Advertisement

La prima pausa internazionale è probabilmente il primo momento durante il quale ci si può fare una prima idea su come si stanno comportanto le squadre. Vi presentiamo pertanto le nostre analisi delle 12 squadre di National League.

Oggi è il turno del…

LOSANNA HC

“Inizio da incubo… poi la svolta!”

C’erano immense aspettative attorno al Losanna alla vigilia di questa stagione. La squadra è cambiata parecchio ed il club ha investito parecchio per rinforzare la squadra… senza dimenticare che c’era una voglia matta di vendicare la scorsa terribile stagione senza playoffs.

Ebbene, che dire… falsa partenza. Il nuovo Losanna di Ville Peltonen, sembrava tanto simile a quello della scorsa stagione. Tanta buona volontà, tanta foga, fin troppa frenesia… Ma altrettanta imprecisione, ed altrettanta mancanza di fiducia nei propri mezzi.

Advertisement

Fino a che, è arrivata la svolta. Ossia, la partita vinta per 4-1 contro il Friborgo Gottéron!

Da quel momento in poi infatti, i Vodesi si sono improvvisamente mostrati più tranquilli. Più calmi. E soprattutto, più vincenti. Magari meno arrembanti e meno offensivi, ma decisamente più squadra. Con la S maiuscola.

Sta di fatto che i Leoni Vodesi in sole 18 partite hanno già vissuto due stagioni in una… Una prima parte disastrosa in termini di risultati. Una seconda parte eccellente. A dimostrazione, ancora una volta, come tutto può cambiare da un momento all’altro. Senza necessariamente licenziare un allenatore…

Ed ora che succederà? Solo il tempo ce lo dirà. Ma forse, questa volta, il Losanna ha davvero svoltato.

COSA HA FUNZIONATO

Il carattere

Ragazzi, non si può svoltare una stagione dopo 7 sconfitte in 8 partite se i giocatori non hanno carattere. Il Losanna ha saputo rialzarsi ed uscire da una situazione complicata. E siamo certi che questa esperienza servirà moltissimo in futuro… sia dentro che fuori dal ghiaccio. L’importante non è non cadere mai. L’importante è dimostrare di potersi rialzare. Perché quando ci si rialza, generalmente se ne esce davvero più forti. E pure realisti! Il Losanna aveva cambiato molto in estate e c’era pure un nuovo allenatore. Era forse impensabile che tutto andasse bene sin da subìto. Ma ora poco importa… di fatto, è come se inizia una nuova stagione dopo la pausa. Una stagione da affrontare con molte più certezze.

Il power-play

Il Losanna ha tantissima qualità tra i giocatori. Non sorprende pertanto che il loro power-play sia uno dei più efficienti della National League. I Leoni Vodesi riescono quasi sempre a rendersi pericolosi durante le situazioni di superiorità numerica… i giocatori fanno girare bene il disco e riescono a far partire conclusioni pericolose. Certo, si potrebbe dire che con Junland tutto è più semplice. Ma la realtà è che tutta la squadra gioca bene in power-play.

Il gioco offensivo

Il Losanna riesce praticamente in ogni partita a crearsi infinite occasioni da rete. Alcune nitide… alcune meno nitide… ma il fatto è, che i Leoni Vodesi di certo hanno sufficiente qualità per proporre un hockey offensivo e pure accattivante. Inoltre, sono migliorati parecchio nelle ultime giornate (indipendentemente dai risultati). Prima infatti, la squadra attaccava in maniera troppo frenetica. Ora invece, il numero di tiri è inferiore ma la qualità ben migliore. Di certo a Losanna, segnare gol non è – e non sarà – un problema.

COSA NON HA FUNZIONATO

L’inizio di campionato

Il Losanna ha conquistato 10 punti nelle prime 11 partite… troppo poco. Punti persi che, si spera, non verranno rimpianti più avanti nella stagione. Non si può dire che il Losanna inizialmente non si impegnava. Anzi, forse si impegnava sin troppo e voleva strafare. Ma la realtà è che nelle prime 10 partite di campionato i Leoni Vodesi sono stati una squadra schizofrenica ed incapace di gestire le situazioni con sangue freddo.

La profondità della rosa

La rosa del Losanna non è molto profonda e questo è un problema. Con il tempo, il sistema di gioco voluto da Ville Peltonen sarà sempre più efficace… ed a quel punto, qualche assenza può non pesare più di tanto in quanto la squadra potrà far leva sulle certezze dovute al sistema di gioco stesso. Ma per il momento, ogni assenza rischia di pesare come un macigno.

La fase difensiva

Il Losanna crea moltissimo… lo abbiamo sottolineato. Allo stesso tempo tuttavia, concede ogni partita troppe occasioni da rete agli avversari. Tante delle quali, sono nitide occasioni da rete che fanno fare gli straordinari ai portieri. Vero che il Losanna è una squadra costruita con una mentalità prevalentemente offensiva. Però un certo equilibrio non guasterebbe.

IL GIOCATORE PIÙ IN FORMA

Jonas Junland

Jonas Junland è probabilmente il difensore offensivo più devastante del campionato ed è in grandissima forma! Il suo contributo è impressionante praticamente in ogni partita. I suoi passaggi sono al bacio ed è capace di dirigere la difesa da vero leader. Sarà tuttavia da verificare se il suo apporto potrà essere altrettanto devastante nei playoffs…

LA SORPRESA

Robin Leone

Robin Leone è arrivato dal Kloten un po’ nell’indifferenza generale… ci ha messo qualche partita per abituarsi alla realtà Vodese. Ma, ultimamente, ha disputato delle partite di ottimo livello. Si è conquistato la fiducia di Ville Peltonen, il quale nelle ultime partite lo ha schierato in linea con Jeffrey e Vermin… mica poco!

STATISTICHE

Gol Segnati & Gol Subìti (rispetto alla media di NL)

Il Losanna segna di più rispetto alla media di National League ma allo stesso tempo subìsce anche di più. Tutte le statistiche dei Vodesi tuttavia, vanno prese con le pinze. Prendiamo i gol fatti e subìti per esempio… Durante le prime 11 partite, avevano segnato 2.0 gol in media e ne avevano subìti 2.7… nelle ultime 7 partite invece, hanno segnato 3.6 gol in media e ne hanno subìti solamente 2.0.

Andiamo a vedere come sono state distribuite queste reti sull’arco della partita.

Gol Segnati & Gol Subìti per 10’

Il Losanna segna di più con l’andare della partita e questo ci suggerisce che la forma fisica dei giocatori è buona. Allo stesso tempo tuttavia, sono davvero troppe le reti subìte negli ultimi 10 minuti di gioco, il che ci suggerisce che la squadra si distrae e perde la concentrazione. Questo è un fattore da monitorare.

Tiri in Porta & Tiri Subìti in Porta

Il Losanna tira molto di più rispetto alla media della National League ma allo stesso tempo subìsce anche troppi tiri in porta. Ultimamente la squadra tira meno ma è più precisa… ma continua a concedere troppe occasioni agli avversari. Questo è qualcosa da migliorare.

Andiamo a vedere come sono stati distribuiti i tiri sull’arco dei tre periodi di gioco.

Tiri in Porta & Tiri Subìti in Porta per periodo di gioco

Il Losanna ha un picco di tiri in porta nel periodo centrale… mentre nel primo e terzo periodo sono di più i tiri subìti. Questa è una tendenza che non è cambiata nemmeno nell’ultimo periodo durante il quale la squadra ha ottenuto ottimi risultati.

Percentuale Realizzativa & Percentuale Parate

Percentuale Realizzativa

Il Losanna ha una percentuale realizzativa leggermente inferiore alla media della National League. Di fatto, solamente Ginevra Servette (7.9%), ZSC Lions (7.2%), Davos (6.5%) e Rapperswil (4.6%) hanno fatto registrare una percentuale realizzativa inferiore. Se pensiamo al potenziale dei Vodesi, è lecito attendersi un miglioramento. Miglioramento che, tra l’altro, c’è già stato nel recente passato.

Percentuale Parate

La percentuale di parate del Losanna complessiva è leggermente superiore alla media. Entrambi i portieri – Zurkirchen (92.8%) e Boltshauser (93.9%) – hanno buone percentuali. Ma ultimamente Peltonen ha dato più fiducia a Boltshauser… e quest’ultimo, lo ha ripagato con prestazioni davvero eccezionali!

Power-Play & Penalty-Killing

Power-Play

Come abbiamo già sottolineato in precedenza, il Losanna ha un ottimo power-play. Non perfetto, ma ottimo. Di fatto, il power-play dei Vodesi è il secondo più efficace della National League. Solamente l’Ambrì-Piotta (23.7%) ha fatto meglio.

Penalty-Killing

Non si può dire invece lo stesso delle situazioni di inferiorità numerica… Il Losanna infatti, ha il terzo peggior box-play della lega. Solamente Friborgo Gottéron (76.1%) e Ginevra Servette (72.7%) hanno fatto peggio. Del resto, il rendimento del Losanna in inferiorità numerica non è una sorpresa visto che tutta la fase difensiva deve migliorare.

CORSI Index & PDO

CORSI Index (PP, PK, Inclusi)

Il Losanna ha fatto registrare un possesso del disco inferiore al 50.0%… e questo non è propiamente un dato positivo.

PDO

Il PDO per contro, è vicino al 100… pertanto, si può affermare che i Vodesi stanno ottenendo quanto meritatno.

IL FUTURO…

Il Losanna ha iniziato malissimo ma si è rialzato con le sue forze, ossia senza cambiare allenatore. E per questo, il club intero merita un grande applauso perché in altre circostanze avrebbe agito in maniera più impulsiva.

Che la lezione della scorsa stagione sia servita?

Ora si può tranquillamente affermare che per i Leoni Vodesi inizia un altro campionato.

Hanno tutto per disputare una stagione ad altissimi livelli. Hanno i giocatori giusti al posto giusto, hanno un allenatore ambizioso, ed un club che dopo la lezione della scorsa stagione avrà quasi certamente capito quali errori non commettere.

Poi certo, quando inizieranno i playoffs – il Losanna dovrebbe farcela a qualificarsi – tutto cambierà. E solo in quel momento, si capirà se davvero i Vodesi sono già pronti per fare il passo successivo. Ossia, il passo per diventare davvero una squadra vincente.

Potrebbe non essere questa la volta buona. O forse sì. Di certo, il Losanna è un’outsider da tenere d’occhio.

Ma se non quest’anno, in un futuro prossimo questa squadra riuscirà a lottare per il titolo. Anche grazie alle esperienze che sta accumulando in questa stagione.

Buona fortuna, Losanna!

Advertisement