ZSC LIONS – Analisi stagione 2018-19


Gli ZSC Lions erano i Campioni Svizzeri 2018… si sono pure rinforzati durante la scorsa estate e parevano poter vivere una stagione da assoluti protagonisti… ed invece, alla resa dei contri, i Lions hanno mancato l’accesso ai playoff all’ultima partita e sono stati costretti a giocare un inutile quanto fastidioso girone di piazzamento.

È proprio il caso di dirlo, non tutte le ciambelle riescono con il buco!

I Lions avevano a disposizioni i migliori ingredienti, i migliori cuochi, le migliori sensazioni… quando però è arrivato il momento di sfornare le ciambelle, ci si è resi conto che non c’era il buco. Non è bastato nemmeno, poco dopo metà cottura, cambiare il cuoco. Ormai, in un modo o nell’altro, il danno era già stato fatto.

Per tutta la stagione si è pensato che c’era solo relativamente poco di che preoccuparsi. In un modo o nell’altro, lo Zurigo avrebbe fatto i playoff e sarebbe poi stato un cliente scomodissimo per tutti. Il problema è che forse, foss’anche inconsciamente, questo pensiero lo hanno avuto anche all’interno del club. E questo pensiero è la ricetta perfetta per un disastro.

È stata una stagione negativa. Doveva essere brillante, ed invece si è trasformata in una lunga agonìa. Una lunga agonìa fatta di troppi bassi e di troppi pochi alti. È venuta a mancare una lunga striscia di successi che avrebbe potuto permettere alla squadra di entrare in una spirale positiva… e per finire, è stata fallita anche l’ultima prova d’appello, quella a Ginevra che avrebbe permesso in un qualche modo, ed all’ultimo respiro, ai Lions di qualificarsi per i playoff.

Ora tuttavia è inutile piangere sul latte versato. È tempo di lasciarsi alle spalle questa stagione maledetta che ha fatto letteralmente passare gli ZSC Lions dalle stelle alle stalle… È tempo di trarre i giusti insegnamenti per tornare in pista da Settembre più affamati che mai. Come solo i veri Leoni sanno fare!


LA REGULAR SEASON

Tutto è iniziato con la sconfitta 1-2 dopo supplementari rimediata in casa contro il Berna… si pensava che quella partita potesse essere non solo il debutto stagionale ma anche la potenziale finale dei playoff. Ed invece, i Lions ai playoff non ci sono nemmeno andati. Questo perché non c’è stata praticamente alcuna continuità di risultati. Poi certo, nell’insieme lo Zurigo non ha passato tantissimo tempo sotto la linea… ma ci è finito nel peggior momento possibile, dopo l’ultima sconfitta a Ginevra, quando ormai non c’era più alcuna possibilità di recuperare.

GIRONE PIAZZAMENTO

Nell’inutile girone di piazzamento, gli ZSC Lions hanno conquistato 3 vittorie (1 dopo rigori) ed hanno rimediato altrettante sconfitte. Questi risultati, hanno significato che – ufficialmente – lo Zurigo ha concluso la sua stagione al 9° posto dietro al Friborgo Gottéron. In altre parole, in questa stagione, solamente Davos e Rapperswil hanno fatto peggio.


L’ANALISI

Vediamo ora alcune cose che secondo noi hanno funzionato in questa stagione ed a fare da contr’altare alcune cose che invece non hanno funzionato.

COSA HA FUNZIONATO

Il mese di Ottobre

Indipendentemente dalle prestazioni, gli ZSC Lions hanno conquistato 20 punti durante il mese di Ottobre. Nessun’altra squadra di LNA ha fatto meglio. Sembrava insomma che in un modo o nell’altro, lo Zurigo avrebbe potuto disputare una buona stagione. Questo anche perché pur se le prestazioni non erano propriamente positive, arrivavano i punti e quella era l’unica cosa che contava.

Ingaggi

Durante la Regular Season, lo Zurigo ha avuto la 4a miglior efficacia agli ingaggi della lega. Solamente Friborgo Gottéron, Ginevra Servette e Berna sono stati superiori. Tra i giocatori che si presentavano regolarmente agli ingaggi, solamente Reto Schäppi (49.9%) e Victor Backmann (42.1%!) hanno avuto un’efficacia in percentuale inferiore al 50.

Rapporto tiri / tiri subìti

Gli ZSC Lions si sono comunque sempre creati un buon numero di occasioni da rete per partita. Di fatto i Lions sono la squadra che ha tirato di più in porta di tutta la National League! Inoltre, lo Zurigo era messo bene anche per quanto riguarda i tiri subìti… solamente Langnau, Berna e Friborgo Gottéron hanno subìto meno tiri dei Lions.

I rigori

Gli ZSC Lions hanno vinto due volte su due partite che hanno necessitato dei rigori. Hanno avuto una percentuale di conversione del 50% che è stata la più alta di tutta la National League. Non è comunque certo una sorpresa… in quanto a talento, e sulla carta, gli ZSC Lions non erano – e non sono – secondi a nessuno.

COSA NON HA FUNZIONATO

I risultati

Quando una squadra forte come lo Zurigo termina la Regular Season al 9° posto – indipendentemente dal fatto che quest’anno la National League era estremamente equilibrata – è un fallimento. Poi certo, è anche sbagliato esagerare… stiamo pur sempre parlando solo di sport, dopo tutto. Un’annata storta ci può stare.

Prestazioni

Complessivamente e sull’arco della stagione, le prestazioni degli ZSC Lions non sono state abbastanze buone. Troppo spesso lo Zurigo ha faticato a fornire prestazioni convincenti… del resto, quando si entra in una spirale negativa e mancano i risultati, non è certo semplice proporre hockey champagne.

Rendimento casalingo

Gli ZSC Lions hanno avuto solamente l’8° rendimento casalingo della LNA. 25 partite, 14 vittorie, 11 sconfitte. Non è abbastanza. Sarà che l’Hallenstadion è poco attrattivo per giocare a hockey e fortunatamente in tal senso nei prossimi anni il club avrà una nuova struttra. Ma una squadra come lo Zurigo, in casa dovrebbe demolire gli avversari.

Situazioni speciali

9° power-play della lega… 9° box-play della lega… inspiegabile. Una squadra con il talento come quello dei Lions, dovrebbe essere una macchina da guerra durante le situazioni speciali. Ed invece, troppo spesso, i Lions sono stati incapaci di fare la differenza.

Cambio allenatore

Assumere Del Curto era un’occasione ghiottissima… tanto più che con Serge Aubin non è che le cose stessero andando a meraviglia. Con il senno di poi tuttavia, la scelta dei Lions si è rivelata essere poco azzeccata. Con Serge Aubin, lo Zurigo aveva conquistato 1.60 punti in media a partita (sarebbe bastata per concludere la Regular Season al 4° posto in classifica), con Del Curto invece solamente 1.23.


LE 3 STELLE DELLA STAGIONE

Maxim Noreau

Maxim Noreau nell’insieme e personalmente ha avuto una buona stagione. Abbastanza solido e soprattutto incisivo in zona offensiva come dimostra il fatto che ha concluso la Regular Season quale 4° miglior difensore in termini di punti e quale primo straniero difensore in assoluto sempre in termini di punti.

Roman Cervenka

Ha mancato buona parte della stagione per un infortunio che poteva pure compromettegli la carriera. In 22 partite tuttavia, ha messo a referto 21 punti ed ha avuto la miglior media punti/partita di tutta la squadra. Nell’insieme, forse ci si aspettava un pò di più… ma il modo in cui riesce ad assistere i suoi compagni di linea è sempre fenomenale.

Jérôme Bachofner

Con l’andare della stagione il suo rendimento è calato parecchio… ed è pure comprensibile visto il contesto e dato che il ragazzo ha solamente 22 anni. Ma inizialmente Jérôme Bachofner è stato stratosferico. Ha dimostrato grande freddezza sotto porta ed ha trascinato lo Zurigo nella prima parte di stagione. Proseguirà la sua carriera a Zugo, auguri!

LA MENZIONE SPECIALE

Kevin Klein

Questa stagione non è andata come si sperava e l’apporto di Kevin Klein non è certamente stato come quello degli scorsi playoff. Ad ogni modo ha sempre provato a fare il suo e la sua classe è indiscutibile. Lo premiamo quale “menzione speciale” tuttavia, soprattutto perché abbiamo ancora davanti ai nostri occhi l’animale da playoff della scorsa stagione.


LA STAGIONE IN NUMERI – LE STATISTICHE

GOL FATTI & GOL SUBÌTI

129 gol segnati… troppo pochi. 132 gol subìti… troppi. Se guardiamo alla tabella tuttavia scopriamo qualcosa di interessante. Tendenzialmente, lo Zurigo ha subìto troppe reti nella prima mezz’ora mentre a livello di gol subìti i Lions sono cresciuti con l’andare della partita. Significa tuttavia che troppo spesso lo Zurigo è stato costretto ad inseguire i suoi avversari… questa non è mai una buona cosa.

TIRI & TIRI SUBÌTI

Come abbiamo già avuto modo di dire in precedenza, lo Zurigo ha avuto un ottimo rapporto tiri/tiri subìti. Anche in questo caso, il grafico ci aiuta a capire che gli ZSC hanno tirato di più con l’andare della partita…

PERCENTUALE REALIZZATIVA & PERCENTUALE PARATE

Considerati i giocatori presenti nel roster, la percentuale realizzativa degli ZSC Lions è stata a dir poco catastrofica. È uno dei motivi principali per cui la squadra non ha fatto i playoff. Mancanza di fiducia nei propri mezzi? Tensione? Nervosismo? Forse, tutte le cose messe insieme. Buona per contro la percentuale di parate durante la Regular Season.

POWER-PLAY & PENALTY-KILLING

Anche di questo avevamo già parlato sopra… i problemi degli ZSC Lions nelle situazioni speciali. Considerato il talento della squadra, è quasi inspiegabile che la bassa percentuale di efficacia in power-play.

INDICE CORSI

(via nlicedata.com)

Gli ZSC Lions hanno avuto un possesso del disco in percentuale superiore al 50.0%. Questo dato è ad ogni modo da considerarsi positivo. Anche se poi non ha fatto la differenza.


LA NOSTRA CONCLUSIONE

Le critiche dei tifosi ci stanno, ci mancherebbe. Eppure, la stragrande maggioranza dei tifosi alla vigilia di questa stagione era entusiasta della rosa imbastita. E pure quando è stato assunto Arno Del Curto, la piazza ha esultato.

Ora resta da capire cosa non abbia funzionato. Considerata la forza, sulla carta, della squadra… è stato quasi incomprensibile vedere gli ZSC Lions al girone di piazzamento. Ma è davvero così scioccante?

Indipendentemente da tutto, bisogna considerare che ci sono anche gli avversari. Avversari che sono sempre più determinati e combattivi. Non bisogna inoltre nemmeno dimenticare lo “shock” che deriva da una stagione come la scorsa. Una stagione, la scorsa, conclusa in gloria ma che durante la Regular Season è stata molto simile a questa.

Ne avevamo parlato alcuni giorni or sono in questo articolo…

Lugano e ZSC Lions… dalle stelle alle stalle. Era davvero imprevedibile?

Insomma, ora è il tempo di riflettere. Di imparare dagli errori commessi e correggerli in vista della prossima stagione. C’è da tornare ad essere Campioni Svizzeri…

Buone vacanze, ZSC Lions!

Advertisement