Advertisement

Nessuna squadra ha fatto letteralmente faville questa settimana…

Vediamo tuttavia quali sono i nostri TOP & FLOP della settimana!


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Il Sion ha vinto una partita cruciale contro il Thun per 2-1 e per la seconda volta in stagione torna a conquistare due vittorie consecutive. Inutile dire che è manna dal cielo…

I Vallesani hanno fornito davvero una bella prestazione contro il Thun. A nostro parere, una delle migliori stagionali. Per diversi motivi…

Advertisement

Anzitutto, i giocatori si sono presentati prontissimi dopo la pausa ed hanno iniziato la partita alla grande. Durante il primo tempo, il Sion ha dominato in tutto e per tutto il Thun ed avrebbe meritato di andare alla pausa con un punteggio più largo rispetto all’1-0.

Inoltre, la squadra durante tutta la partita, ha messo in mostra molta determinazione e voglia di far bene. Dimostrando, se mai ancora ce ne fosse bisogno, che c’è molto potenziale.

Infine, fattore molto importante, i Vallesani non si sono scomposti dopo un brutto inizio di secondo tempo ed il temporaneo pareggio segnato da Dejan Sorgic. Infatti, dopo essersi fatti rimontare, i boys di Murat Yakin hanno ricominciato subito ad essere propositivi dimostrando carattere e personalità. Per questo, sono stati premiati con la PERLA di Bastien Toma che è valsa la vittoria!

Nell’insieme insomma, un bel pomeriggio per i tifosi del Sion, i quali stanno soffrendo fin troppo.

Detto questo… non bisogna nemmeno dimenticare che il secondo posto attualmente occupato dal Basilea è attualmente a soli 7 punti. Quello che vogliamo dire, è che c’è ancora il tempo per disputare una buona stagione.

L’importante ora è cercare di trovare un po’ di continuità per allontanarsi il più possibile dal 10° posto in classifica entro la pausa di Natale… (il calendario non è proibitivo, Lucerna in casa, Lugano in trasferta, Basilea in casa) per poi cercare di assestare la squadra e disputare una buona seconda parte di stagione.

E che diamine, questa squadra ha potenziale. Parecchio. È ora di metterlo in mostra! La speranza è che la partita contro il Thun sia stata una sorta di “svolta”.

LE TRE STELLE DELLA SETTIMANA

Jonas Omlin (FC Basilea)

A volte viene da pensare, con tutto il rispetto, che Jonas Omlin sia l’unico giocatore del Basilea che – nonostante sia arrivato solo quest’anno – fa ricordare a tutti noi quanto forte questa squadra era fino al termine della stagione 2016-17…

Il Basilea a Lucerna non ha fornito una controprestazione. Di fatto, ha mostrato i suoi attuali pregi, difetti e, soprattutto, limiti. Questo tuttavia non vale per Jonas Omlin, il quale ha fornito una prestazione davvero di altissimo livello!

L’ex giocatore proprio del Lucerna, ha fatto vivere un inferno ai suoi vecchi tifosi. Specialmente nel secondo tempo infatti, ha sfoderato alcuni interventi di altissima classe che hanno permesso al Basilea di stare in partita quando il risultato era di 1-0 in favore dei padroni di casa. E di fatto, i suoi interventi, hanno permesso ai Rossoblù di arrivare al 95° sotto di una sola rete per poi segnare il gol del pareggio con Eray Cömert!

Miroslav Kovilo (FC Lugano)

Il Lugano ha fornito una prestazione davvero degna di nota a Berna contro lo Young Boys. La truppa di Celestini, si è presentata in casa della capolista senza alcun timore reverenziale ed ha tenuto testa allo schiacciasassi della Super League per la maggior parte del tempo.

L’allenatore evidentemente ha preparato la partita alla perfezione in termini tattici. Ed ha pure azzeccato la scelta del difensore centrale… ossia, Miroslav Covilo. Colui che, principalmente, difensore centrale non lo è.

Fabio tuttavia ci ha visto giusto. Perché Miroslav Covilo ha fornito una prestazione quasi perfetta! È stato molto solido, ha guidato il reparto alla grande e si è dimostrato anche pure abile a gestire le ripartenze.

Insomma, una bella scoperta. Chissà che non possa venir riproposta…

Max Veloso (Neuchâtel Xamax FCS)

Il Neuchâtel Xamax ancora una volta è andato così vicino – eppure così lontano – alla vittoria. Questa volta, ha conquistato l’ennesimo pareggio (il 4° nelle ultime 7 paritte) contro lo Zurigo.

La prestazione comunque nell’insieme, è stata positiva. E tra i grandi protagonisti c’è stato certamente Max Veloso, centrocampista Svizzero alla sua quarta stagione con la squadra Neocastellana!

Ha segnato i suoi primi due gol stagionali che avevano portato lo Xamax sul 2-0. Inoltre, ha pure servito a Charles André Doudin il pallone del temporaneo 3-2! Peccato, per la neo-promossa, che questo non sia bastato per ottenere i 3 punti. Tuttavia, Michel Decastel potrebbe aver trovato qualcuno che possa buttare la palla in rete regolarmente assieme a Raphaël Nuzzolo.

LA MENZIONE SPECIALE

Miralem Sulejmani (BSC Young Boys)

Certe situazioni non nascono mai per caso… Certi gicatori non segnano quasi mai per caso…

Prendiamo il caso di Miralem Sulejmani. Lo Young Boys stava faticando non poco per scardinare la difesa del Lugano. Fino al minuto 83 quando, Miralem Sulejmani, ha segnato il gol vittoria su punizione. Una punizione calciata da un punto molto simile a quello dove, durante il primo tempo, Alexander Gerndt aveva calciato una punizione. Ma la punizione dello Svedese del Lugano era andata a finire sull’esterno della rete…

Come detto, certe situazioni non sono casuali. E quando sono i giocatori di classe a fare la differenza, non è quasi mai un caso.

LA DELUSIONE

FC San Gallo

Diciamo la verità, se il San Gallo avesse vinto, sarebbe stata la nostra squadra TOP. Ma…

Ci risiamo caro San Gallo… ancora una volta fai prendere rabbia ai tuoi tifosi. E, detto francamente, pure a noi 🙂

Ancora una volta hai fornito una prestazione nell’insieme di ottimo livello. Ma ancora una volta, lo hai fatto solamente per un tempo. E come troppo spesso è accaduto in stagione, non è bastato per ottenere i 3 punti. Anche perché purtroppo – specie dopo l’infortunio di Cedric Itten – la conversione dei tiri in gol è deficitaria.

La realtà è che, a nostro parere, per prestazioni offerte il San Gallo attualmente potrebbe essere tranquillamente al secondo posto in classifica con il Basilea. Oppure pure davanti… Ma la realtà è che la squadra diretta da Peter Zeidler sta gettando al vento troppe occasioni.

Ed è un peccato. Perché questa squadra a nostro parere ha grandissimo potenziale!

Certo, manca un attaccante che rimpiazzi in tutto e per tutto Cedric Itten… e mica è poco. Ma siccome per l’ennesima volta il San Gallo ha giocato alla grande solamente per metà partita, è la nostra delusione settimanale.

Advertisement