Photo: JustPictures.ch

Ieri sera, 5 ottobre 2019, è stata a modo suo una serata storica per il Bienne. Che, per non farla tanto lunga, è tornato a vincere una partita contro lo Zugo alla Bossard Arena dal 10 ottobre 2015!

Fanno esattamente 1’456 giorni… 1’456 giorni durante i quali i Seeländers si sono trasformati da “pretendente ai playoff” a “grande squadra, outsider per il titolo”. 1’456 durante i quali tuttavia, la truppa allenata dapprima da Kevin Schläpfer, poi da Mike McNamara ed infine da Antti Törmänen, era sempre uscita con le ossa rotte dalla Bossard Arena!

Ieri sera invece le cose sono cambiate. Grazie ad un Jonas Hiller in grande forma e grazie ad uno spirito di squadra impressionante, il Bienne è tornato a vincere a Zugo. 3-2 dopo rigori il risultato finale… e, curiosamente, dopo rigori era stata ottenuta anche l’ultima vittoria nell’ottobre del 2015.

Andiamo a rivivere quella partita…

15.10.2015

EV ZUGO vs EHC BIENNE 3-4 (d.r.)

Entrambe le squadre erano reduci da una sconfitta rimediata la sera precedente. I Tori si inchinarono a Friborgo (6-3) mentre i Seeländers rimediarono una bruciante sconfitta casalinga contro il Langnau (2-5).

La partita sembrò iniziare bene per i padroni di casa allenati da Harold Kreis, i quali si portarono avanti con Reto Suri dopo 8 minuti e 24 secondi di gioco. Nel periodo centrale poi, dapprima Pär Arlbrandt pareggiò per i Seeländers, poi Robin Grossmann riportò avanti i padroni di casa ma, ancor prima della seconda pausa, gli ospiti pareggiarono nuovamente con Tim Stapleton.

A 3 minuti dal termine poi, Lino Martschini portò avanti per la terza volta lo Zugo e sembrava chiudere la partita… ma a 12 secondi dal termine, ancora Tim Stapleton pareggiò per gli ospiti!

Le due squadre si dovettero spartire la posta ai rigori. Per i padroni di casa segnò unicamente Sandro Zangger mentre per gli ospiti andarono a segno Niklas Olausson e Pär Arlbrandt, i quali diedero il punto extra al Bienne!

RIFLESSI FILMATI

Erano comunque definitivamente altri tempi. Lo Zugo concluse la Regular Season della stagione 2015-16 al 4° posto in classifica e venne eliminato allo stadio dei quarti di finale dal futuro finalista Lugano. Il Bienne per contro, era ancora solamente una sorta di prototipo di “grande squadra”. Anzi, detto francamente, non erano nemmeno ancora un prototipo.

I Seeländers infatti, conclusero quella stagione all’ultimo posto in classifica e persero pure la finale dei playout contro il Langnau. Fortunatamente per loro, l’Ajoie non fece richiesta per giocare la stagione 2016-17 in NLA, pertanto lo spareggio promozione-retrocessione fù annullato.

Ma quanto sono poi cresciuti i Seeländers da quel momento in poi? Tantissimo, al punto da qualificarsi per i playoff la stagione successiva ed a giocare, nelle ultime due stagioni, due semifinali. Ma non erano ancora cresciuti abbastanza per vincere a Zugo… fino a ieri sera 🙂

Anche lo Zugo ad ogni modo è migliorato parecchio da quell’ottobre del 2015… al punto che oggi i Tori, vice-Campioni in carica, vengono considerati tra i principali favoriti per la vittoria del titolo.

E chissà che Zugo e Bienne non si affronteranno nella post-season… una cosa è certa, sarebbe eccitante!

Buona fortuna, Tori e Seeländers!

Advertisement