Le partite tra Bienne e Lugano sono sempre piuttosto movimentate. Quando meno nella storia recente. Se c’è qualcosa che non capita molto spesso quando queste due squadre si affrontano tuttavia, è che le partite vengono risolte oltre il 60° minuto di gioco.

Di fatto, prima di ieri sera tra Regular Season e playoff, solamente una delle ultime 30 partite tra Seeländer e Bianconeri si era decisa oltre il 60° minuto di gioco.

Parliamo oltretutto di storia piuttosto recente… e più precisamente dello scorso 23 dicembre 2018 quando, alla Cornèr Arena, i Bianconeri si imposero per 6-5 dopo supplementari al termine di una partita spettacolare!

Ma se prendiamo in considerazione le partite giocate alla Tissot Arena, mai – ma proprio mai – una partita tra Bienne e Lugano era andata oltre il 60° minuto di gioco!

È successo per la prima volta ieri sera, il 28 settembre 2019, e ad imporsi sono stati i Bianconeri in trasferta grazie alla rete della vittoria messa a segno da Atte Ohtamaa dopo 3 minuti e 49 secondi di tempo supplementare.

La volta precedente infatti, risale al 15 ottobre 2013, quando la Tissot Arena era ancora un cantiere! Andiamo allora a rivivere quella partita di 2’174 giorni or sono…

EHC BIENNE vs HC LUGANO 2-1 (d.s.)

15.10.2013

Erano decisamente altri tempi… il Bienne era ancora una squadra che sognava di diventare una grande ed ammirava il cantiere della Tissot Arena. Il Lugano per contro era in un periodo difficile, e proprio alla vigilia della stagione 2013-14 decise di iniziare un nuovo progetto con Patrick Fischer.

Ad ogni modo, le due squadre si affrontarono il 15 ottobre 2013 all’Eisstadion di Bienne e ad imporsi furono i padroni di casa per 2-1 dopo supplementari. La partita era stata molto equilibrata e di fatto praticamente nulla era successo durante i primi due periodi di gioco… se non una penalità inflitta a Oliver Kamber del Bienne sul finire di periodo centrale che tuttavia il Lugano non riuscì a sfruttare per portarsi avanti.

La prima rete della serata arrivò allora dopo 52 minuti e 13 secondi di gioco, ed a segnarla furono i Seeländer con Ahren Spylo assistito da Emanuel Peter e Ryan MacMurchy. Dopo soli 13 secondi tuttavia, il Lugano – un pò come ieri sera tra l’altro… – riuscì immediatamente a pareggiare con Brett McLean su passaggio di Ilkka Heikkinen, e pertanto la partita andò al tempo supplementare.

Durante il quale, Steve Kellenberg servito da Oliver Kamber diede la vittoria ai padroni di casa!

CURIOSITÀ

Negli ultimi anni diversi giocatori di Bienne e Lugano hanno giocato per entrambe le squadre. Curiosamente quel 15 ottobre 2013, Benoit Jecker era in pista per i Seeländer mentre Stefan Ulmer era in pista per il Lugano.

RIFLESSI FILMATI

“Sport Dernière” – www.rts.ch

Sì, erano decisamente altri tempi… fa quasi impressione, e mette pure un pò di nostalgia, vedere il vecchio e caro Eisstadion di Bienne. Ed erano altri tempi specialmente per i Seeländer, i quali terminarono quella stagione 2013-14 al penultimo posto in classifica e salvarono poi il loro posto in National League solamente al termine dello spareggio promozione/relegazione vinto per 4-1 contro il Visp.

Era l’anno di Berna e Zugo – finaliste la scorsa stagione – che mancarono i playoff… ed era l’anno che il Lugano concluse al 5° posto in classifica e si fece eliminare allo stadio dei quarti di finale dall’allora bestia nera Ginevra Servette.

Sì, erano altri tempi. Tempi che comunque a noi piace sempre ricordare grazie ad alcuni aneddoti come in questo caso. Perché, in un modo o nell’altro, la storia ci insegna sempre qualcosa. E ricordare i protagonisti del passato, è sempre un piacere 🙂

Buona fortuna invece per la stagione corrente a Seeländer e Bianconeri. Due squadre che apparentemente hanno obiettivi diversi al momento attuale… ma due squadre che stanno facendo nascere una bella rivalità grazie a delle sfide appassionanti. Anche durante i playoff. E chissà che anche quest’anno Bienne e Lugano non si affronteranno durante i giochi per il titolo.

Se sarà il caso, come al solito, saranno grandi emozioni!

Advertisement