Ragazzi, era difficile scegliere questa settimana… nessuna squadra ha realmente convinto.

Ma vediamo quali sono i nostri TOP & FLOP della settimana!


LA SQUADRA DELLA SETTIMANA

Lo Young Boys ottiene la sua quinta vittoria in cinque partite ed allunga in vetta. Le più dirette inseguitrici, Basilea e Zurigo, hanno pure fatto un favore alla truppa di Gerardo Seoane… hanno pareggiato, e gli hanno permesso di portare a 7 i punti di vantaggio.

Favori di cui i Campioni in carica certamente non hanno bisogno…

Lo Young Boys infatti, pur non brillando particolarmente per parte di gara, ha battuto anche il Neuchâtel Xamax. Quello che piuttosto ha impressionato è stato il modo… la neo-promossa si è dimostrata una brutta gatta da pelare. Forse anche inaspettatamente. Ma i Gialloneri sono riusciti sempre a mantenere la calma e gli è bastato accelerare nei momenti chiave della partita per fare la differenza.

Questi sono segnali che indicano chi sia davvero una grande squadra. Quella che non necessita di essere sempre al 100% per riuscire ad ottenere il massimo dalle partite.

Forse era lecito attendersi qualche patema d’animo in meno contro lo Xamax. Ma nel mezzo del doppio incontro contro la Dinamo Zagabria, va benissimo così. Anzi, i risultati di questo week end sono una bella sberla per chiunque cerchi di inseguire…

Per capire lo stradominio di questa squadra, basta pensare che tra lo Young Boys primo e la coppia Basilea-Zurigo secondi ci sono 7 punti. Mentre tra la coppia Zurigo-Basilea e l’ultimo classificato Neuchâtel Xamax ci sono 4 punti… Insomma, il campionato è lungo però… Complimenti YB!

LE TRE STELLE DELLA SETTIMANA

Umaru Bangura (FC Zurigo)

Umaru Bangura era infortunato ed ha pertanto fatto il suo esordio stagionale solamente questa Domenica nel contesto della partita contro il Basilea. Bene, molto bene per lo Zurigo. Perché la sua prestazione è stata davvero di ottimo livello.

Lo Zurigo fino ad ora aveva sempre subìto almeno 5 tiri in porta a partita. Questa Domenica contro i Rossoblù ne hanno subìti solamente 3. Non crediamo sia un caso.

Il 30enne difensore centrale, arrivato a Zurigo nel 2016 stagione di Challenge League, è un valore aggiunto per questa squadra.

Mustafa Sejmenovic (Neuchâtel Xamax FCS)

Il Neuchâtel Xamax ha perso 5-2 contro lo Young Boys. Una disfatta, si potrebbe immediatamente pensare. Ed invece no… la neo-promossa, pur con tutti i limiti del caso, si  è dimostrata una brutta gatta da pelare.

Ed inoltre ha potuto contare su una specie di “Re Mida”. Alias, Mustafa Sejmenovic!

Il difensore 32enne, che in carriera aveva giocato solamente 5 partite in Super League nel 2005-06 con la maglia dell’Yverdon, ha vissuto la sua personale serata magica. Ogni pallone che ha toccato è finito in porta… peccato per il Neuchâtel che non è bastato per il successo. Ma lui merita una menzione!

Nabil Bahoui (Grasshopper Club Zurigo)

Il Grasshopper ha ottenuto la sua prima vittoria stagionale battendo il Sion per 2-1. Finalmente, per le Cavallette un piccolo sospiro di sollievo.

Il mattatore della serata, autore di entrambe le reti, è stato Nabil Bahoui.

Ehi, parliamoci chiaro… La prestazione di Nabil Bahoui non è stata eccellente. Di fatto, lo si è visto poco durante la partita. Quelle due volte che si è visto tuttavia, ha buttato due palloni in rete che sono risultati cruciali per il successo della squadra. Insomma, di certo i tifosi del Grasshopper lo possono perdonare se poi ogni volta mette a segno due reti…! Uomo decisivo, che ha già raggiunto quota 3 reti in stagione.

LA MENZIONE SPECIALE

Michel Aebischer (BSC Young Boys)

In una squadra come lo Young Boys trovare spazio è difficile per un giocatore. Anche per un talento come il 21enne Michel Aebischer. Non per niente, Sabato sera è stata la sua prima presenza da titolare in stagione.

Lui tuttavia, ha lasciato immediatamente il segno!

Scalpita. E si vede. Sin dall’inizio è tra i più pimpanti. Inoltre, ogni pallone che ha toccato si è rivelato essere pericoloso per il Neuchâtel. Ha pure segnato un gol ed ha servito l’assist a Ngamaleu per il gol del 2-1. Insomma, la profondità dello Young Boys è impressionante.

LA DELUSIONE

FC San Gallo

Il Lucerna è la bestia nera del San Gallo. Non per niente – inclusa questa Domenica – gli Svizzero Orientali non vincono contro gli Svizzero Centrali ormai da otto scontri diretti. Durante i quali hanno ottenuto solamente 1 pareggio.

Ci può quindi stare. Una volta la bestia nera era il Vaduz (ora, fortunatamente per il San Gallo, in Challenge League) ed ora sembra essere il Lucerna.

Quello che però ci ha deluso è stato l’atteggiamento della squadra. Nel primo tempo sono stati perfino migliori degli avversari. Ma nel secondo tempo sono scomparsi letteralmente. Inoltre, cosa preoccupante, il San Gallo è mancato completamente in creatività. Non hanno tirato nemmeno una volta nello specchio della porta… e non è un caso. Dato che quasi tutte le occasioni sono nate da tiri dalla distanza.

Insomma, giornata negativa. Da ricordare per migliorare in un futuro prossimo. Forza, San Gallo!

Advertisement