TOP

FC Sion

Vero che hanno tentato il suicidio nei secondi 45 minuti, ma il primo tempo del Sion è stato tra le cose più belle viste in questa stagione di Super League, e la vittoria assolutamente legittima.

Dall’arrivo di Ziedler i Vallesani non hanno sbagliato una partita, e la squadra sembra avere ancora parecchi margini di miglioramento, che da una parte stanno facendo tornare ad infiammare il Tourbillon, e dall’altra non può che far crescere i rimpianti per un inizio di stagione da dimenticare…

FLOP

FC San Gallo

Il San Gallo ha l’abilità di rendere il nostro lavoro semplice: è difatti sempre una delle potenziali accreditate per il “Top” (talvolta) o rispettivamente per il “Flop” (più spesso) della settimana.

Questa settimana rientra nella seconda categoria: la squadra di Joe Zinnbauer ha messo in mostra il suo lato peggiore, ossia quando gli 11 uomini in campo sembrano 11 diverse entità collegate tra loro unicamente dal colore della maglia.

Svogliatezza, imprecisione, testardaggine, ed una preoccupante mancanza di concretezza sotto porta. Il campanello d’allarme continua a suonare, per questa squadra che qualitativamente non vale forse i primissimi posti ma di certo nemmeno gli ultimi.

I PERSONAGGI

+

Chadrac Akolo (FC Sion)

Un giocatore incontenibile a tratti, che se riuscisse a diventare un pò meno “schizofrenico” negli ultimi metri potrebbe tranquillamente raggiungere quota 20 gol a stagione.

Veloce, reattivo, e con quella voglia di mangiare l’erba che è molto apprezzata dall’esigente pubblico del Tourbillon; anche grazie alla sua doppietta contro il Grasshopper, è il nosto uomo in più di questo fine settimana in Super League!

+

Christian Fassnacht (FC Thun)

A 22 è il perno offensivo del “derelitto” Thun che in questo fine settimana è riemerso contro il Losanna.

Ammirevole la sua tenacia nel cercare il gol per tutti i 90 minuti di gioco, ed infine tale caparbia è stata premiata grazie al gol partita realizzato ad un quarto d’ora dalla fine.

Forse l’unica nota positiva del Thun, complessivamente, in questa stagione che ad oggi è da considerare fallimentare.

Joe Zinnbauer (Allenatore FC San Gallo)

Siamo da sempre suoi ammiratori, magari a volte anche chiedendoci perché, e questo segno “-“ ci stringe il cuore… tuttavia non possiamo fare sconti, e l’atteggiamento iniziale con il quali i suoi uomini hanno affrontato la partita con il Vaduz è semplicemente inspiegabile.

Grazie ad alcune superbe prestazioni, alternate ad altre preoccupanti, ha potuto mantenere il posto in panchina ed ha avuto il tempo di lavorare, ma ora deve iniziare a produrre risultati.

LO SPUNTO

In una Super League che dato il dominio del Basilea ha perso ormai l’interesse per le posizioni di alta classifica, è in atto una sorta di “guerra dei poveri” per stabilire le altre posizioni in questa stagione 2016/2017.

I numeri parlano chiaro: i Renani hanno 14 punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici, ossia Losanna e Sion. Le stesse romande hanno a loro volta la metà dei punti di vantaggio sul… Thun, ossia il lanternino rosso della classifica!

Forse, in fondo, quelli a divertirsi di meno sono proprio i tifosi del Basilea…

IL CANGURO

FC Sion – 5°-> 3°

 

IL GAMBERO

San Gallo – 8° -> 9°

Il Canguro ed Il Gambero sono, di settimana in settimana, le squadre che hanno guadagnato, rispettivamente perso, il maggior numero di posizioni in classifica. In caso di parità di posizioni perse/guadagnate, si considererà la posizione più alta (rispettivamente più bassa) raggiunta.