Due sconfitte contro le grandi… ma la Svizzera è ancora meritatamente padrona del suo destino!

0
62

Le partite contro Russia e Svezia potevano essere considerate una sorta di “prova del nove” per la Svizzera. Per capire se davvero i Rossocrociati si stanno avvicinando alle “grandi” dell’hockey mondiale.

Ebbene, si stanno avvicinando oppure no? Ni… O meglio. Durante queste due partite si è capito come le “grandi” sono ancora ad un livello irraggiungibile a breve termine. Ma allo stesso tempo le due prestazioni ci hanno fatto capire che la Svizzera continua a fare progressi.

SVIZZERA vs RUSSIA

È vero, la Svizzera ha perso. È vero, la Russia ha colpito tre volte i pali nei primi minuti di partita. Ma poi i boys di Fischer hanno tenuto testa in tutto e per tutto alla Sbronaja!

Ovviamente i Russi a tratti, e specialmente per alcune individualità, si sono dimostrati di un altro pianeta. Ma nell’insieme la Svizzera ha fornito una prestazione davvero convincente. Spaventando, e non poco, gli avversari nel finale. Un punto, o fors’anche di più, non sarebbe certo stato rubato.

SVIZZERA vs SVEZIA

Non giriamoci tanto intorno. Per buona parte della partita, la Svizzera non ha visto il disco. La Svezia si è dimostrata squadra fuori portata. Poi però, specie nel terzo periodo, i Rossocrociati sono tornati a farsi vivi ed hanno dimostrato tantissimo carattere!

A nostro parere inizialmente i boys di Fischer hanno pagato a caro prezzo – specialmente mentale – lo sforzo profuso la sera precedente contro la Russia. E non sono bastati gli innesti di Roman Josi e Kevin Fiala per riuscire ad avere la meglio sulla Nazionale delle Tre Corone.

Vediamo qual’è un punto positivo, ed uno negativo, dopo queste due partite contro Russia e Svezia. Ovviamente a nostra modesta opinione.

POSITIVO

L’ATTITUDINE

La Svizzera he messo in mostra anche contro le due “grandi squadre” un’ottima attitudine. Rispetto alle precedenti partite ha magari faticato di più a gestire la pressione avversaria in entrata dei periodi di gioco… ma i giocatori hanno dimostrato tantissimo carattere.

Dapprima tenendo testa per praticamente tutta la partita contro la Russia. Ed in seguito, rientrando in partita quando la situazione pareva disperata contro la Svezia.

I boys di Fischer hanno dimostrato di saper giocare (e pure bene!) a hockey. Hanno dimostrato di avere qualità individuali di tutto rispetto. Hanno dimostrato di non mollare mai. Ma soprattutto…

L’attitudine messa in mostra è un qualcosa che promette davvero bene per il futuro. Ci piace molto questa squadra!

NEGATIVO

IL FATTORE MENTALE

Come detto in precedenza, a nostro parere la Svizzera contro la Svezia ha pagato – a livello mentale soprattutto – lo sforzo della sera precedente contro la Russia. Sotto questo punto di vista, la Svizzera non sembra ancora pronta a reggere il livello delle migliori Nazionali al mondo.

La stanchezza è inevitabile. Quando si giocano 7 partite in una decina di giorni, sfidiamo chiunque ad essere sempre al 100%.

Ma forse quello che ancora manca ai Rossocrociati, è la gestione “mentale” della fatica e degli impegni ravvicinati. E la capacità di trovare sufficienti risorse quando non si è al meglio.

Queste sono tuttavia le qualità delle “grandi squadre”…

IL FATTORE CHE NON SI PUÒ CONTROLLARE

LA FORZA DEGLI AVVERSARI

Possiamo dire tutto quello che vogliamo. Ma il livello degli avversari è davvero altissimo. Al momento attuale noi siamo sempre della stessa opinione: la Svizzera può avvicinarsi alle “grandi squadre”. Ma non può ancora competere allo stesso livello.

Queste due partite ci hanno dimostrato ancora una volta che gli exploit sono possibili grazie alla grandissima crescita dei Rossocrociati. Ma ci hanno altresì dimostrato che le “grandi squadre” sono ancora purtroppo inavvicinabili. Quanto meno, sono inavvicinabili in maniera costante.

Poi certo, questa è solo la nostra opinione.

STATISTICHE CAMPIONATI DEL MONDO

Vediamo alcune statistiche relative al mondiale fino ad ora.

E ADESSO?

E adesso la Svizzera deve semplicemente battere la Francia. Niente di più semplice e di complicato allo stesso tempo.

E sarà a nostro parere una “prova del nove” ancora più tosta. E significativa. Non tanto per capire se la Svizzera sta raggiungendo il livello delle “grandi”. Quanto piuttosto per dimostrare di essere davvero più forti delle così dette “piccole”.

La Russia ha onorato il suo impegno ed ha battuto la Slovacchia, pertanto la Svizzera ha il destino nelle sue mani. Una vittoria, e si vola ai quarti di finale.

Con tutto il rispetto, appare infatti impensabile che la Slovacchia perderà contro la già retrocessa Bielorussia.

Auguri per l’importantissima partita.

E sempre Forza Svizzera!