Photo: justpictures.ch


Spesso e volentieri la stagione successiva a quella della conquista di un titolo è molto complicata. Foss’anche solo perché si ha tutto da perdere, qualsiasi risultato finale che non sia la vittoria del campionato significa infatti fare peggio della stagione precedente.

A Berna tuttavia, a questo tipo di situazione ci sono abituati. Eppure… Eppure questa stagione è iniziata come peggio non poteva. Gli Orsi sembrano in letargo e fanno dannatamente fatica a svegliarsi. Solo di tanto in tanto i boys di Kari Jalonen hanno dato segni di vita, che però poi inesorabilmente non sono stati confermati durante la partita seguente.

Vediamo allora quali sono le cose che a nostro parere hanno funzionato e quali invece non hanno funzionato.

COSA FUNZIONA

L’attacco

Le prestazioni spesso e volentieri sono poco convincenti, ma quanto meno il Berna non ha problemi a buttare il disco in rete. Certo, gli Orsi non sono delle vere e proprie macchinette da gol, ma – anche grazie al talento dei singoli – riescono ad ogni modo a segnare un numero sufficienti di reti. Insomma, il problema dei boys di Kari Jalonen non è il gol.

Gli sprazzi

Il Berna manca dannatamente di continuità, tuttavia a sprazzi ha fatto capire di poter uscire dal letargo. Prendiamo l’ultima partita contro lo Zugo prima della pausa, durante il primo periodo gli Orsi sono stati quasi inarrestabili prima di crollare inesorabilmente. Contro il Bienne poi, sono state giocate due buone partite. Insomma, anche se solo a sprazzi, i boys di Jalonen hanno dimostrato di avere un grande potenziale.

La Champions Hockey League

Forse a molti tifosi poco importa della Champions Hockey League. Peccato, perché la riteniamo una competizione fantastica. Ed una competizione nella quale il Berna ha fatto vedere il meglio di sé! Gli Orsi sono riusciti a qualificarsi nonostanto siano stati inseriti in un gruppo molto difficile. E di fatto, crediamo che specie contro Kärpät Oulu e Skelleftea AIK i boys di Jalonen hanno fornito le loro migliori prestazioni stagionali!

COSA NON HA FUNZIONATO

La difesa

La difesa è il problema principale del Berna. Come? Sì, avete capito bene, la difesa è il problema principale del Berna. Non è qualcosa che succede tutti i giorni, visto che solitamente gli Orsi hanno fatto della solidità difensiva il loro marchio di fabbrica. La realtà però è che al momento attuale è fin troppo semplice per gli avversari crearsi chiare occasioni da rete quando affrontano la truppa di Kari Jalonen.

L’attitudine

Sarebbe ingiusto e pure ingeneroso dire che i ragazzi di Kari Jalonen non si impegnato. Però la realtà è che spesso e volentieri il Berna appare apatico, quasi svogliato. Negli ultimi anni gli Orsi raramente hanno regalato ai tifosi hockey champagne, ma sono sempre stati solidi e determinati. Ecco, ora oltre che soliti non sembrano neppure determinati e sembrano spesso giocare senza emozioni.

Il rendimento casalingo

La PostFinance Arena è sempre stato un “fortino” per il Berna. Questa stagione invece, gli Orsi faticano dannatamente ad imporsi davanti ai propri tifosi. Basti pensare che hanno vinto solamente 5 partite su 10 tra le mura amiche, di cui le ultime due supplementari e rigori. Di fatto, il Berna non conquista una vittoria piena alla PostFinance Arena da quasi due mesi e più precisamente dal 17 settembre, quando si impose per 4-1 contro l’Ambrì-Piotta.

Mancanza di continuità

A volte gli Orsi sembrano sul punto di uscire dal letargo e forniscono prestazioni decenti, foss’anche solo per alcuni momenti di una partita. Ma poi, faticano dannatamente a confermare i progressi. Manca insomma continuità.

LE TRE STELLE

Ramon Untersander

Ramon Untersander è forse la nota più positiva del Berna di questa stagione. Foss’anche solo perché, statisticamente, è tornato a brillare. Ramon ha aiutato il Berna a vincere il titolo la scorsa stagione ma aveva mancato quasi tutta la regular season per infortunio. Il suo ritorno fa molto piacere a tutti gli appassionati!

Mark Arcobello

Ragazzi, Mark Arcobello è l’uomo sempre nel posto giusto al momento giusto. Ha avuto un breve periodo di appannamento dopo la conferma del suo trasferimento a Lugano in vista della prossima stagione, ma poi è tornato a segnare punti con regolarità. Insomma, indipendentemente dalle prestazioni, Mark Arcobello continua a fare ciò che gli riesce meglio: segnare e far segnare.

Niklas Schlegel

Niklas Schlegel è la nostra terza stella. Vero che il suo rendimento può migliorare parecchio. Ma è altrettanto vero che non è lui il problema degli Orsi. Anzi, spesso e volentieri ha fornito prestazioni complessivamente buone. Rimpiazzare Leonardo Genoni non era facile, e non siamo poi nemmeno così certi che il Berna avrebbe vinto molte più partite con Leonardo tra i pali.

LA MENZIONE SPECIALE

Inti Pestoni

Inizialmente Inti Pestoni ha fatto fatica ma poi finalmente si era sbloccato e sembrava in procinto di sbocciare. Nel momento migliore tuttavia, si è infortunato… crediamo che la sua “storia” di questa stagione sia l’immagine perfetta dell’annata che stanno vivendo gli Orsi.

STATISTICHE


Statistiche prese da nlicedata.com / leading-sport.com


Gol Fatti & Gol Subiti

Considerando le differenze di partite giocate dalle squadre, teniamo in considerazioni i gol fatti ed i gol subiti in media a partita.

Il Berna non ha problemi a segnare reti, ma ne concede veramente troppe. Gli Orsi avevano abituato i loro tifosi ad essere solidi come una roccia… ma attualmente concedono veramente troppe reti e la colpa non è certamente – solo – del portiere.

Gol Fatti & Gol Subiti per 10’

Il Berna segna tendenzialmente più dei suoi avversari solo tra il 10° minuto ed il 20° minuto di gioco. Per il resto, questo grafico sembra pure suggerire che gli Orsi hanno un problema legato alla condizione fisica. Troppe infatti, le reti subite nelle seconde parti di secondo e terzo periodo di gioco.

Tiri & Tiri Subiti

Considerando le differenze di partite giocate dalle squadre, teniamo in considerazioni i tiri ed i tiri subiti in media a partita.

Il Berna riesce a tirare in porta abbastanza e subisce relativamente pochi tiri. È tuttavia molto importante analizzare la pericolosità dei tiri. E quindi…

Tiri & Tiri Subiti dallo slot in percentuale

Se parliamo di tiri e tiri subìti dallo slot complessivamente… il Berna è in assoluto la peggior squadra della National League. Solamente il 37.8% dei tiri degli Orsi vengono scagliati dalla zona più pericolosa della pista, e addirittura il 46.8% dei tiri degli avversari contro gli Orsi vengono scagliati dalla zona più pericolosa della pista. Insomma, il Berna è “debole” nello slot e questo è un grande problema.

Percentuale realizzativa & Percentuale parate

La percentuale realizzativa del Berna è tutto sommato discreta, simile a quella della scorsa stagione. Come abbiamo già ripetuto in precedenza, segnare reti non è il problema principale degli Orsi.

Il problema è la difesa e di riflesso anche la percentuale di parate (89.49%) che è la seconda più bassa della National League. Solamente… lo Zugo (!!!) con 89.36 ha fatto peggio. Non crediamo tuttavia, anche alla luce delle statistiche viste in precedenza, che sia giusto incolpare solamente il portiere per una percentuale di parate tanto bassa.

PP % – PK %

Diciamolo, il Berna non brilla in power-play e pure in inferiorità numerica non è la miglior squadra della National League.

Però tutto sommato la percentuale di efficacia in power-play è appena di poco inferiore al 20% mentre quella in inferiorità numerica e di poco inferiore all’80% che sono considerati i valori soddisfacenti.

Insomma, gli Orsi possono migliorare durante le situazioni speciali, ma non è il problema principale.

I MIGLIORI MARCATORI

Scopriamo quali sono i tre migliori marcatori della squadra alla prima pausa internazionale.

Mark Arcobello è attualmente il Top Scorer del Berna, e di lui abbiamo già parlato in precedenza. Così come abbiamo già avuto modo di parlare di Ramon Untersander, che è attualmente il secondo miglior marcatore.

Al terzo posto c’è invece Simon Moser, uno degli attaccanti più completi in circolazione. Anche Simon non è ancora al massimo del suo livello e ci sono margini di miglioramento in termini di prestazioni, ma comunque i suoi punti li mette a referto.

LA NOSTRA PREVISIONE PER IL PROSIEGUO DELLA STAGIONE

3° – 9° posto

Per quanto visto fino a questo momento, il Berna parrebbe essere una seria candidata per un posto ai playout. Le prestazioni sono costantemente insufficienti e la squadra sembra giocare senza emozioni.

Eppure, sottovalutare il Berna sarebbe assurdo.

Gli Orsi sono certamente feriti e tutti sappiamo che un orso ferito diventa un animale pericolosissimo. Di certo la truppa di Kari Jalonen non ha perso la mentalità vincente, e di certo il potenziale per disputare una grande stagione c’è tutto.

Non saremmo sorpresi se il Berna per finire arriverà a giocarsi un’altra finale. Ma ora è davvero arrivato il momento di una svolta. Perché se le cose non migliorano a breve, il rischio è che la pressione inizia a salire troppo e sarebbe un disastro in un campionato equilibrato come la National League.

Insomma, al momento attuale, il Berna può essere considerato sia una pretendente al titolo che una candidata seria ai playout. Cosa volete essere veramente, cari Orsi? Siamo certi di sapere la risposta… ed allora buona fortuna per il proseguio della stagione!

Advertisement