Circa una settimana fa, il 10 febbraio, Andrey Bykov ha festeggiato il suo 31° compleanno. Già il suo cognome dice tutto… questo giocatore, volenti o nolenti, porta sulla schiena un cognome non qualsiasi a Friborgo.

UN COGNOME “PESANTE”

Come dimenticare infatti il “duo” Bykov – Khomutov che ha fatto sognare tutti i tifosi Svizzeri negli anni ’90? Ecco, Andrey è il figlio di Vyacheslav Bykov. È nato il 10 febbraio 1988 a Mosca, in Russia, dove a quel tempo suo papà Vyacheslav giocava per il mitico CSKA.

Ha tuttavia iniziato a giocare a hockey a Friborgo, dove ha fatto tutta la trafila delle giovanili e dove gioca tutt’ora. In un modo o nell’altro insomma, Andrey Bykov è una leggenda a sua volta in riva alla Sarine. Non riusciamo infatti ad immaginarcelo con nessun’altra maglia.

Nelle giovanili a Friborgo, Andrey ha giocato con altri giocatori che sono poi diventati professionisti. Su tutti, il suo attuale compagno di squadra Julien Sprunger… tra gli altri poi, citiamo Marc Abplanalp (anche lui suo compagno di squadra a Friborgo), Alain Miéville (attualmente al La Chaux-de-Fonds), Alain Birbaum (ex Dragone ora all’Ajoie), Adrien Lauper (Ambrì-Piotta), Pascal Caminada (Berna), Damiano Ciaccio (Langnau) e Joël Genazzi (Losanna).

L’ESORDIO IN LNA

Andrey Bykov è stato inserito per la prima volta su un foglio partita in LNA durante la stagione 2005-06 e più precisamente il 3 dicembre 2005. Quel giorno, alla Patinoire St. Leonard, i Dragoni allora allenati da Mike McParland ospitavano il Lugano e si imposero per 5-2 grazie alle reti segnate da Benjamin Plüss, Josh Holden (tripletta!) e Julien Sprunger.

Non mise punti a referto. Così come non mise punti a referto nelle sue 3 apparizioni in prima squadra quella stagione.

A partire dalla stagione successiva tuttavia – 2006-07 – Andrey Bykov iniziò a ricevere più spazio dal nuovo allenatore Serge Pelletier e collezionò ben 30 presenze. E trovò pure i suoi primi punti in LNA…

I PRIMI PUNTI IN LNA

Il primo gol

Andrey ha segnato il suo primo gol in LNA il 23 settembre 2006. Quel giorno si giocava la partita Friborgo – Davos e fù una giornata negativa per i Dragoni in quanto gli Stambecchi si imposero per 3-2 dopo rigori.

Andrey Bykov segnò il secondo gol del Friborgo Gottéron servito da Balej e Monnet. L’altra rete della serata invece venna messa a segno da Benjamin Plüss.


Resoconto partita HC Friborgo Gottéron – HC Davos 2-3 (d.r.). Video a partire dal minuto 04:40

https://www.rts.ch/play/tv/sport-derniere/video/hockey-davos-simpose-aux-tirs-au-but-contre-fribourg-gotteron?id=463899


Il primo assist

Andrey mise a referto il suo primo assist il 7 ottobre 2006. Anche quel giorno non fù una giornata particolarmente positiva per i Dragoni… il Gottéron infatti era impegnato a Lugano e venne sconfitto 5-4.

Andrey Bykov servì a Krisjanis Redlihs il disco per il quarto gol della serata. Le altre reti vennero invece messe a segno da Josef Balej, Gil Montandon ed Alain Birbaum.

Insomma, i suoi primi due punti in LNA non portarono molto bene alla squadra. Eppure noi parliamo oggi di lui – anche – perché proprio in questa stagione sta stabilendo una sorta di record. Ad oggi infatti, 18 febbraio 2019, in questa stagione Andrey ha messo a segno 6 reti e tutti sono risultate essere il gol vittoria. Una impressionante percentuale del 100%!

UN GIOCATORE SPECIALE

Questo per dire che Andrey Bykov è un giocatore che – piaccia o non piaccia – è speciale ed è capace di essere decisivo. Un giocatore tutto tranne che banale!

È un giocatore molto veloce con un buon fiuto del gol. Ha un’ottima visoine di gioco che gli permette spesso e volentieri di smarcare i suoi compagni e lo rende un buon giocatore durante le situazioni di superiorità numerica. Il suo controllo del disco è eccellente e la tecnica pure.  Andrey inoltre finisce molto di frequente sul tabellino dei marcatori! In quasi 500 presenze fino ad ora ha messo a referto 405 punti. Mica noccioline.

Purtroppo è stato anche un giocatore sfortunato. Un giocatore che troppo spesso ha dovuto saltare parti di stagioni causa infortunio e questo certamente gli ha impedito di diventare un giocatore ancora più forte e decisivo di quello che comunque è.

Un giocatore che a noi piace definire “croce e delizia”. Un giocatore che magari a volte non vedi tanto… ma che poi è capace di tirarti fuori dal cappello giocate magiche che fanno appassionare i tifosi!

In termini contabili, la sua migliore stagione è stata la 2012-13… quando mise a referto 63 punti in totale (playoffs inclusi) e risultò essere il Top Scorer del Friborgo Gottéron sia durante la Regular Season che i playoffs.

Non crediamo sia un caso che proprio in quella stagione il Friborgo Gottéron raggiunse la finale – poi persa contro il Berna – per la prima volta dopo l’era “Bykov (papà) e Khomutov” e per l’ultima volta fino ad oggi.

Andrey Bykov è una sorta di leggenda a Friborgo. E chissà che un giorno non riuscirà nell’impresa – con i suoi compagni – di arrivare a fare l’unica cosa che suo padre non ha saputo fare? Ossìa, diventare Campione Svizzero con la maglia del Friborgo Gottéron.

Noi, vista anche la sfortuna che ha avuto in carriera, glielo auguriamo di cuore.

STATISTICHE CARRIERA

Aggiornate al 18.02.2019

VIDEO

Advertisement