FC LUCERNA – Alla ricerca di tranquillità…

0
827

Finalmente torna la Super League!

Il prossimo fine settimana, le 10 squadre torneranno ad affrontarsi ed a battagliare in una seconda parte di stagione che si preannuncia appassionante.

Vediamo quanto successo nella prima parte di campionato e cerchiamo di dare una piccola occhiata al futuro. Ossia di quello che ci si può aspettare da quì alla fine della stagione.

FC LUCERNA

RINFRESCHIAMOCI LA MEMORIA…

Il Lucerna è attualmente al penultimo posto della classifica. I punti di vantaggio sul Sion, attuale fanalino di coda, sono solamente 3. D’altra parte, visto l’equilibrio che regna quest’anno in Super League, il 3° posto attualmente occupato dallo Zurigo è solo a 8 punti.

Gli Svizzero Centrali avevano iniziato il campionato in maniera discreta. Magari erano poco spettacolari, ma nel primo turno erano riusciti a mettere in difficoltà più di un avversario. Poi però, è subentrata la confusione… Confusione che ha generato insicurezze ed incertezze. E la squadra ha iniziato il suo declino. Sul finire, prima della pausa invernale, un guizzo d’orgoglio.

ANDAMENTO CLASSIFICA

Il Lucerna, dopo una prima parte di campionato passata a metà classifica, è crollato ed ha pure passato due giornate quale fanalino di coda della Super League.

ALCUNE STATISTICHE…

Vediamo alcune statistiche della prima parte di stagione, confrontandole con la media della Super League.

TIRI & TIRI SUBÌTI

TIRI

Questi grafici sono piuttosto chiari. È vero, non sempre la squadra che tira di più vince. Tuttavia il Lucerna tira meno rispetto alla media delle squadre di Super League. Tira meno in porta e per finire ha pure una percentuale realizzativa leggermente inferiore.

I numeri non dicono mai tutto, ma aiutano a capire…

TIRI SUBÌTI

In termini di tiri subìti e tiri subìti in porta, le cose non vanno meglio. Il Lucerna ha subito leggermente di più rispetto alla media delle squadre di Super League. Stesso dicasi per la percentuale di parate, che è leggermente sotto la media.

INDICE CORSI & POSSESSO PALLA

L’indice CORSI rappresenta quanto una squadra è “dominante”. È un indice che tiene in considerazione tutti i tiri, tiri in porta, tiri mancati e tiri bloccati.

Una percentuale superiore al 50% significa che la squadra è più “dominante”, e viceversa.

Il Lucerna ha un indice CORSI inferiore al 50.0%. Il possesso palla medio invece è superiore al 50.0%. Gli Svizzero Centrali hanno faticato ad essere dominanti nei confronti dei loro avversari nonostante il possesso palla relativamente alto (il 3° più alto della Super League). In altre parole, come a volte accade nel calcio, si tratta di possesso palla improduttivo.

IL FUTURO

Cerchiamo ora di dare uno sguardo al futuro e vediamo cosa possiamo aspettarci dal Lucerna. Iniziamo con il parlare del mercato…

IL MERCATO

Dati Swiss Football League

(Il mercato è ancora aperto. Queste sono invece i trasferimenti ad oggi)


ARRIVI: Gerardo Seoane (Coach / U21), Michael Silberbauer (assistant), Lazar Cirkovic (Partizan/SRB), Valeriane Gvilia (Borisov/BLS)

PARTENZE: Markus Babbel (Coach), Patrick Rahmen (assistant), Reto Ziegler (Dallas/USA)


Nella confusione generale, Markus Babbel ed il Lucerna si sono separati. Lo avrebbero fatto comunque in estate, ma certe dichiarazioni hanno accelerato il divorzio.

Inutile quindi sottolineare come il compito più importante sia stato quello di trovare un allenatore. Ed allora ecco che sotto contratto è stato messo Gerardo Seoane, in passato già ex giocatore proprio degli Svizzeri Centrali. Gerardo, era l’allenatore dell’U21 del Lucerna.

Gli unici movimenti in entrata invece, riguardano Lazar Cirkovic e Valeriane Gvilia.

Lazar Cirkovic è un difensore alto e potenzialmente solido. Dovrà dimostrare il suo valore in Svizzera dopo aver passato alcuni anni al Partizan (Serbia).

Valeriane Gvilia invece è un Nazionale Georgiano arrivato dal Bate Borisov. Potenzialmente potrebbe essere davvero un giocatore interessante. È un centrocampista con spiccate doti offensive ed è un giocatore che ha qualità che mancavano nella rosa del Lucerna. Tuttavia non gioca dallo scorso mese di Settembre, pertanto necessiterà probabilmente di un po’ di tempo.

Infine c’è da segnalare la partenza di Reto Ziegler. È arrivato a stagione in corso e non mancherà molto. Anche se la sua esperienza, sul lungo andare, avrebbe anche potuto far comodo.

COSA DEVE CONTINUARE A FUNZIONARE BENE…

Non sono molte le cose che sono funzionate bene nella prima parte del campionato. Del resto, la classifica non mente.

Tuttavia alcune prestazioni sono state interessanti. In particolare le due partite contro il San Gallo. Il problema però è che praticamente mai, ad una prestazione positiva ne è seguita un’altra altrettanto positiva.

Infine, da tener conto di una delle note più liete della prima parte di stagione. Ossia il rendimento di Shkelqim Demhasaj.

COSA DEVE MIGLIORARE…

Un po’ tutto deve migliorare. A partire dalla solidità difensiva, che si è intravista solamente a sprazzi e che può rivelarsi il fattore decisivo per salvare il posto in Super League.

Inoltre la squadra deve trovare serenità. Troppo spesso infatti, la sensazione dall’esterno è stata che il club non fosse sufficientemente sereno. E questo, volente o nolente, si riflette poi anche sulle prestazioni.

E soprattutto, si riflette sulla continuità di esse.

DOVE PUÒ ARRIVARE IL FC LUCERNA…

Il cambio di allenatore rende difficile capire dove potrà davvero arrivare il Lucerna.

Gli Svizzero Centrali di certo hanno sufficiente qualità nel reparto avanzato. Ed a patto di riuscire a lavorare con maggior tranquillità, i gol non dovrebbero essere un problema. Del resto, giocatori come Tomi Juric e Shkelqim Demhasaj, con il supporto di Francisco Rodriguez (e potenzialmente il nuovo arrivo Valeriane Gvilia) possono garantire i gol salvezza.

Resta tuttavia obbligatorio riuscire a trovare maggior continuità a stabilità in fase difensiva.

Il Lucerna può certamente salvarsi. Magari inoltre, con l’entusiasmo del nuovo allenatore puntare a raggiungere la salvezza con un certo anticipo. Il che, con Seoane in panchina, vorrebbe dire riuscire a dare l’opportunità a giovani giocatori di mettersi in mostra per la prossima stagione.

Ma più di così, per quest’anno, crediamo sia davvero difficile. Anzi, meglio cercare di stare lontano dalle serie negative… Perché mai come questa stagione, la lotta per la salvezza rischia di essere una vera e propria lotteria.

Buona fortuna per la seconda parte di stagione, Lucerna!

Advertisement