Advertisement

Ci siamo quasi… mancano una decina di partite al termine della Regular Season e questa settimana c’è l’ultima (mini) pausa dedicata alla Nazionale. Crediamo sia l’occasione giusta per dare una breve occhiata a come stanno le 12 squadre di National League e cercare di capire quali sono i punti di forza ed i punti deboli. Cercare di capire quante possibilità ci sono di fare i playoffs e quali sono i giocatori chiave da quì al termine della stagione.

HC Davos

Era prevedibile che il Davos avrebbe vissuto una stagione piuttosto complicata. Ma così tanto complicata?! Noi non lo pensavamo. Eppure le cose sono andate a ramengo da principio… fino al punto in cui la leggenda Arno Del Curto ha abdicato.

A quel punto nei grigioni si sperava in una svolta. Una svolta che tuttavia, ad oggi, non è ancora arrivata. Intendiamoci, ci sono miglioramenti… di tanto in tanto gli Stambecchi estraggono dal cilindro – quasi fosse una magìa – delle prestazioni discrete ed anche vincenti. Ma non con sufficiente regolarità.

Il problema è che questa squadra, questa società, non è abituata a lottare per sopravvivere e salvarsi. E questo rischia di essere un grandissimo handicap nella parte finale della stagione… salvarsi insomma rischia di non essere poi così scontato. Ma attualmente è davvero l’unica cosa che conta per la sopravvivenza del club.

I PUNTI DI FORZA

Advertisement

La squadra (sulla carta…)

Ragazzi dai non giriamoci tanto in giro… sulla carta, il Davos avrebbe tutto per vivere una stagione ben più tranquilla. Non è bello fare nomi, ma giocatori come Du Bois, Nygren, Ambühl, Corvi, Lindgren, i fratelli Wieser… sono tanta roba. Sono giocatori che hanno sufficienti qualità ed esperienza per dare un colpo di coda e salvare questa stagione malandata.

Il rendimento esterno

Fuori casa, senza pressione, il Davos riesce ad esprimersi decisamente meglio (esclusa l’ultima partita a Lugano…). Gli Stambecchi hanno conquistato 22 dei loro 33 punti totali lontano dalle mura amiche… di fatto, sono l’8a migliore squadra della lega per rendimento in trasferta. Niente di scintillante, sia chiaro. Ma il rendimento esterno è quanto meno discreto e questo è importante in vista della finale dei playout.

La difesa

La difesa del Davos è la peggiore in assoluto della National League. Com’è possibile dunque dire che è qualcosa che funziona?! Non siamo impazziti, ragazzi. Tuttavia è giusto sottolineare che ultimamente gli Stambecchi sono diventati più solidi. Lo confermano le prestazioni. Lo confermano pure i numeri… il Davos aveva concesso 3.7 gol in media nelle prime 31 partite di campionato mentre ne ha subìti solamente 2.4 in media nelle ultime 8 partite. I miglioramenti insomma, ci sono.

I PUNTI DEBOLI

Il mentale

La squadra ha parecchi problemi ma a nostro parere il più complicato da gestire è quello mentale. Quando le cose vanno a ramengo è terribilmente difficile farle tornare ad andare nella giusta direzione. La delusione si trasforma in frustrazione che a sua volta si trasforma in insicurezza. Quest’ultima, è un male difficile da debellare ed ha un grande impatto sulle prestazioni della squadra.

L’attacco

Il Davos segna troppo poco… la difesa è migliorata ma in attacco gli Stambecchi fanno ancora maledettamente fatica a buttare il disco in fondo al sacco. Troppo spesso le conclusioni sono prevedibili ed i giocatori sembrano rendere la vita dei portieri avversari sin troppo semplice.

Il rendimento casalingo

Il Davos ha vinto 4 partite su 19 in casa. Troppo – ma proprio troppo! – poco. E non dimentichiamo che 2 vittorie su 4 sono arrivate contro il fanalino di coda Rapperswil (e questo ok, promette bene quanto meno per la finale dei playout). La realtà è che il Davos in casa questa stagione si è dimostrato davvero troppo poco intraprendente.

La “nuova situazione”

Il Davos non si è mai ritrovato in questa situazione dall’anno del suo ritorno in LNA e questo rischia di essere il peggiore dei mali. Tutto il club ed i giocatori sono abituati a giocare per ben altri obiettivi… ora invece bisogna pensare a salvare la pelle. Non deve essere semplice riuscire ad adattarsi. Ma bisogna farlo al più presto!

POSSIBILITÀ DI FARE I PLAYOFFS

0%

Solo la matematica ancora non condanna il Davos ai playout. La realtà tuttavia è che il Davos giocherà i playout e pure la finale di essi. Anzi, è pure arrivato il momento di guardarsi alle spalle. Il Rapperswil sta migliorando e si trova solamente 7 punti dietro dopo tutto…

IL TOP SCORER

Inti Pestoni – 20 punti (7G, 13A)

I GIOCATORI CHIAVE

Harijs Vitolinsh (Allenatore)

Raccogliere l’eredità di Arno Del Curto non è certamente come sgranocchiare qualche nocciolina… l’allenatore Lettone ha la missione di salvare la squadra. Ma soprattutto, ha la missione di infondere fiducia ad un gruppo di giocatori sfiduciati. Harijs gioca un ruolo chiave da quì alla fine della stagione. Di certo il lavoro non gli manca.

Andres Ambühl

Se c’è un giocatore che indipendentemente da tutto sta facendo piuttosto bene… beh, costui è Andres Ambühl. Quanto meno in termini di determinazione e spirito combattivo, Andres è uno dei pochi che si salva. Toccherà a lui indicare la via ai compagni… è un leader e va ascoltato. Di certo, nonostante i suoi 35 anni, è ancora tra i giocatori chiave.

Tomas Kundratek

Il nuovo straniero difensore Ceco del Davos non è certo immune all’errore. Ma ha il “fuoco” dentro ed il Davos in questo momento ha bisogno di emozioni più che mai! È uno di quei giocatori che grazie alla sua “animosità” può cambiare il corso di una partita. E magari pure anche di una stagione…

LE PREVISIONI METEO DI DAVOS

Nevicate intense. Rischio di valanghe.

È inverno e giustamente nevica. Metaforicamente tuttavia, a Davos ci vorrebbe un po’ di sole. Manca da troppo tempo. A nostro parere quasi nessuno crede che il Davos possa realmente retrocedere in LNB… dai ragazzi, gli Stambecchi saranno certamente in grado di vincere la finale di playout o quanto meno lo spareggio promozione/retrocessione. La realtà però è che forse è meglio iniziare ad avere un po’ di “sana” paura.

Buona fortuna per il finale di stagione!

Advertisement