Vediamo, in questo articolo semi-serio, quali potrebbero essere le 10 lettere per Babbo Natale delle 10 squadre di Super League… le squadre sono elencate in ordine di classifica.

BSC YOUNG BOYS

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… un nemico… o meglio, un avversario!

Lo Young Boys sta dominando il campionato di Super League ed i tifosi gongolano! La squadra è in assoluto la più forte di tutte e sta meritando tutto il successo. Tuttavia, detto francamente, crediamo che non sia divertente nemmeno per i Gialloneri il fatto di aver già vinto il campionato prima ancora della pausa invernale. Insomma, date un avversario allo Young Boys!

FC BASILEA

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… la Coppa Svizzera!

Il Basilea sta cercando di tornare al vertice del calcio Svizzero ma il processo è molto lungo e difficoltoso. Di fatto, indipendentemente da tutti i problemi, c’è da ricostruire una mentalità vincente. L’unico modo per farlo, è vincere qualcosa. Il campionato ormai è andato… ma la Coppa Svizzera deve essere in tutto e per tutto un obiettivo per il Basilea!

FC THUN

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… continuare così!

Il Thun sta vivendo una stagione sensazionale ma paradossalmente è ancora a rischio retrocessione… basti pensare che il Grasshopper attualmente 9° in classifica è solamente 10 punti dietro. Insomma, non si può abbassare la guardia! Il Thun sta facendo grandi cose ed a nostro parere potrebbe anche lottare per un piazzamento Europeo fino alla fine. Ma deve continuare così!

FC ZURIGO

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… capire cosa fare da grande!

Lo Zurigo sta vivendo una stagione fatta di alti e bassi. Alcune prestazioni sono state grandiose mentre altre sono state terribili. I boys di Magnin sono insomma capaci di tutto ed il contrario di tutto da una settimana all’altra. Lo Zurigo ha tutto per tornare ad essere una squadra di vertice del calcio Svizzero… ma deve capirlo. Insomma, deve capire cosa fare da grande!

FC SAN GALLO

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… solamente un po’ di continuità!

Il San Gallo ha dimostrato di poter essere una squadra in tutto e per tutto dominante. Le prestazioni sono spesso e volentieri ottime… ma mai per intero. Raramente infatti, i boys di Peter Zeidler sono riusciti a giocare bene per 90 minuti, e questo è costato tantissimi punti. Insomma, ci vorrebbe solamente un po’ di continuità.

FC LUCERNA

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… un miglior rendimento casalingo!

Il Lucerna ha conquistato in totale 22 punti fino ad ora… di cui ben 15 in trasferta. Alla Swissporarena infatti, la truppa di René Weiler ha conquistato unicamente 7 punti in 7 partite e l’ultima vittoria risale ad inizio Settembre quando si impose per 2-1 contro il Grasshopper. Insomma, giocare in casa sembra quasi uno svantaggio e questo è un bel problema. La prossima partita, il prossimo 16 Dicembre, sarà in casa contro il San Gallo… riuscirà il Lucerna ad aprire un “regalo” in anticipo?

FC SION

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… un attaccante!

Il Sion è in crescita ed è imbattuto da 4 partite… ma non ha un attaccante in grado di fare la differenza. Basti pensare che il capo cannoniere è Pajtim Kasami (centrocampista) con 5 reti, mentre l’attaccante più prolifico è stato Moussa Djitté con 3 gol in 13 partite. Insomma, c’è bisogno come il pane di un attaccante che possa buttare questa maledetta palla in rete con continuità!

FC LUGANO

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… la Dea Bendata!

Il Lugano ultimamente ha fornito prestazioni piuttosto convincenti. Ma la realtà è che non vince una partita dalla fine di Ottobre quando si impose a Cornaredo per 2-1 contro il Thun. A volte la squadra ha gettato al vento delle partite già vinte… altre volte invece è stata sfortunata… Con il lavoro, si potrà migliorare in concretezza e determinazione. Però certo, anche la signorina Dea Bendata potrebbe farsi viva ogni tanto.

GRASSHOPPER CLUB ZURIGO

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… un’anima!

Il Grasshopper boccheggia ed è attualmente al 9° e penultimo posto in classifica. Non è un caso… Anzi, è quasi sorprendente che le Cavallette non siano il fanalino di coda! La squadra, con tutto il rispetto, pare senza un’anima. L’allenatore Thorsten Fink ce la sta mettendo davvero tutta… ma le prestazioni nella maggior parte dei casi sono state a dir poco anonime. Anche quando sono arrivate le vittorie.

NEUCHÂTEL XAMAX FCS

Caro Babbo Natale, sotto l’albero vorrei… non più vedere un pareggio!

Il Neuchâtel Xamax è vivo più che mai! Spesso e volentieri fornisce prestazioni discrete e di certo ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per lottare per la salvezza fino alla fine. La neo-promossa ha perso solamente 3 delle ultime 10 partite… ma il problema è che ha vinto una volta sola ed in ben 6 casi ha pareggiato. Insomma, caro pareggio, non farti più vedere! L’ultima vittoria risale a fine Settembre contro il Lugano… sarebbe ora che torni a farsi viva. Perché è un peccato quasi mai riuscire a tramutare le buone prestazioni in vittorie.

Advertisement