Advertisement

14a Settimana – 07.01.2019 – 13.01.2019

Vediamo quali sono i nostri ultimi TOP & FLOP dell’ultima settimana di hockey giocato nel 2018!


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Lo Zugo ha vissuto la settimana perfetta. Due partite, due vittorie – contro Losanna in casa e Berna in trasferta – che gli hanno permesso di tornare in vetta alla classifica di National League!

Ma non è solo questo…

La realtà è che i boys di Dan Tangnes hanno fornito due prestazioni davvero eccellenti!

Advertisement

Dapprima hanno dominato il Losanna per 50 minuti – con una pausa tra la mezz’ora e la seconda pausa – ed hanno vinto solamente per 4-2 perché non sono stati capaci di concretizzare le innumerevoli occasioni da rete. Poi però soprattutto, sono andati a fare la “voce grossa” nella tana degli Orsi ed hanno vinto 3-0 lo scontro diretto tra la prima e la seconda classificata!

Fuori dal ghiaccio lo Zugo si sta preparando per un futuro che sembra sempre più radioso. C’è tuttavia questa stagione da portare a termine… una stagione che, per quanto visto fino ad ora, potrebbe anche concludersi con la conquista di un qualcosa di prestigioso…

Lo Zugo ha tutto.

Un portiere – Tobias Stephan – che quando è in serata riesce ad impedire anche i moscerini che girano in pista di finire nella sua porta. Una difesa terribilmente solida grazie al duro lavoro svolto sia dagli attaccanti che dai difensori. Un’attacco stellare, capace di andare a segno con regolarità.

Inoltre, la squadra riesce ad essere sempre più dominante di partita in partita! Il gioco proposto dai Tori è a tratti spettacolare. I giocatori riescono a schiacciare i loro avversari nel loro terzo senza pietà… senza dimenticare che, lo hanno dimostrato a Berna, lo Zugo certo non si tira indietro davanti al gioco fisico…

Insomma, una squadra davvero spettacolare che ora dovrà fare il prossimo maledetto passo… un passo “mentale” che possa portare i Tori ad arrivare in fondo per la prima volta dalla stagione dalla stagione 1997-98.

Ce la faranno? I tifosi, la squadra, la società e tutta una città se lo augurano…

E chissà allora che Dan Tangnes, uomo venuto dal nord senza un grandissimo curriculum a livello di titoli, non possa regalare a Zugo un sogno…

LE TRE STELLE DELLA SETTIMANA

Tommy Wingels (Ginevra Servette HC)

Tommy Wingels si sta dimostrando un giocatore in tutto e per tutto eccezionale con un fiuto del gol ed una capacità di essere decisivo fuori dalla norma!

Il Ginevra Servette ha avuto una settimana molto positiva. Dapprima ha vinto – faticando, va detto – in casa contro il Rapperswil dopo supplementari e poi è andato ad imporsi meritatamente – anche se solo dopo i rigori – a Losanna.

Le prestazioni di Tommy Wingels sono state davvero ottime, così come quelle dei suoi due compagni di linea Tanner Richard e Daniel Winnik.

Tommy tuttavia è stato colui che ha concretizzato il lavoro solido di tutta la squadra. In due partite ha messo a referto 3 reti e 2 assists… e sta facendo capire come mai Chris McSorley ha puntato su di lui la scorsa estate.

Purtroppo un infortunio l’ha tolto dai giochi quasi subìto ma da qualche settimana è tornato e sta facendo sognare i tifosi delle Aquile. In 10 partite ha messo a segno 12 punti di cui addirittura 9 reti… non male per questo giocatore che un puro “scorer” non lo è mai stato. Ma che sta dimostrando che, se messo nelle giuste condizioni, sotto porta è senza pietà!

Damiano Ciaccio (SCL Tigers)

Il Langnau ha vissuto l’ennesima settimana positiva. Ha battuto dapprima per 4-0 il Bienne in casa grazie a 10 minuti di fuoco e poi è andato a “vendicarsi” a Friborgo dove ha vinto per 3-1.

I Tigrotti hanno fornito nell’insieme prestazioni solide ed organizzate come al solito. Inoltre, hanno potuto contare su un Damiano Ciaccio in grandissima forma. Il portiere 29enne ha fatto letteralmente diventar matti i giocatori dei Seeländers e dei Dragoni grazie a delle parate strepitose!

Ormai Damiano si sta conquistando sempre più la fiducia di Heinz Ehlers ed ha giocato diverse partite in più rispetto al suo collega Ivars Punnenovs. Fino ad ora in stagione ha fatto registrare un 92.01% di percentuale di parate… una percentuale altissima!

Non solo il Langnau è squadra solida, ben organizzata e con un attacco capace di colpire in qualsiasi momento. No, i Tigrotti possono anche contare su un portiere che sta dimostrando tutto il suo valore.

Senza dimenticare che il suo collega Ivars Punnenovs ha una percentuale di parate molto simile (91.79%). Insomma, nell’Emmental sicuramente non c’è un problema portieri…

Victor Backman (ZSC Lions)

Gli ZSC Lions hanno iniziato molto bene la settimana vincendo le due “partite della paura” contro il Lugano – con Victor Backman in pista – ma hanno poi finito malissimo perdendo 1-2 in casa dopo supplementari contro il Davos (senza Victor in pista)…

Victor è principalmente lo straniero degli GCK Lions. Ma visti i diversi infortuni, ha collezionato 11 partite (10 punti) con gli ZSC Lions. Per fortuna, verrebbe da dire! L’attaccante Svedese anche questa settimana ha dimostrato di essere un giocatore davvero di buon livello.

Ha deciso la prima partita settimanale contro il Lugano e pure nella seconda partita contro i Bianconeri è stato tra i più convincenti. Di fatto, Victor Backman porta un po’ di fantasia al gioco dei Lions… senza dimenticare che è pure capace di mettere il suo nome a referto con regolarità. Come dimostra il fatto che nelle due partite contro il Lugano ha messo a segno 1 rete ed ha servito 3 assists.

Nell’ultima partita settimanale contro il Davos non ha giocato ed i Lions hanno perso… un caso? Chissà.

LA MENZIONE SPECIALE PER… INDOMITO GUERRIERO

Alessandro Chiesa (HC Lugano)

Alessandro Chiesa è il Capitano del Lugano e si capisce il perché…

I Bianconeri non hanno avuto una settimana positiva in termini di risultati. Prima hanno perso due volte contro gli ZSC Lions e poi si sono imposti con fatica a Rapperswil.

Evidentemente la squadra ha un problema di mancanza di fiducia. Si trova insomma in una situazione di … “palta”, parafrasando le parole del Capitano Bianconero rilasciate al Corriere del Ticino.

E quando si è nella palta, come lui ha detto, bisogna mangiare palta per uscirne. Ebbene, lui ne sta mangiando parecchia!

Non si tira indietro di un centimetro, a costo di rimetterci qualche ossa si getta su ogni disco che gli passa davanti. Lotta come un leone e cerca in tutti i modi di indicare la via ai suoi compagni di squadra.

Un giocatore da prendere ad esempio. Vai, Capitano!

LA MENZIONE SPECIALE PER… OASI NEL DESERTO

Chris Wellmann & Daniel Kristo (SC Rapperswil-Jona Lakers)

Non giriamoci tanto intorno… nel suo insieme, il Rapperswil è la squadra meno dotata della National League. Con tutto il rispetto, ovviamente.

I Lakers hanno concluso l’ennesima settimana senza conquistare vittorie ed hanno perso tutte le loro ultime 9 partite. In cotanto “nero” tuttavia… ci sono due giocatori che stanno cercando di alzare il livello tecnico della squadra. E ce la stanno facendo.

Stiamo parlando di Chris Wellmann e Daniel Kristo. Due giocatori che stanno fornendo prestazioni davvero di alto livello. Il Rapperswil ci mette sempre l’anima, non si può negare. Tuttavia, senza la qualità di questi due giocatori – e senza Melvin Nyffeler – subirebbe molte più scoppole…

Insomma, Chris e Daniel sono … due oasi nel deserto.

LA SORPRESA

Lukas Frick (Losanna HC)

Lukas Frick è sempre stato un difensore piuttosto solido capace pure di mettere qualche punto a referto… il suo record di punti in una Regular Season di LNA è di 19 e risale all’annata 2015-16 quando giocava a Kloten.

Attualmente a Losanna, è a quota 14 punti in 35 partite… e se continua così, batterà certamente il suo record.

Da quando Jonas Junland si è infortunato, tutti i difensori del Losanna sono chiamati a dare un maggiore apporto in fase offensiva. E Lukas Frick ha risposto presente… basti pensare che nel 2019, in 6 partite ha messo a referto 8 punti (2 reti, 6 assists) ed è attualmente il Top Scorer nel 2018 dei Leoni Vodesi.

Bravo Lukas, avanti così!

LA DELUSIONE

Losanna HC

Dire che il Losanna è una delusione è sbagliato… tuttavia dovevamo scegliere una squadra, pertanto questa volta tocca ai Leoni Vodesi.

Il Losanna ha giocato tre partite questa settimana… dapprima ha faticato parecchio per superare il Davos in casa. Poi ha fornito due contro-prestazioni  ed ha perso contro Zugo in trasferta e Ginevra Servette in casa.

Tanto basta, per questo giro, per essere la delusione della settimana.

I boys di Ville Peltonen 4 delle loro ultime 6 partite e non è un caso. Dopo la strepitosa rimonta dello scorso autunno, evidentemente il Losanna paga forse anche un po’ di stanchezza mentale. Ma ora è il momento di reagire… mancano ancora 15 partite al termine della Regular Season per loro. Ed il rischio di mancare i playoffs per una seconda stagione consecutiva non è per niente scongiurato.

Forza e coraggio, Leoni!

Advertisement