Il Berna ci ha provato… ma non si può sempre vincere. È il bello – o il brutto, fate voi – dello sport.

Gli Orsi avevano tutte le intenzioni di fare “tripletta” ma si sono dovute arrendere agli ZSC Lions allo stadio delle semi-finali al trmine di una serie appassionante e che poteva quasi essere considerata una finale anticipata.

Non si può dire che i boys di Jalonen hanno fallito la stagione. Sarebbe ingiusto e pure ingeneroso. Anche perché un’annata non si può giudicare unicamente dall’esito dei playoffs. E poi, concludere una stagione allo stadio delle semi-finali sarebbe un fallimento?!

A nostro parere sono sempre molti gli aspetti che vanno tenuti in considerazione. Il vincitore può essere uno solo ed evidentemente – piaccia o no – non può sempre essere lo stesso. Pertanto secondo noi, gli Orsi terminano comunque la stagione a testa alta.

C’è amaro in bocca, certo… è andata bene ma non benissimo. Servirà quale voglia per tornare la prossima stagione ancora più forti! Ma quest’anno quanto meno, il Berna si è rivelato essere più “umano”.

LA REGULAR SEASON

La stagione del Berna è iniziata con una netta vittoria per 6-1 contro il Friborgo Gottéron e si è conclusa con una sconfitta dopo i tempi supplementari a Zurigo per 3-2.

Nel mezzo… un inizio a spron battuto. Che gli ha permesso di passare praticamente tutta la Regular Season al primo posto della classifica. Specialmente tra Autunno ed Inverno, gli Orsi hanno infilato un filotto di 18 vittorie in 20 partite. Impressionante. Poi la squadra – sempre più salda al primo posto – è comprensibilmente calata leggermente. Ma non è mai stata realmente in crisi. Poi arrivò la pausa Olimpica ed infine…

I PLAYOFFS

SC BERNA vs GINEVRA SERVETTE HC 4-1

SC BERNA vs ZSC LIONS 2-4

Il Berna ha fatto meno fatica del previsto per eliminare il Ginevra Servette. Pur senza incantare infatti, gli Orsi si sono imposti per 4-1 nella serie. E poi la semi-finale spettacolare contro gli ZSC Lions. La squadra è parsa avere meno energia rispetto ai Lions ma se l’è giocata fino in fondo. È andata male, e la stagione si è così conclusa.

COS’HA FUNZIONATO

LA REGULAR SEASON

Indipendentemente dal rallentamento nel 2018, la Regular Season del Berna è stata spettacolare. I boys di Jalonen si sono dimostrati in tutto e per tutto la squadra migliore della National League ed hanno dominato il campionato. Ci sono stati alcuni fisiologici alti e bassi, certo. Ma difficile fare meglio di così.

IL RENDIMENTO CASALINGO

Il rendimento alla PostFinance Arena? 20 partite su 25 vinte in Regular Season e solamente 2 sconfitte da “0 punti” e dunque entro il 60° minuto di gioco. E ancora… 4 partite vinte su 6 nei playoffs. La “Tana degli Orsi” si è rivelata praticamente inespugnabile per chiunque. Ed i numeri parlano chiaro. Anche quelli relativi ai gol segnati e subìti. Tra Regular Season e playoffs, il Berna in casa ha segnato 116 gol e ne ha subiti 67… senza pietà!

IL GIOCO (parte 1)

Il gioco del Berna è molto – ma molto – efficace. Quando i giocatori sono in forma, il sistema di gioco impartito da Kari Jalonen è devastante per gli avversari. Di fatto, a tratti la squadra è riuscita a dominare letteralmente tutti i suoi avversari. Senza “se” e senza “ma”.

LA DIFESA

La difesa del Berna – incluso il portiere– è stata praticamente impenetrabile per tutta la stagione. I giocatori sapevano praticamente sempre cosa fare sul ghiaccio e rendevano la vita terribilmente difficile agli avversari. I quali, quando poi riuscivano ad avere un’occasione, dovevano vedersela con Leonardo Genoni…

LE SITUAZIONI SPECIALI

Miglior power-play in assoluto durante la Regular Season e terzo migliore nei playoffs. Secondo miglior box-play durante la Regular Season e migliore in assoluto durante i playoffs. Il Berna nelle situazioni speciali è riuscito praticamente sempre a fare la differenza!

COSA NON HA FUNZIONATO

LA PAUSA OLIMPICA

Con il senno di poi, il Berna ha pagato a caro prezzo la pausa Olimpica che poteva essere gestita diversamente. Magari evitanto di spingere tanto forte nella prima parte di Regular Season. La squadra per alcune settimane è stata decimata dalle convocazioni delle varie Nazionali. Ed i giocatori – al loro rientro – sono apparsi meno reattivi rispetto a prima della pausa.

IL GIOCO (parte 2)

Come detto, il gioco del Berna è dannatamente efficace. Ma… c’è un “ma”. A nostro parere mancavano le alternative. L’allenatore segue giustamente la sua strada, ma durante i playoffs è parso mancare un “piano b” che lasciasse maggiore libertà ai giocatori sul ghiaccio. Un “piano b” che avrebbe potuto cambiare le carte in tavola. Di fatto il gioco del Berna è sì, dannatamente efficace. Ma a patto che i giocatori sono nella loro miglior forma. E nei playoffs, non è stato il caso.

I PLAYOFFS

I playoffs del Berna non sono stati un fallimento. Però la squadra non ha raggiunto quello che era il suo obiettivo. Pertanto, non possiamo far altro che citare proprio i “playoffs” tra le cose che non hanno funzionato questa stagione. Però lo ripetiamo, la squadra è uscita a testa alta al termine di una sfida spettacolare!

STATISTICHE

Vediamo ora alcune statistiche di squadra. Le statistiche individuali dei giocatori verranno pubblicate al termine dei playoffs in corso.

GOL SEGNATI & SUBÌTI PER 10′

Il grafico ben mostra come il Berna sia stato dominante specialmente nei primi due periodi di gioco. E specialmente nella prima fase del periodo centrale. C’è stata una tendenza complessiva a subìre gol nei terzi conclusivi… Anche se va detto che, nella maggior parte dei casi, ora del terzo periodo gli Orsi avevano già sigillato la vittoria.

TIRI IN PORTA PER PERIODO DI GIOCO

Il Berna tendenzialmente ha sempre tirato più dei suoi avversari. La differenza è stata più sottile nei terzi conclusivi. Ma come abbiamo detto, spesso e volentieri la squadra aveva ormai già sigillato la vittoria. Poi certo, a volte è capitato che per l’eccessiva sicurezza gli Orsi si siano rilassati troppo… vi ricordate le rimonte subìte contro Lugano, Bienne e Langnau?

PERCENTUALE REALIZZATIVA & PERCENTUALE PARATE

Il Berna ha avuto una percentuale realizzativa stratosferica durante la Regular Season. La quale tuttavia, è peggiorata nei playoffs ed è scesa sotto il 10.0%.

Discorso opposto per quanto concerne la percentuale di parate. Era già ottima durante la Regular Season ed è ulteriormente migliorata durante i playoffs. Leonardo Genoni, anche se ha perso il confronto diretto con Lukas Flüeler in semi-finale, è stato un grande punto di forza della squadra.

POWER-PLAY & BOX-PLAY

Come già detto in precedenza, il Berna è stato strepitoso nelle situazioni speciali. Questo grafico lo dimostra chiaramente!

INDICE CORSI

Il Berna non sempre ha avuto un “possesso del disco” superiore a quello dei suoi avversari ma non è questa la prerogativa principale del gioco degli Orsi. Di fatto i giocatori hanno bloccato un numero altissimo di tiri – grazie anche ad un ottimo posizionamento – specialmente durante la Regular Season.

Nel caso degli Orsi, val la pena sottolineare come l’indice CORSI sia stato inferiore al 50%. Ma come invece l’indice FENWICK (che non tiene in considerazione i tiri bloccati) sia stato superiore.

IL NOSTRO VOTO ALLA STAGIONE

Scala: 2-6

5-

Una solida stagione per il Berna. Non eccellente ma comunque soddisfacente.

Ed il “quarto di punto” in meno è dovuto al fatto che la squadra, a nostro parere, non ha avuto un “piano b” per i momenti di difficoltà nei playoffs.

Vincere è complicato. Confermarsi lo è ancor di più. Vincere 3 campionati consecutivi invece, ti porta dritto dritto nella leggenda.

Il Berna non ce l’ha fatta. Ma non era semplice. E questa esperienza dovrà servire per la prossima stagione. Che vedrà gli Orsi presentarsi ai nastri di partenza, come al solito, tra i favoriti.

Come abbiamo già detto in precedenza, giudicare come “fallimentare” la stagione del Berna è ingiusto e pure scorretto. Non bisogna mai dimenticare che ci sono degli avversari pronti a farti lo scalpo non appena possibile… e quest’anno, purtroppo per gli Orsi, ci sono state squadre che sono state più preparate nel momento chiave della stagione.

Ci si rivede presto.

Buone vacanze, Berna!