SVEZIA vs SVIZZERA 4-3

Bratislava, 18 maggio 2019


Il nostro resoconto, le statistiche ed il riflessi filmati!


La Svezia si è imposta per 4-3 e dunque la Svizzera ha rimediato la sua prima sconfitta del torneo. Ci può stare… era la prima vera prova del nove. E ad ogni modo, non si può dire che i Rossocrociati hanno fallito. Anzi, hanno fornito una prestazione che per molti versi promette bene per il futuro.

Prendiamo il primo periodo per esempio. La partita è stata molto intensa e di ottimo livello. Nell’insieme, equilibrata… e giustamente, le due squadre sono andate alla prima pausa sull’1-1. I nostri ragazzi, dopo un grande inizio, sono riusciti a portarsi avanti grazie a Sven Andrighetto. Ma la Svezia, poco prima della pausa, è riuscita a pareggiare con Alexander Wennberg.

Nel periodo centrale poi, la Svezia ha inizialmente aumentato il suo livello di gioco e ci ha puniti con William Nylander. Ma la Svizzera, che comunque durante tutto l’incontro ha mostrato molto carattere, è riuscita quasi immediatamente a pareggiare con Joel Genazzi. Poco dopo tuttavia, gli Svedesi hanno ristabilito il vantaggio con Erik Gustafsson…

Da quel momento in poi, la Svizzera è stata forse anche più intraprendente degli Svedesi… ed hanno creato molte occasioni per pareggiare. Il pareggio poi, meritato, è arrivato a poco meno di 10 minuti dal termine con Gaëtan Haas in power-play!

Ancora una volta tuttavia, gli Svedesi hanno fatto capire di poter alzare il loro livello di gioco a “comando”… e dunque, ancora una volta, poco dopo si sono riportati in vantaggio con Oliver Ekman-Larsson.

Questo gol, è poi risultato essere quello decisivo. I nostri ragazzi infatti ci hanno provato fino alla fine… Patrick Fischer ha pure provato a togliere il portiere a due minuti dal termine. Ma il risultato non è più cambiato.

La sconfitta è forse ingenerosa per la Svizzera… ma non si può negare che la Svezia è davvero un’ottima squadra. Una squadra capace di alzare il suo livello di gioco quasi “a comando” e nei momenti chiave. Una squadra che di fatto, non ti perdona niente.

I Rossocrociati tuttavia, hanno dimostrato una volta di più i loro progressi. Foss’anche solo perché hanno affrontato la Svezia a testa alta e con la ferma convinzione di poterla battere. Non ce l’hanno fatta, peccato. Ma la strada intrapresa, è definitivamente quella giusta!

Ed ora appuntamento a Domenica sera… per un’altra partita di quelle toste contro l’armata Russa.

Grazie ragazzi,

HOPP SUISSE!


STATISTICHE PARTITA


RIFLESSI FILMATI

Advertisement