HC Ambrì-Piotta – HC Lugano 6-4 – Il resoconto, le statistiche ed i riflessi filmati!

0
16336

HC Ambrì-Piotta – HC Lugano 6-4

Il nostro resoconto, il giocatore chiave, i riflessi filmati e le statistiche della partita.


LA PARTITA

L’Ambrì-Piotta si è imposta per 6-4 contro il Lugano al termine di un derby magari non di altissimo livello ma davvero molto emozionante!

E dire che per i boys di Cereda la partita era iniziata come peggio non poteva. Il Lugano ha iniziato il derby alla grande e dopo 10 minuti sembrava già averlo ipotecato… in soli 4 minuti e 2 secondi Hofmann e Chorney hanno portato gli ospiti sullo 0-2 e poi, dopo la rete di Hofer per i Biancoblù, ancora Hofmann ha portato i Bianconeri sull’1-3.

Poteva essere un brutto colpo, specie sul piano mentale, per l’Ambrì-Piotta. Ed invece sempre nel primo periodo – periodo che a noi personalmente non è piaciuto per la marea di errori difensivi su entrambi i fronti – i padroni di casa sono riusciti a risorgere e grazie alle reti di Jelovac e ancora Hofer il punteggio alla pausa era sul 3-3.

Tutto da rifare. Il Lugano ha poi iniziato meglio il periodo centrale ma è stato solamente un fuoco di paglia… già, perché a partire dal minuto 25:45, ossìa dalla rete di Plastino, l’Ambrì-Piotta si è dimostrata squadra superiore ed ha dunque meritato in tutto e per tutto la vittoria. I boys di Cereda sono stati maggiormente in grado di gestire le emozioni (maturità) ed hanno messo un’intensità impareggiabile per l’avversario di turno.

Non è dunque stato un caso che al 44:40 – dopo alcuni attimi di nervosismo – Diego Kostner ha allungato per i Leventinesi. E non è nemmeno stato un caso che al minuto 58:38 – dopo che Chiesa aveva provato a ridare speranza al Lugano – Elias Bianchi ha fissato il punteggio finale sul 6-4!

Insomma, ottimo affare per i Biancoblù che sono stati capaci di risorgere dopo un inizio da incubo. Pessimo affare invece per i Bianconeri, i cui margini d’errore continuano a ridursi…

IL GIOCATORE

Jiri Novotny (HC Ambrì-Piotta)

L’Ambrì-Piotta ha fornito una prestazione tutto cuore. Ma a tratti servivano calma e pazienza… Jiri Novotny ha sempre saputo quando era il momento di alzare il livello e quando invece era il momento di “calmare” le acque.

STATISTICHE PARTITA

Advertisement