZZATIVA & PARATE

La percentuale realizzativa è il dato più significativo. In questa stagione infatti, i Razzi hanno la percentuale realizzativa più alta della loro storia. La scorsa stagione era del 4.9%, la stagione precedente del 5.3% mentre la prima in Swiss League era del 7.4%. Insomma, grandissimi passi avanti.

La percentuale di parate per contro è piuttosto bassa e sarebbe importante riuscire a portarla al di sopra della fatidica quota del 90%.

POWER-PLAY – PENALTY-KILLING

Anche questi dati sono ottimi se paragonati con le stagioni passate.

Di fatto, i Ticino Rockets quest’anno hanno di gran lunga il miglior power-play della loro storia! Molto migliore rispetto alla scorsa stagione (9.6%!), quella precedente (7.7%!) e meglio anche del primo anno sotto la guida di Luca Cereda (15.1%).

Ottimo anche il rendimento in inferiorità numerica se paragonato al passato. Quest’anno i Razzi hanno un’efficacia del 76.9%, ben migliore della scorsa stagione (73.3%) e dell’anno precedente (72.2%). Solamente con Luca Cereda (78.4%) i Razzi uccidevano qualche penalità in più.

Insomma, queste statistiche dimostrano che i Ticino Rockets devono migliorare ancora parecchio. Ma dimostrano anche che stanno svolgendo un lavoro egregio e che le statistiche migliorano. La costante? La voglia di fare. Quella, ai Razzi, non manca mai!

LE PARTITE DI QUESTA SETTIMANA

Martedì 12.11.2019 – HC Biasca Ticino Rockets vs EHC Kloten

Secondo scontro diretto stagionale tra Rockets e Kloten. Gli Aviatori si imposero solamente per 3-2 dopo rigori nel precedente giocato a Kloten lo scorso 1° ottobre. Il Kloten è in ripresa, ha perso l’ultima partita giocata ma in precedenza era riuscito a conquistare ben 8 vittorie consecutive! Insomma, sarà un bel test.

CURIOSITÀ

Si tratta del 6° scontro diretto nella storia tra Razzi e Kloten. Fino ad ora, gli Avitori si sono sempre imposti.

Venerdì 15.11.2019 – GCK Lions vs HC Biasca Ticino Rockets

I GCK Lions sono attualmente all’8° posto in classifica con 19 punti in 18 partite. Ma sono reduci da una serie di cinque sconfitte consecutive. Si tratta del secondo scontro diretto stagionale, il farm-team degli ZSC Lions aveva vinto il primo giocato a Biasca per 5-4 grazie ad una clamorosa rimonta.

CURIOSITÀ

I Razzi hanno perso tutti e 5 gli ultimi scontri diretti contro i GCK Lions. L’ultima vittoria risale al 22 settembre 2018 quando si imposero per 4-2 in trasferta grazie alle reti di Giona Bionda, Dominic Buchli, Jason Fritsche e Clarence Kparghai.

Sabato 17.11.2019 – HC Biasca Ticino Rockets vs SC Langenthal

Secondo scontro diretto tra Rockets e Langenthal, i Razzi hanno perso il primo per 3-1 alla Shoren. Il Langenthal sta disputando una stagione discreta ed è in crescita avendo vinto ben 7 delle ultime 10 partite giocate.

CURIOSITÀ

I Ticino Rockets non hanno mai battuto il Langenthal nella loro storia. 13 scontri diretti, 13 sconfitte. Solamente 3 volte, i Razzi sono riusciti a conquistare almeno un punto. Curiosamente, sempre in trasferta. Insomma, la speranza è che “il quarto non venga da sé”.

Buona settimana Razzi, buon lavoro e… GOROCKETSGO!

Advertisement