Photo: justpictures.com


Il Friborgo Gottéron affronta questa prima pausa internazionale con il morale alto. Vero che i Dragoni sono attualmente al penultimo posto in classifica, ma vero anche che hanno qualche partita da recuperare e vero pure, soprattutto, che i recenti risultati sono stati brillanti.

È già successo di tutto a Friborgo… ma non è una sorpresa. Sarà probabilmente una sorpresa il giorno in cui in riva alla Sarine una stagione sarà tranquilla. Però ancora tutto può succedere. Perché il Gottéron, indipendentemente dai risultati, ha dimostrato di avere un certo potenziale. Un potenziale che, se sfruttato appieno, potrà permettere ai boys ora allenati da Christian Dubé (e Pavel Rosa, e Sean Simpson) di togliersi delle belle soddisfazioni.

Vediamo allora quali sono le cose che a nostro parere hanno funzionato e quali invece non hanno funzionato.

COSA FUNZIONA

Il cambio di allenatore

In molti hanno deriso il Friborgo Gottéron quando ha deciso di licenziare Mark French per mettere al suo posto il DS Christian Dubé, assistito da Pavel Rosa e supportato da Sean Simpson. Anche i più scettici ad ogni modo si sono dovuti ricredere. I Dragoni dal cambio di allenatore hanno conquistato 1.8 punti in media a partita, il che li rende la terza squadra migliore in National League. Inoltre, ora sono molto solidi e l’attitudine è ottima. Insomma, il cambio ha dato decisamente i frutti sperati.

I portieri

Reto Berra e Ludovic Waeber fanno dormire sonni tranquilli a Christian Dubé. Reto non aveva iniziato la stagione alla grande ma ora è tornato a brillare. Ludovic da parte sua ha fornito ottime prestazioni quale portiere di riserva. Insomma, gli estremi difensori non sono un problema per i Dragoni. Anzi, sono un punto di forza!

La difesa

Se parliamo di gol in media subiti a partita, il Friborgo Gottéron ha la miglior difesa della National League. Non è un caso. Specialmente a cinque contro cinque, ma anche in inferiorità numerica, i Dragoni sono solidi come una roccia. Inoltre, possono contare su un ottimo duo di portieri. Reto Berra dopo un inizio difficile si è ripreso alla grande, e Ludovic Waeber – che proseguirà la sua carriera con gli ZSC Lions – ha pure fornito alcune ottime prestazioni.

Gli stranieri

Viktor Stalberg a volte sembra un pò “svogliato” e forse al momento attuale è lo straniero meno performante. Ma ha classe, l’ha già dimostrato e crescerà. Daniel Brodin non mette a referto molti punti, ma è energia pura ed è uno di quei giocatori che faranno ancor più la differenza nei momenti chiave della stagione. David Desharnais è cresciuto parecchio dopo un inizio complicato ed ora sta giocando ad ottimi livelli. Ryan Gunderson infine, veniva presentato come “Mr. Perfect” e sta rispettando le aspettative fornendo ottime prestazioni a gettito continuo. Insomma, il Gottéron puntava molto sugli stranieri, e pur se ci sono ancora margini di miglioramento crediamo sia giusto dire che gli stranieri stanno dando una grande mano alla squadra.

COSA NON HA FUNZIONATO

Rendimento casalingo

La BCF Arena promette bene ed a partire dalla prossima stagione rischia di diventare la pista più bella di tutta la National League. Settore ospiti escluso, ça va sans dire. Il Friborgo Gottéron tuttavia, non riesce a trarre il massimo da tale gioiello ed ha in assoluto il peggior rendimento casalingo della National League. 7 partite, 3 vittorie. Mai due vittorie consecutive. Insomma, il rendimento casalingo deve migliorare.

Attacco

Il Friborgo Gottéron è molto solido in difesa ma non è altrettanto efficace in zona offensiva. I Dragoni hanno attualmente il peggior attacco della National League in termini di media gol e questo deve migliorare. È innegabile che gli infortuni – Julien Sprunger purtroppo si è infortunato quasi subito – sono pesanti. Ma i boys di Dubé (e Rosa, e Simpson) possono certamente fare meglio quando si tatta di buttare il disco in rete.

Ingaggi

È dura la vita senza Jim Slater e pure ora senza Andrey Bykov (infortunato). Il Friborgo Gottéron nelle ultime stagioni era sempre stato molto efficace agli ingaggi, ora invece fa dannatamente fatica. La percentuale di ingaggi vinti è del 48.5%. Di fatto, solamente Ambrì-Piotta e Bienne hanno un’efficacia agli ingaggi inferiore a quella dei Dragoni. Inutile sottolineare che questo fattore deve migliorare. Infatti, è sempre un dispendio inutile di energie fisiche e mentali dover recuperare il disco. Tra i giocatori che si presentano più spesso agli ingaggi, solamente David Desharnais (54.7%) sta facendo bene… nessun altro giocatore ha una percentuale di riuscita uguale o superiore al 50%. E Samuel Walser (47.8%) ha subito un involuzione incredibile rispetto alla scorsa stagione (55.7%).

LE TRE STELLE

Ryan Gunderson

Quando vi abbiamo presentato Ryan Gunderson in estate, abbiamo detto che in Svezia si era guadagnato il soprannome di “Mr. Perfect”. Ora, non sarà perfetto, ma Ryan è il prototipo perfetto di difensore offensivo capace di giocare molto bene pure in power-play e capace pure di non fare disastri in difesa. Un bel colpo di mercato. Non per niente, il Friborgo Gottéron gli ha già rinnovato il contratto.

Philippe Furrer

Ultimamente Philippe Furrer si è dimostrato per quello che è… ossìa una giocatore che, quando in forma, è il difensore difensivo più forte in circolazione. Le sue recenti prestazioni sono state a dir poco straordinarie. Se cercate un difensore capace di regalare momenti di hockey spettacolo, guardate altrove. Ma se cercare un difensore difensivo solido come una roccia e capace di gestire tutto il reparto, allora Philippe Furrer è l’uomo che fa per voi!

Daniel Brodin

Daniel Brodin ha il potenziale per fare meglio in zona offensiva. Ma anche nelle fasi iniziali della stagione, quando il Gottéron faticava maledettamente, Daniel ha sempre dato il massimo. L’attaccante Svedese è energia pura ed a nostro parere con l’andare della stagione diventerà ancora più devastante. Ci sembra il classico animale da playoff, quel giocatore che quando le cose contano per davvero fa la differenza.

LA MENZIONE SPECIALE

Christian Dubé

Quando si dice, metterci la faccia. Christian Dubé viene spesso criticato per il suo operato, pur se criticare è sempre facile. Certo, non si può negare che la strategia del Friborgo Gottéron sembra non guardare troppo al futuro considerando l’età media della squadra… ma Christian ha comunque avuto il coraggio di rimettersi in gioco ed ora si ritrova dietro la panchina. E, aiutato dal suo staff composto da Pavel Rosa e Sean Simpson, sta facendo un buon lavoro. Insomma, da DS a allenatore. Quando si dice, metterci la faccia!

STATISTICHE


Dati presi da:

nlicedata.com / leading-sport.com


Gol Fatti & Gol Subiti

Considerando le differenze di partite giocate dalle squadre, teniamo in considerazioni i gol fatti ed i gol subiti in media a partita.

Il Friborgo Gottéron spesso e volentieri è capace di tutto e del contrario di tutto. E questi dati lo dimostrano. I Dragoni infatti, semplicemente, hanno il peggior attacco del campionato ma allo stesso tempo la miglior difesa. Insomma, i Dragoni in tutta la loro essenza 🙂

Gol Fatti & Gol Subiti per 10’

Guardando a questa tabella, viene da credere che il Friborgo Gottéron ha qualche problema di condizione fisica. I Dragoni infatti, subiscono molte, troppe, reti dalla mezz’ora in poi. E segnano pure meno con l’andare delle partite. Da notare infatti, che il dato dei gol segnati negli ultimi 10 minuti di gioco va preso con le pinze… in quanto il Friborgo Gottéron ha segnato ben 4 delle 8 reti complessive negli ultimi 10 minuti di gioco proprio nell’ultima partita vinta a Zugo per 4-0!

Tiri & Tiri Subiti

Considerando le differenze di partite giocate dalle squadre, teniamo in considerazioni i tiri ed i tiri subiti in media a partita.

Complessivamente, il Friborgo Gottéron è tra le peggiori squadre sia in termini di tiri in porta che di tiri subiti. Difficile affermare insomma che i Dragoni sono dominanti in tal senso.

Vediamo ora la pericolosità dei tiri e dei tiri subiti.

Tiri & Tiri Subiti dallo slot in percentuale

Se però parliamo di “pericolosità” dei tiri, i dati sono ben più incoraggianti. Il Friborgo Gottéron infatti, è nella media per percentuale di tiri scagliati dallo slot… ed allo stesso tempo, è in assoluto la squadra contro cui è difficile tirare dalla zona più pericolosa della pista. Questi due dati, promettono bene per il futuro e dimostrato nuovamente ad ogni modo che i Dragoni sono molto solidi e che nella zona difensiva aiutano molto i loro portieri.

Percentuale realizzativa & Percentuale parate

Semplicemente, il Friborgo Gottéron ha la percentuale realizzativa più bassa della lega. Indipendentemente da tutto, se i boys di Christian Dubé vogliono avere successo devono diventare molto più abili quando si tratta di buttare il disco in rete.

La percentuale di parate dei portieri è invece ottima. Di fatto, è in assoluto la più alta di tutta la National League!

PP % – PK %

Il Friborgo Gottéron deve diventare più efficace in power-play, il 16.7% di riuscita infatti non è abbastanza buono. Di fatto, solamente il Langnau (13.3%) ha una percentuale di riuscita in power-play inferiore.

Se parliamo di box play invece, i Dragoni si stanno comportando molto bene. Solamente Ambrì-Piotta (85.3%) e Lugano (85.5%), sono più solidi durante le situazioni di inferiorità numerica.

I MIGLIORI MARCATORI

Scopriamo quali sono i tre migliori marcatori della squadra alla prima pausa internazionale.

Attualmente il Top Scorer della squadra è Ryan Gunderson, e di lui abbiamo già parlato. Così come abbiamo già parlato pure di Viktor Stalberg e David Desharnais. Insomma, gli stranieri del Friborgo Gottéron hanno margini di miglioramento ma stanno facendo il loro lavoro.

Da notare, fuori da questa tabella, che al quarto posto con 10 punti in 16 partite c’è Killian Mottet. È un dato che ci fa piacere. Anche e soprattutto perché ultimamente Killian ha aumentato il suo livello di gioco e sembra pian piano tornare quello dei tempi migliori. Il Gottéron ha bisogno di lui!

LA NOSTRA PREVISIONE PER IL PROSIEGUO DELLA STAGIONE

6° – 10° posto

Il Friborgo Gottéron ha un grande potenziale attualmente parzialmente inespresso. Inoltre, è in attesa del rientro di Julien Sprunger e Andrey Bykov. Considerati i problemi realizzativi, è innegabile che il loro rientro ai massimi livelli sarebbe manna dal cielo per i Dragoni. E crediamo sia giusto dire che, se parliamo di prosieguo della stagione, molto dipenderà anche dalle loro prestazioni.

Il Friborgo Gottéron già in questo momento ha tutto per fare bene. Con il rientro degli infortunati potrà fare ancora meglio.

Tuttavia, quando si parla di Friborgo Gottéron bisogna sempre prendere tutto con le pinze. Può succedere ancora di tutto. Può succedere ancora che i Dragoni si qualifichino per i playoff in buona posizione così come può succedere che i Dragoni mancheranno i playoff per la seconda stagione consecutive.

Se prendiamo in considerazione le ultime prestazioni ed i margini di miglioramento tuttavia, siamo propensi a credere che il Gottéron alla fine prenderà parte ai giochi per il titolo.

Buona fortuna, Friborgo Gottéron!

Advertisement