HC AMBRÌ-PIOTTA – Presentazione stagione 2017-18!

0
610

L’Ambrì-Piotta è una delle squadre che desta la maggior curiosità.

Dopo stagioni passate a cercare di sopravvivere tramite l’esperienza di vecchie glorie, la società ha effettuato un deciso ed intrigante cambio di rotta. Si è deciso di tornare alle origini, ossia puntando sui giovani e dando un’anima più locale alla squadra. Un cambiamento che, fino ad ora, ha già dato i suoi frutti.

Non tanto per i risultati, dato che il campionato non è ancora iniziato. Quanto piuttosto perché, dopo le ultime deludenti stagioni, l’Ambrì-Piotta ha già raggiunto l’obiettivo di far tornare l’entusiasmo tra i suoi tifosi. Non era scontato, ed è una componente fondamentale per una piazza come Ambrì.

Il pubblico, in larga parte ha appoggiato le decisioni estive prese dalla società. E non vede l’ora di buttarsi in questa nuova avventura!

L’OBIETTIVO

Stabilizzarsi e crescere è la priorità assoluta, senza assilli di classifica.

Il sogno playoffs dovrà cercare di essere cullato il più a lungo possibile. Ma appunto di sogno deve trattarsi. E chissà che proprio in una stagione come questa, che viene vissuta senza eccessive pressioni, possa realizzarsi…

Sarà ad ogni modo fondamentale gettare le basi per il futuro, e mettere sempre in pista determinazione ed amore per la maglia. I tifosi vogliono questo. E sono questi i veri obiettivi stagionali dell’Ambrì-Piotta.

Nostra previsione: 8°-12°

I PUNTI FORTI

L’entusiasmo

Nonostante le stagioni deludenti, ad Ambrì si riparte con rinnovato entusiasmo. Ci sono diversi giovani che scalpitano per prendersi la scena in LNA, altri giocatori esperti che hanno una grande voglia di rivalsa, ed infine, alcuni nuovi giocatori tutti da scoprire che vogliono mostrare il loro valore.

Allenatore-DS. Luca Cereda e Paolo Duca

Da loro parte la rivoluzione dell’Ambrì-Piotta. Luca Cereda è alla sua prima esperienza nella massima categoria. Ha già dimostrato la scorsa stagione con i Ticino Rockets di essere un ottimo allenatore e questo per lui sarà un test importante. Paolo Duca ha invece appeso i pattini al chiodo ed è alla sua prima esperienza dietro la scrivania. Dovrà dimostrare il suo valore ed acquisire esperienza. Entrambi però hanno una cosa in comune, ossia i colori biancoblù tatuati sulla pelle, ed è un’ottima base di partenza.

I PUNTI DEBOLI

La qualità

Inutile girarci intorno, a livello di qualità pura dei singoli giocatori, complessivamente l’Ambrì-Piotta paga pegno nei confronti della maggior parte di squadre di LNA. Quanto meno sulla carta. La squadra dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo e cercare di sopperire tramite l’organizzazione e la voglia di non mollare mai.

L’inesperienza

Da una parte tanto entusiasmo, ma dall’altra parte l’Ambrì-Piotta ed i suoi nuovi giovani elementi (incluso allenatore e DS) non avranno molto tempo per crescere. Sarà fondamentale riuscire a gestire le pressioni esterne, ed il supporto dei tifosi sarà imprescindibile.

IL MERCATO

I mezzi finanziari dell’Ambrì-Piotta sono limitati. Pertanto bisogna essere capaci a muoversi con scaltrezza, fantasia ed una buona dose coraggio.

Tutto sommato, sulla carta il mercato dell’Ambrì-Piotta si può considerare soddisfacente. In porta Benjamin Conz avrà la possibilità di rilanciare la sua carriera, e l’innesto in difesa di Nick Plastino può rivelarsi determinante. Il Canadese infatti è ottimo in power-play ed ha una mentalità vincente.

Davanti sono invece arrivati, tra gli altri, Jeff Taffe e Dominic Zwerger. Il primo è un vecchio volpone che ha girato il mondo intero, ed ha sempre lasciato buoni ricordi nelle piazze dove ha giocato. Mentre il giovanissimo Austriaco con licenza Svizzera, è stato soffiato a molte grandi squadre ed è potenzialmente uno dei giovani talenti più interessanti del campionato.

Non dimentichiamo poi Marco Müller, in provenienza dal Berna. Il 23enne attaccante, nelle categorie giovanili ha sempre fatto faville anche a livello di punti messi a referto. Lontano dalla Capitale, vorrà dimostrare tutto il suo valore in un ruolo da protagonista.

Infine, due parole su Dominik Kubalik. Il giovane Ceco è potenzialmente un grandissimo acquisto per il futuro. Ha firmato un triennale, ma la prossima stagione, a meno di infortuni nella rosa dell’Ambrì-Piotta, resterà in Repubblica Ceca.

IL GIOCATORE

Luca Cereda (Allenatore)

Scegliamo Luca Cereda quale uomo chiave. A lui l’arduo compito di dare il “la” a questo nuovo Ambrì-Piotta. Dovrà riuscire a far crescere i suoi boys, tenere sempre alta la concentrazione, a creare una squadra disposta al sacrificio, ed a trasmettere a tutti cosa significa giocare per l’Ambrì-Piotta.

LA POTENZIALE SORPRESA

Matt D’Agostini e Dominic Zwerger

Matt ha una stagione deludente da vendicare. Anche se non bisogna dimenticare che, nonostante gli infortuni, è sempre stato tra i giocatori con il più alto rapporto minuti giocati / punti. Tradotto: le qualità ci sono. Dominic invece, avrà bisogno di adattarsi all’hockey dei grandi. Ma potrebbe fare molti più punti di quanto ci si aspetta…

IL CALENDARIO

Spesso e volentieri, l’inizio della stagione è fondamentale. È proprio durante le prime partite che si gettano le basi della stagione, ed una squadra guadagna certezze e confidenza nei propri mezzi. Senza dimenticare che ritrovarsi a fine settembre a dover già inseguire un posto al sole, complica di molto i piani.

Ahi ahi, ci risiamo. Purtroppo l’Ambrì-Piotta, per il secondo anno consecutivo casca male. I Leventinesi non hanno certo ricevuto nessun regalo per l’80° anniversario in tal senso.

Pronti, partenza… e derby contro il Lugano in trasferta! Il giorno dopo, Davos in casa. La settimana successiva, Berna e Gottéron in trasferta. In altre parole, un incubo. 3 delle prime 4 partite, saranno contro squadre che lottano per il titolo.

Le avversarie vanno affrontate tutte, chiaro. E magari Emmerton e compagni conquisteranno subito punti. Ma un inizio più leggero, avrebbe dato qualche chance in più.

Buona fortuna per la stagione, Ambrì-Piotta!

LINK ROSA SQUADRA HC AMBRÌ-PIOTTA – ELITEPROSPECTS.COM

Advertisement