Advertisement

Ci siamo quasi… mancano una decina di partite al termine della Regular Season e questa settimana c’è l’ultima (mini) pausa dedicata alla Nazionale. Crediamo sia l’occasione giusta per dare una breve occhiata a come stanno le 12 squadre di National League e cercare di capire quali sono i punti di forza ed i punti deboli. Cercare di capire quante possibilità ci sono di fare i playoffs e quali sono i giocatori chiave da quì al termine della stagione.

ZSC Lions

Gli ZSC Lions erano attesi ai vertici della classifica in quanto, sulla carta, sono probabilmente la squadra con più potenziale di tutta la LNA. Come tutti ben sappiamo tuttavia, non sempre tutte le ciambelle escono con il buco… ne abbiamo nuovamente la prova guardando ai Campioni Svizzeri.

I risultati, inutile negarlo, sono deludenti. Le prestazioni, nella maggior parte dei casi, pure.

La squadra inizialmente sembrava non divertirsi sul ghiaccio e sembrava ingabbiata in un sistema che impediva ai talenti di esprimersi. Questo ha portato all’allontanamento di Serge Aubin il quale è stato rimpiazzato dalla leggenda Arno Del Curto.

Arno evidentemente ha bisogno di tempo. Un tempo che stringe ma che tuttavia è ancora sufficiente per raddizzare questa stagione che è nata male ma potrebbe ancora concludersi in gloria. Proprio come lo scorso mese di Aprile 2018.

Advertisement

I PUNTI DI FORZA

Il potenziale

Non facciamo nemmeno i nomi perché li conoscono tutti. Sulla carta, gli ZSC Lions hanno tutto per andare fino in fondo e vincere un secondo titolo consecutivo. Tanto più che c’è ancora il tempo per migliorare e farsi trovare pronti per i playoffs.

La mentalità vincente

Gli ZSC Lions hanno una mentalità vincente. Lo hanno dimostrato anche nel recente passato. Arno Del Curto ha una mentalità vincente. Lo ha dimostrato per anni e anni. La mentalità vincente non è qualcosa che si compra al mercato ma è un fattore cruciale per avere successo. Non è un caso se solamente 4 squadre in Svizzera hanno vinto il titolo questo secolo. E gli ZSC Lions sono tra queste.

I margini di miglioramento

Lo Zurigo sta vivendo una stagione molto deludente ma ciò nonostante è 6° in classifica a soli 3 punti dal 3° posto. Soprattutto però, questa squadra ha ampi margini di miglioramento sia in termini di risultati che di prestazioni. Insomma, se i Lions trovano la quadratura del cerchio… saranno brutti clienti per chiunque e potranno ancora andare fino in fondo. E vincere.

I PUNTI DEBOLI

Le prestazioni

Troppo spesso gli ZSC Lions hanno fornito prestazioni deludenti. La squadra è spesso apparsa senza mordente ed i giocatori davano l’impressione di non giocare con sufficienti emozioni. Da quando Arno Del Curto è arrivato non c’è stata una svolta… ma alcune prestazioni sono state ottime in termine di attitudine. Si attendono conferme.

Il rendimento casalingo

20 partite casalinghe, 33 punti. 11 vittorie (di cui 4 dopo tempi supplementari) e 9 sconfitte (di cui 4 dopo tempi supplementari). Il rendimento casalingo degli ZSC Lions è insufficiente… visto il potenziale, questa squadra all’Hallenstadion dovrebbe essere uno schiacciasassi!

Le situazioni speciali

Gli ZSC Lions faticano maledettamente ad essere efficaci in power-play e box-play. In entrambi i casi, hanno solamente il 9° miglior rendimento della lega. Difficile da immaginare considerando il talento incredibile a disposizione.

I giocatori chiave

Fino ad ora i giocatori di maggior talento non hanno fatto la differenza come auspicato. Non vogliamo fare nomi, è ingiusto e pure ingeneroso. Ma la realtà è che ci si attendeva molto di più. Poi certo, come abbiamo già detto alcune volte, c’è ancora tutto il tempo per raddrizzare la situazione… anche grazie agli uomini chiave!

POSSIBILITÀ DI FARE I PLAYOFFS

85%

Detto francamente, vediamo difficile che gli ZSC Lions non si qualificano per i playoffs. Il rischio c’è ovviamente, ed è giusto tenerlo in considerazione. Ma se la squadra dopo questa settimana di pausa riuscirà a tornare a giocare con la giusta attitudine, i playoffs verranno raggiunti. E verosimilmente, giocati da protagonista.

IL TOP SCORER

Denis Hollenstein – 28 punti (11G, 17A)

I GIOCATORI CHIAVE

Denis Hollenstein & Simon Bodenmann

Citiamo questi due giocatori insieme perché sono un po’ l’emblema della stagione dello Zurigo. Da entrambi ci si aspettava faville ma inizialmente hanno fatto fatica a lasciare il segno. Dall’arrivo di Del Curto tuttavia, Denis & Simon sembrano rinati dal punto di vista dell’attitudine. Sono due giocatori chiave che possono fare la fortuna dei Lions.

Kevin Klein

Pian piano si avvicinano i playoffs e lui certamente inizia ad annusare l’aria… siamo certi che Kevin Klein saprà fare in tutto e per tutto la differenza da questo momento in poi. Sia in termini di prestazioni ma anche, e soprattutto, in termini di leadership.

Arno Del Curto (Allenatore)

Arno Del Curto ha a disposizione tantissimo talento. Deve riuscire a portare “emozioni” ed in tal senso sembra essere l’uomo giusto al posto giusto. È impossibile pensare di ricreare quello che ha creato a Davos… è invece possibile immaginare che i Lions saranno una brutta gatta da pelare per tutti. Gli uomini, quando cadono, si rialzano più forti di prima. ZSC Lions e Arno Del Curto sono entrambi “caduti” nella prima parte di questa stagione… e sono certamente più affamati che mai.

LE PREVISIONI METEO DI ZURIGO

Piogge intense e temporali. In attenuazione…

Metaforicamente, c’è stato un bel temporale fuori stagione a Zurigo. Un temporale lungo e di forte intensità. Ora però, le acque sembrano essersi calmate… se questa è la “calma prima della tempesta”, o meglio, se i Leoni stanno uscendo dalla gabbia… beh, a Zurigo si divertiranno ancora molto da quì fino alla fine.

Buona fortuna per il finale di stagione!

Advertisement