Finalmente torna la Super League!

Il prossimo fine settimana, le 10 squadre torneranno ad affrontarsi ed a battagliare in una seconda parte di stagione che si preannuncia appassionante.

Vediamo quanto successo nella prima parte di campionato e cerchiamo di dare una piccola occhiata al futuro. Ossia di quello che ci si può aspettare da quì alla fine della stagione.

FC BASILEA

RINFRESCHIAMOCI LA MEMORIA…

Il Basilea è attualmente 2° in classifica ma nelle ultime giornate ha recuperato parecchio terreno allo Young Boys.

I cambiamenti della scorsa estate ci hanno messo un po’ di tempo prima di venire assimilati. Il Basilea inizialmente veniva addirittura criticato e “bocciato”. Esageratamente, a nostro avviso. Poi però, a partire dall’inizio del secondo turno, i boys di Wicky hanno iniziato a vincere. E non solo a vincere… Hanno fornito prestazioni davvero di ottimo livello!

ANDAMENTO CLASSIFICA

Il Basilea dalla 12ma giornata si è issato al secondo posto in classifica ed ha recuperato punti sulla capolista Young Boys.

ALCUNE STATISTICHE…

Vediamo alcune statistiche della prima parte di stagione, confrontandole con la media della Super League.

TIRI & TIRI SUBÌTI

TIRI

Il Basilea è una squadra dominante ed ha tirato molto di più rispetto alla media di Super League. Interessante notare come i Rossoblù abbiano avuto una percentuale di precisione di tiri del 43.6% che è in assoluto la più alta della lega. Significa non solo che il Basilea tira, ma che lo fa in maniera precisa e raramente in maniera casuale.

La percentuale realizzativa invece è “solo” del 32.5%, ossia è solamente la 5a della Super League.

TIRI SUBÌTI

Il Basilea è di gran lunga la squadra che concede meno tiri agli avversari. Basti pensare ai numeri subìti in porta, che sono 50. La seconda squadra che ne ha subìti meno è stato lo Young Boys con 73!

INDICE CORSI & POSSESSO PALLA

L’indice CORSI rappresenta quanto una squadra è “dominante”. È un indice che tiene in considerazione tutti i tiri, tiri in porta, tiri mancati e tiri bloccati.

Una percentuale superiore al 50% significa che la squadra è più “dominante”, e viceversa.

Il Basilea è la squadra che ha il possesso palla medio più alto della Super League. Ma soprattutto, impressiona l’indice CORSI! In altre parole, non solo i Rossoblù hanno tenuto tanto palla… ma il possesso palla non è stato fine a se stesso.

IL FUTURO

Cerchiamo ora di dare uno sguardo al futuro e vediamo cosa possiamo aspettarci. Iniziamo con i movimenti di mercato…

IL MERCATO


ARRIVI: Signori Antonio (Primeiro de Agosto/ANG), Samuele Campo (Lausanne), Fabian Frei (Mainz/GER), Léo Lacroix (Saint-Etienne/FRA), Noah Okafor (U21), Valentin Stocker (Hertha/GER)

PARTENZE: Manuel Akanji (Borussia Dortmund/GER), Alexander Fransson (Lausanne), Omar Gaber (Los Angeles/USA), Cedric Itten (St. Gallen), Dominik Schmid (Lausanne), Renato Steffen (Wolfsburg/GER)


COSA DEVE CONTINUARE A FUNZIONARE BENE…

Il gioco. Il Basilea propone un calcio davvero interessante, moderno, offensivo e vincente. Raphael Wicky è riuscito abilmente ad imporre il proprio credo ed i ragazzi lo hanno seguito.

Inoltre, il calcio offensivo proposto non toglie nulla alla difesa, che è in assoluto la migliore della Super League. Impressionante infatti notare coe i Rossoblù hanno subìto solamente 7 gol nelle 9 partite giocate in trasferta.

COSA DEVE MIGLIORARE…

Onestamente, non c’è moltissimo da migliorare se guardiamo al Basilea a partire dallo scorso autunno. Il “neo” più grosso fino ad ora è stato quello di non essere riusciti a battere nemmeno una volta lo Young Boys nei due scontri diretti.

Inoltre, volendo cercare il pelo nell’uovo, il Basilea dovrebbe essere più cattivo sotto porta. La percentuale realizzativa dei Rossblù è infatti la più bassa da alcune stagioni a questa parte. Del resto la squadra offre ora un calcio più bello ma anche più dispendioso. E questo lo si paga sotto porta…

DOVE PUÒ ARRIVARE IL BASILEA…

A vincere l’ennesimo titolo, ovviamente!

Il mercato dalle parti del St. Jakob Park ha portato tanti cambiamenti. Eppure a nostro avviso, nonostante le partenze di Akanji e Steffen, il Basilea ne è uscito rinforzato.

Il rientro di Samuel Campo da Losanna è una mossa molto intelligente. I ritorni di Fabian Frei e Valentin Stocker aggiungono alla squadra quantità e qualità. Ed infine, l’arrivo di Léo Lacroix, che tanto bene aveva fatto a Sion, porta solidità alla difesa.

Non dimentichiamo inoltre, che sono tutti elementi con un passato di successo in Super League. Ergo, non necessitano di periodi di adattamento.

Il Basilea propone un calcio davvero bello e moderno. Che ha pure avuto il merito di risvegliare l’entusiasmo dei tifosi, i quali nonostante le innumerevoli vittorie si stavano un po’ “stufando”.

Lo Young Boys quest’anno è dannatamente forte ed intende fare sul serio. Tuttavia i Rossoblù hanno intrinseca una mentalità vincente che può portarli a conquistare l’ennesimo titolo di Campione Svizzero. Un titolo che, a nostro parere, avrebbe maggior valore di tutti quelli vinti negli ultimi anni…

Sarebbe il più bello, il più importante ed il più significativo degli ultimi vinti!

Buona fortuna per la seconda parte di stagione, Basilea!