Il Langnau è reduce da un’ottima stagione che l’ha visto tornare a giocare i playoff per la prima volta dal 2011. Un risultato certamente non casuale… I Tigrotti infatti, sono stati giustamente premiati per il serio lavoro svolto da anni.

Ora arriva il difficile… confermarsi. Eppure, i boys di Heinz Ehlers hanno tutto per confermarsi e far vivere nuovamente ai suoi tifosi una stagione indimenticabile. Sulla carta, come al solito alla vigilia, in molti considerano i Tigrotti la prima contendente con il Rapperswil per evitare l’ultimo posto… sarà davvero così?

Eccovi la nostra anteprima della stagione del Langnau!

I PUNTI DI FORZA

Il sistema di gioco

Il Langnau è una squadra estremamente difficile da affrontare. Heinz Ehlers è riuscito a creare un gruppo solido in difesa ma anche capace di sorprendere gli avversari in fase offensiva. Tutto ciò, alla faccia di chi continua a considerare il tecnico Danese un puro difensivista. La realtà è che i Tigrotti sono rodati e come al solito saranno una brutta gatta da pelare per chiunque. Inoltre, la fiducia dovuta ai risultati della scorsa stagione, dovrebbero renderli ancora più forti mentalmente.

La difesa

Sulla carta, la difesa del Langnau non sembrerebbe solidissima… ma appunto, è solo un impressione. Già, perché il sistema di gioco fa sì che questa squadra è davvero difficile da mettere sotto pressione. E quanto parliamo di difesa, includiamo pure i due portieri Damiano Ciaccio ed Ivars Punnenovs. In altre parole, i Tigrotti non hanno grandissimi nomi… ma sono infarciti di giocatori disciplinati e costanti capaci di difendersi molto bene.

Il club

I tifosi sono giustamente ambiziosi… pure il club lo è. Eppure la realtà è che a Langnau, grazie alla serietà, si riesce sempre a lavorare senza particolari pressioni. Questo è un grande vantaggio. Di fatto, in tal senso, il club dell’Emmental è un pò un’eccezione nel panorama hockeyistico Elvetico. Lavorare senza particolari pressioni infatti, permette a tutti di mantenere la calma nei momenti di difficoltà… e di reagire prontamente alle avversità.

LE INCOGNITE

La scorsa stagione

I risultati della scorsa stagione sono stati una benedizione e la giusta ricompensa per il lavoro svolto negli anni. Tuttavia, ora nessuno più sottovaluterà il Langnau… Di fatto, i boys di Heinz Ehlers dovranno lavorare ancora più duro rispetto al passato per raggiungere gli obiettivi sperati. E non va dimenticato il fatto che, nonostante tutto, ci sono diverse squadre più forti sulla carta in National League…

La rosa

Il Langnau ha una buona squadra… ciò nonostante, è ovvio che molte altre realtà di National League sulla carta possono contare su una rosa ancora più forte e soprattutto più profonda. Non è sbagliato dire insomma, che per il Langnau non sarà facile ripetere i risultati della scorsa stagione e magari anche migliorarli. I Tigrotti sono spesso riusciti ad ottenere più di quanto pronosticato grazie al serio lavoro… ce la faranno anche quest’anno? Dopo tutto, questa è sempre un’incognita.

La “pressione”

La scorsa stagione il Langnau ha messo in mostra un’invidiabile costanza di rendimento. Parliamoci chiaro, i Tigrotti non hanno mai veramente vissuto momenti di crisi prolungata… è pertanto giusto dire che stanno vivendo un pò sulla loro nuvoletta dal Dicembre 2017 (stagione 2017-18!), ossìa da quando persero 6 partite consecutive. In altre parole, un dubbio rimane… riusciranno i Tigrotti a reagire durante i probabili momenti negativi che arriveranno?

I GIOCATORI CHIAVE

Heinz Ehlers (Allenatore)

Continuiamo a credere che Heinz Ehlers è l’allenatore più sottovalutato in Svizzera. La realtà è che le sue squadre giocano un hockey molto solido e sono davvero dure da abbattere. L’allenatore Danese sta facendo un lavoro strabiliante nell’Emmental… ed è innegabilmente uno dei punti di forza di questo club che vuole continuare a stupire.

Chris DiDomenico

Chris DiDomenico è un grande attaccante… inoltre, è uno di quei giocatori capaci di portare tantissima energia nelle partite e pure di giocare duro. Questo è fondamentale per qualsiasi squadra, tanto più per una squadra come il Langnau che deve lottare con il coltello tra i denti ogni sera… un giocatore come Chris infatti, è capace di cambiarti il momentum di una partita grazie alla sua attitudine.

Harri Pesonen

Harri Pesonen ha stupito tutti la scorsa stagione ed ha fornito prestazioni straordinarie. Non solo Harri è tornato ai livelli della stagione 2015-16 quando era a Losanna… ma ha pure messo in mostra una leadership impressionante sul ghiaccio e sembra aver preso a cuore i Tigrotti! Questa stagione dovrà riconfermarsi, sarà nuovamente una chiave per il successo del club dell’Emmental.

LA POTENZIALE SORPRESA

Loïc In-Albon

Loïc In-Albon è un talentuoso 22enne attaccante che a Losanna trovata relativamente poco spazio… Detto francamente, si può ipotizzare che aveva bisogno di cambiare aria per sbocciare definitivamente e diventare un giocatore importante. Ed allora, quale posto migliore che Langnau? E quale allenatore migliore che Heinz Ehlers, che tra l’altro lo aveva fatto debuttare in LNA a Losanna durante la stagione 2015-16? Siamo certi che Loïc potrà davvero fare bene.

L’OBIETTIVO

Il Langnau dovrà lottare ogni giorno per cercare di raggiungere i playoff per il secondo anno consecutivo… fatto questo, che non è mai accaduto nella storia. Però i Tigrotti giocano un hockey molto solido e pure accattivante, non hanno cambiato molto quest’estate e possono legittimamente ambire a raggiungere almeno i quarti di finale anche questa stagione! Non sarà facile, non lo è per nessuno dopo tutto… basti guardare alla scorsa stagione, quando solamente 8 punti hanno separato il Losanna terzo in classifica e la coppia formata da ZSC Lions e Friborgo Gottéron noni. Però appunto, perché non sognare? Non saremmo sorpresi se i Tigrotti il prossimo mese di Marzo prenderanno parte nuovamente ai giochi per il titolo.


Il nostro pronostico

6° – 9°


LA CITAZIONE

“Non voglio stupìre, voglio ispirare!”

Keith Urban

La scorsa stagione il Langnau ha stupìto molti e si è qualificato per i playoff… la realtà però è che i Tigrotti devono essere da ispirazione per molti. Il club dell’Emmental dimostra come il lavoro serio, pur con pochi mezzi, può portare ad ottenere buoni risultati. Insomma, il Langnau è un pò come il cantante Australiano Keith Urban… non vuole più stupìre, deve ispirare!

IL MERCATO

Di seguìto, il link all’articolo che abbiamo pubblicato in merito ai trasferimenti del Langnau in vista della stagione 2019-20. Da parte nostra per contro… è tutto. Non possiamo far altro che augurare ai Tigrotti ed ai loro tifosi tutto il meglio per la stagione che comincerà venerdì 13 settembre 2019!

SCL Tigers – Una breve analisi dei trasferimenti in vista della stagione 2019-20!

Advertisement